santi

Settantamila fedeli in Piazza San Pietro per Padre Pio e Padre Leopoldo da Padova

Pubblicato il 06 Feb 2016 alle 2:10pm

Circa 70 mila pellegrini, dalle ore 5 di questa mattina, hanno gremito Piazza San Pietro alla presenza di circa mille uomini delle forze dell’ordine.

«Padre Pio è un servitore della Misericordia che ha creato tante oasi di vita in molte parti del mondo», ha sottolineato Papa Francesco salutando i devoti dei vari gruppi di preghiera definiti da padre Pio quando era frate, «focolai d’amore».

Con l’arrivo in piazza San Pietro dei santi, i fedeli si sono radunati per l’udienza dedicata ai due profeti, simbolo della Misericordia.

Le due salme arrivate venerdì in processione su Ponte Sant’Angelo, rimarranno nella Basilica di San Pietro fino al prossimo 11 febbraio. la città è andata in tilt.

Dopo il giro della piazza a bordo della papamobile, Papa Francesco si è rivolto ai fedeli con queste parole: «Quanta gente ha bisogno di carezze per aver la forza per portare avanti la malattia o per presentarsi al Signore».

Il Pontefice ha poi incontrato i vari gruppi di fedeli di Padre Pio e con loro ha ribadito l’importanza della preghiera.

«La preghiera è una vera e propria missione che porta il fuoco dell’amore all’intera umanità» ha esordito dicendo Papa Bergoglio.

«Diceva Padre Pio: la preghiera è una forza che muove il mondo, spande il sorriso su ogni languore e debolezza, la preghiera non è una buona pratica per mettere pace nel cuore, se fosse così sarebbe mossa da un sottile egoismo: io prego per star bene come prendere un’aspirina? no, non è così: la preghiera è un’altra cosa, è un’opera di misericordia spirituale che vuole portare tutto al cuore di Dio, è un dono di fede e amore».

Infine ha sottolineato Francesco: «È affidare la chiesa e le persone al Padre perché se ne prenda cura».

Il Papa durante il giro consueto con la papamobile ha baciato molti bambini e ammalati presenti in piazza.

Foto Ansa

Papa Francesco ‘Roncalli e Wojtyla’ due coraggiosi del XX secolo

Pubblicato il 27 Apr 2014 alle 2:52pm

Si alza un caldo applauso da Piazza San Pietro e Via della Conciliazione alle 10 e 15 minuti, quando Papa Francesco pronuncia queste parole: “Sanctos esse decernimus et definimus, ac sanctorum Catalogo ascribimus“, con le quali riconosce la santità di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, scrivendoli nel registro dei santi della Chiesa cattolica. (altro…)

Papa Wojtyla e Roncalli santi il 27 aprile 2014

Pubblicato il 30 Set 2013 alle 11:01am

Papa Francesco, durante il concistoro di cardinali in corso questa mattina, ha annunciato che Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII saranno presto santi. La data migliore per la loro canonizzazione sembra essere quella del 27 aprile 2014, domenica in cui ricade la Divina Misericordia.

Una giornata che per la Chiesa ha un enorme significato. Inoltre, il papa polacco morì alla vigilia della ricorrenza da lui voluta per ricordare la santa polacca Faustina Kowalska.

Tale data, essendo a fine aprile, sembrerebbe essere anche quella più adatta per permettere ai fedeli polacchi di raggiungere Roma.

Da Piazza San Pietro la proclamazione di 7 nuovi santi di 5 continenti

Pubblicato il 21 Ott 2012 alle 12:24pm

Papa Benedetto XVI davanti ad una piazza gremita di 80mila persone, ha proclamato oggi in piazza S. Pietro 7 nuovi santi provenienti da ben 5 continenti. (altro…)