Roberto Maroni

Referendum autonomia Lombardia del 22 ottobre: acquistati 24mila tablet per il voto elettronico

Pubblicato il 28 Lug 2017 alle 6:11am

Il prossimo 22 ottobre i cittadini lombardi saranno chiamati ad esprimersi su un quesito referendario tramite procedura informatizzata. Ma è una soluzione davvero affidabile? Ecco il punto della situazione.

A confermarlo è l’acquisto da parte della Regione Lombardia di 24 mila tablet da distribuire negli oltre ottomila seggi elettorali in cui avranno luogo le votazioni per il referendum consultivo per l’autonomia.

Il costo? 23 milioni di euro, Iva inclusa. «È un investimento, non una spesa – ha precisato il Presidente della Regione, Roberto Maroni – perché i tablet poi rimarranno in dotazione alle scuole come strumento didattico».

Quindi non manca nulla in vista del prossimo appuntamento referendario. «Abbiamo già firmato l’accordo anche con il ministero: le prefetture metteranno a disposizione i seggi elettorali e le forze di sicurezza ai seggi. A noi competono altre cose, come la tessera elettorale», ha precisato il Presidente della Regione Lombardia a margine di un incontro sul piano territoriale della Franciacorta.

Uno strumento, i tablet, che apre la strada al voto elettronico già in uso in altri Paesi del mondo e che potrebbe estendersi anche alla consultazione sulla riapertura dei Navigli.

È lo stesso Maroni a invitare il sindaco di Milano Giuseppe Sala ad accorpare i due quesiti referendari: «In questo caso metteremo due tablet a disposizione dei cittadini con due quesiti diversi. E sarebbe la Regione ad accollarsi tutti i costi».

Il display del tablet “riprodurrà il quesito e tre caselle con Sì, No e Bianca. Toccando una delle tre caselle, comparirà la croce – con la possibilità di cambiare idea e toccare un’altra casella – poi la scritta Vota, premendo la quale sarà come aver depositato la scheda nell’urna. È previsto un sistema di sicurezza, che garantisce l’anonimato: non viene registrato il minuto in cui una persona vota, in modo che non si sappia come ha votato chi lo ha fatto in un determinato minuto”, ha concluso il presidente della Regione.

Il sistema adottato da Smartmatic è basato sul software proprietario Election Management System (EMS), un’applicazione che genera automaticamente tutti gli strumenti necessari per preparare e condurre un’elezione. Ovviamente la multinazionale sostiene che si tratta di un sistema blindato, sicuro, che garantisce l’integrità del voto, anche grazie al monitoraggio da parte di osservatori indipendenti.

LigaRockParkContest: Francesco Rainero, Last, The Jab e I Dei Degli Olimpo i vincitori del concorso che si esibiranno sul palco di Luciano Ligabue in occasione del LigaRockPark

Pubblicato il 13 Set 2016 alle 5:26pm

I vincitori del concorso LIGAROCKPARKCONTEST, voluto fortemente da Regione Lombardia per valorizzare giovani talenti musicali, sono Francesco Rainero (con il brano “La Strada”), Last (con “10 mila Anni Luce”), The Jab (con “Regina”) e I Dei Degli Olimpo (con “Mille Anni dall’Ombra”). Si esibiranno sul palco di Luciano Ligabue in occasione del doppio appuntamento live “LIGA ROCK PARK”, che si terrà sabato 24 e domenica 25 settembre nella splendida cornice del Parco di Monza.

I 4 vincitori sono stati decretati da una Giuria di qualità, presieduta dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, tra le 10 band finaliste si sono esibite dal vivo questa mattina, nel corso di un’audizione all’Auditorium ‘Testori’ di Palazzo Lombardia, dopo essere state votate, attraverso i canali ufficiali di Regione Lombardia, Ligachannel e Fepgroup e su tutti i canali social #sulpalcodiliga.

“Questi ragazzi sono tutti bravissimi – ha dichiarato il Presidente della Regione Regione Lombardia, Roberto Maroni, presentando i 4 vincitori del ‘LIGAROCKPARKCONTEST’ – Scegliere non è stato facile, perché ci siamo trovati ad ascoltare artisti di vera qualità, capacità e originalità. Chi ha vinto, avrà la grande opportunità di esibirsi su un palco di fronte a 100 mila persone. Ringrazio Ligabue per aver accolto questa nostra proposta e, visto il successo, intendiamo continuare su questa strada con altre iniziative analoghe, perché vogliamo dare ai giovani musicisti altre occasioni per emergere e sfondare nel mondo della musica”.

