sciroppo di scarafaggi

Cina, aumentano le fabbriche per allevare scarafaggi e produrre uno sciroppo per diversi usi medici

Pubblicato il 31 Lug 2018 alle 8:32am

In Cina nascono ovunque fabbriche di scarafaggi. Sì, avete capito proprio bene. Degli enormi allevamenti di miliardi di scarafaggi che vengono costruiti allo scopo di produrre una pozione ritenuta dalla medicina tradizionale cinese quasi miracolosa, in quanto, è da qualche tempo che viene utilizzata per curare diversi disturbi fisici.

Il Kangfuxin è un farmaco derivato dagli scarafaggi, e diversi studi scientifici sostengono che sia efficace nella cura della mucosite indotta da chemioterapia e radioterapia nei pazienti con carcinoma nasofaringeo; nel trattamento della colite ulcerosa combinato con l’acido aminosalicilico, con la luce pulsata intensa nel trattamento dell’acne; nella prevenzione e nella cura delle paradontite e per il trattamento del mucocele del cavo orale.

Si preferisce però, usare il nome del farmaco e anche la scatola della medicina riporta il nome in latino e non il cinese, piuttosto che fare cenno all’insetto vero e proprio . Forse, perché, anche i cinesi non sono cosi entusiasti all’idea di bere sciroppo d’insetto.

Per ora quello che è certo, è che ben 40 milioni di pazienti sono stati curati con la “pozione di scarafaggio” nelle strutture sanitarie cinesi e chi l’ha assaggiata ha rilevato che ha un colore simile al tè, un sapore leggermente dolce e un odore di pesce.