russia

Russia, bomba in metro a San Pietroburgo: 10 morti e 50 feriti

Pubblicato il 03 Apr 2017 alle 4:19pm

Una o due esplosioni hanno colpito la metropolitana di San Pietroburgo, in Russia. Vi sarebbero almeno dieci morti e 50 feriti all’interno del vagone di un treno. (altro…)

Russia schiera una mega flotta da guerra diretta verso il Mediterraneo per colpire la Siria

Pubblicato il 22 Ott 2016 alle 11:29am

La Russia avrebbe dispiegato la più grande Task Force Navale dalla fine della Guerra Fredda: secondo un Diplomatico NATO. (altro…)

Nato, contingente italiano nel 2018 al confine europeo con la Russia

Pubblicato il 14 Ott 2016 alle 10:36am

Un contingente di soldati italiani sarà inviato al confine europeo con la Russia nel 2018. “Faranno parte di uno dei quattro battaglioni dell’Alleanza schierati nei Paesi baltici”. A dichiararlo in un colloquio con La Stampa il segretario della Nato Jens Stoltenberg. (altro…)

Siria, raggiunto accordo tra Usa e Russia per una tregua

Pubblicato il 10 Set 2016 alle 10:24am

E’ arrivato nella notte l’annuncio di un negoziato durato oltre 13 ore. Il segretario di Stato Usa, John Kerry, ha dichiarato che Stati Uniti e Russia hanno raggiunto finalmente un accordo per ridurre la violenza in Siria e portare il Paese a una transizione politica, con la prospettiva di mettere fine a cinque anni di guerra civile.

Ma non solo. Le due superpotenze avrebbero anche messo a punto un piano per una collaborazione militare sul campo.

Il capo della diplomazia americana, parlando a Ginevra alla conferenza stampa congiunta con il collega russo, Serghiei Lavrov, al termine del loro incontro, ha detto che l’accordo raggiunto con Mosca potrebbe essere un «punto di svolta», se messo in pratica annunciando una tregua che inizierà al tramonto di lunedì 12 settembre, il primo giorno della festa islamica Eid al-Adha.

Siria, 2milioni di civili senza acqua, luce e medicinali a causa dei bombardamenti. Onu chiede tregua umanitaria

Pubblicato il 09 Ago 2016 alle 12:03pm

Sarebbero oltre due milioni i civili ad Aleppo, senza elettricità e senza accesso alla rete idrica a causa dei bombardamenti incessanti che hanno colpito gli impianti di distribuzione negli ultimi giorni. Ad affermarlo è l’Onu, che chiede una tregua umanitaria di 48 ore perché siano riparati gli impianti e ricostituite le scorte di cibo e medicinali necessari per la popolazione.

Per questo motivo, infatti, i ministri della Difesa di diversi Paesi hanno dato linee guida specifiche sulla consegna di aiuti umanitari alla popolazione civile. A darne notizia il ministero della Difesa russo in una nota diffusa oggi. “In aggiunta all’interesse delle organizzazioni umanitarie internazionali, il ministero della Difesa russo ha già ricevuto proposte specifiche da parte dei dipartimenti della Difesa di diversi paesi intenzionati a impegnarsi nella consegna di aiuti alla popolazione di Aleppo”.

Aleppo, al via operazione umanitaria su larga scala da parte di Russia e Siria

Pubblicato il 29 Lug 2016 alle 10:33am

Una “operazione umanitaria su larga scala” organizzata dai governi russo e siriano è iniziata ieri da Aleppo su ordine del presidente russo Vladimir Putin: a dare l’annuncio il ministro della Difesa russo, Serghiei Shoigu, secondo cui saranno formati tre corridoi per gli abitanti che vogliono lasciare la città e per chi vuole deporre le armi, un quarto corridoio per i miliziani armati. (altro…)

Turchia: fallito il colpo di Stato da parte dell’esercito, per la gioia di Usa, Russia e Germania

Pubblicato il 16 Lug 2016 alle 11:19am

Fallito un colpo di stato dei militari in Turchia. Nella notte il presidente Recep Tayyip Erdoğan è riatterrato a Istanbul dove ha dichiarato di aver sventato un tentativo di colpo di stato condotto ieri sera da un gruppo di militari dell’esercito “che ora verranno puniti”. (altro…)

Sanzioni alla Russia uccidono il Made in Italy, a rimetterci gli agricoltori del Veneto e della Lombardia

Pubblicato il 01 Lug 2016 alle 9:27am

L’ennesimo prolungamento da parte dell’Europa delle sanzioni contro Mosca, l’embargo di risposta sui prodotti europei da parte del Cremlino è stato prorogato fino alla fine del 2017. Ma il conto delle sanzioni che ha pagato e sta pagando l’Italia è davvero salatissimo, si stimano infatti oltre 3,6 miliardi di esportazioni già persi.

Fra i settori più colpiti c’è l’agroalimentare: i prodotti italiani da sempre esportati in Russia oggi vengono sostituiti da prodotti provenienti da altri Paesi. La Coldiretti chiede lo stop immediato di ogni regime sanzionatorio.

Fra le regioni più colpite risultano il Veneto e la Lombardia.

“L’Europa dovrebbe fare l’Europa e non farsi più condizionare da quelli che sono rapporti con altri Paesi. Per l’Italia invece auspico un protagonismo che è necessario per la valorizzazione di quello che è l’agroalimentare italiano”, a sottolinearlo a Sputnik Italia è Ettore Prandini, presidente di Coldiretti Lombardia.

Putin firma nuova strategia nazionale, per lui la Nato è una minaccia

Pubblicato il 02 Gen 2016 alle 7:06am

L’espansione della Nato è una «minaccia per la sicurezza nazionale» della Russia. È quanto si legge nella nuova ‘strategia di sicurezza nazionale’ approvata e firmata da Vladimir Putin.

Un documento che viene aggiornato ogni sei anni e stila le norme da tenere in ambito della politica estera. Secondo quanto si legge, l’aumento delle truppe Nato ai confini della Russia verrebbe visto come «una violazione delle norme che regolano il diritto internazionale».

“L’indipendenza» della Russia sullo scacchiere internazionale ha provocato “la reazione da parte degli Stati Uniti e dei suoi alleati, interessati a mantenere il loro dominio nella sfera degli affari internazionali”. “Un processo di militarizzazione e corsa alle armi i sta sviluppando nelle regioni vicine alla Russia”. “La priorità nazionale è avere lo status di potenza globale di primo piano”. Detto questo, il nuovo documento di strategia nazionale prevede l’uso della forza militare “solo se ogni altra misura risulta inefficace”.

La prevenzione di conflitti militari viene affidata al mantenimento del “deterrente nucleare” così come di un «giusto grado di prontezza al combattimento delle forze armate.

L’espansione della Nato è una «minaccia per la sicurezza nazionale» della Russia.

Tensione alta tra Turchia e Russia, la Nato manda radar, caccia e navi

Pubblicato il 19 Dic 2015 alle 10:11am

La Nato ha dato il via libera all’invio di aerei radar, caccia e navi nel Mediterraneo orientale. Un intervento questo che come sottolineano fonti dell’Alleanza, serve per incrementare la difesa della Turchia “in considerazione della situazione instabile della regione”. (altro…)