salone del libro 2016

Luciano Ligabue presenta domani al Salone del libro di Torino “Scusate il disordine”, ingresso libero

Pubblicato il 13 Mag 2016 alle 12:08pm

Domani, sabato 14 maggio, LUCIANO LIGABUE presenterà il suo nuovo libro “SCUSATE IL DISORDINE” (Einaudi) al Salone Internazionale del Libro di Torino (Auditorium – ore 21.00 – evento a ingresso libero per tutti coloro che saranno in possesso del titolo di accesso al Salone). Interverrà il Direttore Generale Editoriale della Giulio Einaudi editore Ernesto Franco.

A quattro anni di distanza dall’ultima avventura in ambito letterario il rocker di Correggio torna con un nuovo volume per raccontare l’inafferrabilità delle nostre vite, un tripudio di fantasia e vividezza.

Nei 16 folgoranti e misteriosi racconti che compongono “Scusate il disordine”, l’amore, il sesso e la musica a fare da filo conduttore ad ogni singola storia. Diversi gli uni dagli altri, ma allo stesso tempo inseparabili, ognuno dei racconti è come una scoperta, un’epifania di quel mistero che è la magia del quotidiano.

I personaggi di Ligabue si incontrano e si scontrano, all’interno di una cornice surreale. Tasso è un uomo con un piolo conficcato in testa, un po’ lento (direbbe sua madre), ma molto sensibile alle attenzioni della signora Pilar. Anchie se è disposto a pagare di tasca propria per poter continuare a suonare ogni sabato con la sua band, e scambiare quello sguardo di profondissima intesa con Diana, la bassista, prima che lei torni dal marito. Poi c’è una Polaroid che a un certo punto comincia a catturare non solo le immagini ma anche i pensieri, e una sala d’attesa in cui perdere la cognizione del tempo mentre aspetti invano che l’Assegnatore chiami il tuo numero.

A quasi un anno di distanza dall’evento di Campovolo, Luciano Ligabue, come annunciato in conferenza stampa, tornerà sul palco SABATO 24 SETTEMBRE con “LIGA ROCK PARK”, il suo unico concerto – evento di tutto il 2016 (prodotto e organizzato da Riservarossa e F&P Group), che si svolgerà nella splendida cornice del PARCO di MONZA. Il concerto avrà inizio alle ore 20.30 (apertura al pubblico dalle ore 12.00).

Il costo del biglietto è di 57,50 euro (diritti di prevendita inclusi). Già in prevendita i biglietti per “LIGA ROCK PARK” sia online su ticketone.it che e nei punti vendita abituali. Ulteriori info sono reperibili su ligabue.com e fepgroup.it.

Ma non è tutto. Per i fan del Liga che hanno anche acquistato il biglietto per il concerto, anche una fantastica sopresa. Il giorno prima, il 23 SETTEMBRE, a partire dalle ore 18.00 e fino alle ore 24.00, li attende “ASPETTANDO LIGA ROCK PARK”.

E poi per tutti, per fine anno, non resta che attendere l’uscita del disco di inediti anticipata dal primo singolo in radio a settembre.

Salone del libro 2016, focus su cultura e letteratura araba

Pubblicato il 20 Gen 2016 alle 7:22am

“Visioni”: è questo il tema prescelto per la prossima edizione del Salone internazionale del Libro 2016, in programma al Lingotto Fiere di Torino dal 12 al 16 maggio prossimo.

“Non generiche velleità utopistiche, ma la capacità di darsi progetti realizzabili. Vogliamo parlare di gente che sta andando lontano perché capace di questa visione”, ha spiegato il direttore editoriale della Fondazione, Ernesto Ferrero.

Testimonial d’eccezione Roberto Cingolani, giovane fisico genovese, esperto di nanotecnologia, mentre l’immagine prescelta a rappresentare l’evento di quest’anno è stata realizzata dal pittore-scultore Mimmo Paladino.

Ma nell’edizione 2016 del Salone del Libro al posto del Paese ospite d’onore ci sarà una nuova formula: un focus allargato e traversale incentrato su realtà culturali che superano le rigide divisioni degli Stati nazionali.

Come la letteratura e la cultura araba, che dal Marocco all’Iraq offriranno un quadro quanto mai mosso e variegato.

Hanno già confermato la loro partecipazione il direttore del Museo del Bardo di Tunisi, Moncef Ben Moussa; il poeta siriano-libanese Adonis, considerato l’autore più significativo della lirica in lingua araba, e lucido osservatore delle derive dell’Islam radicale; il narratore algerino Yasmina Khadra (nome d’arte di Mohamed Moulessehoul), che nel suo ultimo libro ha ricostruito le ultime ore di Gheddafi.

Infine, i 70 anni della fondazione della Repubblica italiana offriranno uno spunto in più per tracciare un bilancio di questa nuova fase della vita unitaria, mentre in campo letterario ci saranno riferimenti anche ai 500 anni della prima pubblicazione dell’Orlando furioso, e a Miguel de Cervantes e William Shakespeare, morti a distanza di un giorno nell’aprile del 1616. A loro saranno dedicati cicli di letture, incontri e dibattiti.