Il contest ha avuto un grande successo di partecipazione con:

– 184 video caricati – 9.271 utenti votanti – 682.252 visualizzazioni di pagina – 91.323 voti assegnati.

Grande apprezzamento per questa iniziativa anche da parte della Siae.

“Condividiamo pienamente le motivazioni che hanno ispirato il Liga Rock Park Contest – ha commentato Filippo Sugar, Presidente di SIAE – che è in linea con l’impegno di SIAE in favore dei giovani autori sui quali abbiamo deciso di investire attraverso diverse iniziative di sostegno e promozione. Dopo l’azzeramento della quota di iscrizione per gli under 31, le agevolazioni tariffarie, le borse di studio ed il sostegno a progetti specifici, l’attività di SIAE per i giovani emergenti si concretizza ora anche in progetti volti a sostenerne la carriera artistica, promuovendone la conoscibilità e l’affermazione”.

Per i vincitori un premio economico di 5 mila euro a band da utilizzare per le spese connesse alla loro attività musicale (strumenti; sala d’incisione ecc.).

“È il primo passo di un progetto molto più ampio, realizzato da SIAE in collaborazione con la F&P Group, operatore primario nel settore della musica live e degli eventi – ha concluso Sugar – che si svilupperà nel corso di quest’anno fino a tutto il 2017, con l’obiettivo di favorire l’esibizione di artisti o gruppi di artisti emergenti che eseguono opere proprie o di giovani autori in apertura di concerti ed eventi musicali”.

Come per il Liga Rock Park Contest, l’intesa raggiunta tra SIAE e F&P mira a far sì che gli artisti affermati possano dare un’opportunità ai giovani, facendoli esibire su palchi più prestigiosi.

SIAE auspica infatti che le intese con F&P possano essere estese anche ad altri operatori primari, al fine di promuovere l’attività dei giovani creativi in tutta la filiera degli eventi live.

La Giuria di qualità, presieduta dal presidente Maroni era composta da: Marco Alboni – CEO Warner Music Italy; Roberto Razzini – Managing Director of Warner Chappell Music; Daniele Suraci – programmazione musicale di RTL 102,5; Paolo Giordano – critico musicale de ‘Il Giornale’, Pietro Casarini – Social Media Manager di Ligabue.com

Brexit, Milano candidata per l’agenzia del farmaco Ue

Pubblicato il 11 Set 2016 alle 9:29am

La città di Milano propone ufficialmente la sua candidatura per ospitare l’Ema (European Medicines Agency), l’agenzia europea per il farmaco.

E’ quanto emerso al termine di una riunione sul post-Brexit a Palazzo Lombardia in cui erano presenti il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, il sindaco di Milano Giuseppe Sala, il ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, il rettore dell’Università degli studi di Milano Gianluca Vago e l’imprenditrice Diana Bracco.

“Partiamo subito anche se i tempi non saranno brevi”, ha spiegato Maroni in una conferenza stampa dopo l’incontro, precisando che la trattativa è affidata al Governo, “previa la predisposizione di un dossier sulla candidatura”.

In rappresentanza dell’esecutivo nazionale, il ministro Martina ha affermato che “il Governo c’è” e che ci sono “tutte le condizioni perché si recepisca fino in fondo la proposta che questa città può fare”.

Per il Tar Eluana Englaro aveva diritto di morire in Lombardia. Regione dovrà risarcire i famigliari

Pubblicato il 11 Apr 2016 alle 6:09am

Per la prima volta in assoluto Beppino Englaro parla di “intima gioia, della fine dell’inizio”, forse perché si è arrivati a un punto fermo. Era il 18 gennaio 1992 quando sua figlia Eluana, dopo una sbandata sul ghiaccio, finì in “stato vegetativo”, senza alcuna relazione con il mondo esterno.

Era il 9 febbraio 2009 quando, alla clinica “La Quiete” di Udine, dopo le sentenze della Cassazione e dei giudici milanesi, Eluana si spense per eutanasia.

Ed è del 6 aprile, la sentenza del Tar che condanna la Regione Lombardia a risarcire i danni subiti dagli Englaro, valutati in circa 150mila euro, perché – secondo i giudici – “si è rifiutata deliberatamente e scientemente di dare seguito” alle sentenze, “ponendo in essere un comportamento di natura certamente dolosa”.

Ricevuta copia della sentenza, l’attuale presidente della regione Lombardia Roberto Maroni, pensa di “non ricorrere”, anche se la decisione sarà presa in giunta oggi.

Raffaele Cattaneo, presidente del Consiglio regionale, legato a Cl, insiste invece per tornare in giudizio, in nome, della lotta all'”eutanasia”.

Lombardia, investimento di 8mln di euro per il rilancio San Pellegrino Terme

Pubblicato il 12 Gen 2016 alle 5:20am

La Regione Lombardia ha deciso di investire otto milioni di euro nel rilancio di San Pellegrino Terme, località bergamasca nota tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, come previsto dall’integrazione dell’Accordo di programma, sottoscritto nel 2007 tra Regione Lombardia, Provincia di Bergamo, Comune di San Pellegrino Terme, Sviluppo San Pellegrino Srl e San Pellegrino Corporation Srl. (altro…)

Milano, la Madonnina dell’Expo accolta in Regione “come simbolo delle nostre radici”

Pubblicato il 17 Dic 2015 alle 10:55am

“Sono le nostre radici che noi rivendichiamo con forza, sono i nostri valori, è la nostra storia a cui non siamo disposti a rinunciare”: queste le parole pronunciate dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni al termine della cerimonia che ha svelato la riproduzione della ” Madonnina” del Duomo di Milano, realizzata dalla Fonderia Nolana Del Giudice per la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, che è arrivata l’altro ieri a Palazzo Lombardia.

L’opera era stata esposta per sei mesi al padiglione della Veneranda Fabbrica a Expo.

“Ciascuno fa e crede in quello che vuole ma questo è il sistema – ha continuato il governatore della Lombardia – l’insieme di valori che i miei nonni e miei genitori mi hanno tramandato e che io tramando ai miei figli: ci credo, sono valori positivi e ho voluto riaffermare con la posa della Madonnina qui che noi abbiamo una storia e abbiamo le nostre radici che sono quelle cristiane a cui non vogliamo rinunciare”.

“Abbiamo preferito metterla dentro Palazzo Lombardia per motivi di sicurezza ma il valore simbolico è molto forte” ha continuato Maroni, sottolineando che la scultura “è la copia esatta di quella che c’è in cima al Duomo e adesso in Lombardia ci sentiamo doppiamente protetti”. Alla cerimonia per l’arrivo nella sede della Regione della copia della statua della Madonna Assunta (alta 4,16 metri e realizzata da Giuseppe Perego in rame dorato e posta nel 1774 sulla guglia maggiore del duomo di Milano) hanno partecipato anche monsignor Gianantonio Borgonovo, presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo, e Saverio Carillo, curatore del catalogo ‘Madunina di Milano’, oltre a diversi assessori e consiglieri regionali.

Maroni avverte: “Ai sindaci che dovessero accogliere nuovi clandestini ridurremo i trasferimenti regionali”

Pubblicato il 08 Giu 2015 alle 9:28am

Il governatore della Lombardia, Roberto Maroni è stato chiaro: “Ai sindaci che dovessero accogliere nuovi clandestini ridurremo i trasferimenti regionali”. (altro…)

Milano: Expo, 3700 uomini per ordine e sicurezza

Pubblicato il 22 Apr 2015 alle 7:01am

In occasione di Expo 2015, arriveranno a Milano circa 3.700 uomini per garantire ordine e sicurezza alla città e ai turisti. (altro…)

Bossi contro Maroni: “è un traditore, sono io il capo della Lega”

Pubblicato il 04 Giu 2013 alle 10:43am

In un’intervista rilasciata a Repubblica, l’ex leader della Lega Nord si scaglia contro il neo governatore della Lombardia: “Si illude di diventare il plenipotenziario di Berlusconi al Nord, ma il Pdl non rinuncerà mai a presentare le sue liste in casa nostra, come fa la Cdu tedesca con la Csu in Baviera”. (altro…)

Per Roberto Maroni: “Questo governo non avrà vita lunga”

Pubblicato il 29 Apr 2013 alle 11:06am

Il presidente della regione Lombardia Roberto Maroni esprimendosi sul nuovo governo non si dice affatto fiducioso circa la solidità “Secondo me non avrà vita lunga“. (altro…)