tatuaggi

Tatuaggi, ci sono quelli che sono in grado di monitorare le malattie cromatiche

Pubblicato il 25 Lug 2019 alle 10:40am

Un team di ricercatori, con a capo l’ingegnere chimico Ali Yetisen, ha sviluppato dei sensori colorimetrici iniettabili come i tatuaggi, in grado misurare le concentrazioni di tre biomarcatori nel liquido interstiziale, ossia la soluzione acquosa che si trova tra le cellule di un tessuto. (altro…)

Tatuaggi e rischio cancro: ministero della Salute vieta altri due colori

Pubblicato il 29 Mag 2019 alle 6:59am

Dopo i 9 colori banditi a marzo scorso, ora il Ministero della salute blocca altri due colori, che sono il rosa e il rosso provenienti dagli Stati Uniti, perché contenenti sostanze vietate dalla legislazione europea in quanto cancerogene.

Nello specifico, si legge sul sito del ministero, si tratterebbe del Rose Satin della Marca Eternal Ink, boccettino da 30 ml con lotto scadenza 27/07/2020 e del rosso, Perma Blend – Queens Red, marca Permablend Pigments, lotto PBQH181812.

“L’Italia è all’avanguardia rispetto agli altri Paesi Europei nel settore del monitoraggio e controllo dei pigmenti per tatuaggi. Soltanto nel 2018 sono stati eseguiti, da parte dei Nas, più di 100 campionamenti presso i tatuatori” alla ricerca di “ammine aromatiche e idrocarburi policiclici aromatici” nei pigmenti. E i colori più a rischio si sono dimostrati essere “le tonalità rosse, gialle e arancioni” ma “anche gli inchiostri con pigmenti azoici in generale”.

“Questi ultimi – spiega ancora il ministero della salute – possono essere individuati in etichetta attraverso il Color Index (codice a 5/6 cifre preceduto dalle lettere CI): gli azo-pigmenti hanno i Color Index compresi nell’intervallo che va dal numero 11000 al numero 29999 (es. CI 12475 = pigmento azoico). Per quanto riguarda la ricerca degli idrocarburi policiclici aromatici, anche essi cancerogeni (sono quelli tipici degli pneumatici delle autovetture), gli inchiostri più a rischio sono quelli contenenti nerofumo (neri, grigi, argento etc.), in particolare quelli nei quali in etichetta viene indicato come Color Index 77266”.

Tatuaggi, ministero ritira 3 colori a rischio cancro

Pubblicato il 26 Mar 2019 alle 11:02am

Il Ministero della Salute ha ritirato dal mercato italiano tre tipologie di colori utilizzati sulla pelle perché ritenuti cancerogeni. (altro…)

Maschere di bellezza a 3 anni di età?

Pubblicato il 17 Nov 2018 alle 7:25am

I bambini sono i prossimi destinatari del business dell’estetica almeno a giudicare da quanti cosmetici sono stati realizzati appositamente per i piccoli ed esposti alla fiera Cosmoprof Asia di Hong Kong. (altro…)

23esima edizione della Milano Tattoo Convention, Fiera Milano City dal 9 all’11 febbraio

Pubblicato il 09 Feb 2018 alle 5:26am

L’arte del tatuaggio torna a celebrarsi a Milano in occasione della 23esima edizione della Milano Tattoo Convention in programma presso la Fiera di Milano City dal 9 all’11 febbraio. Più di 450 artisti provenienti da tutto il mondo che parteciperanno alla manifestazione che ogni anno richiama a sé oltre 20mila persone: tra i tatuatori di fama internazionale, il polacco AD Pancho, l’americana Sarah Miller, la star russa di Instagram Sasha Unisex e il maestro del tatuaggio giapponese Horitoshi I, oltre agli italiani Moni Marino e Matteo Pasqualin. (altro…)

Tatuaggi, possibili problemi al sistema linfatico

Pubblicato il 15 Set 2017 alle 7:50am

Gli inchiostri usati per i tatuaggi possono liberare piccole particelle, dalle dimensioni inferiori a un milionesimo di millimetro, capaci di viaggiare nel sangue fino a raggiungere i linfonodi, vere e proprie «sentinelle» delle difese immunitarie. (altro…)

Tatuaggi, gira un inchiostro pericoloso e potenzialmente cancerogeno

Pubblicato il 11 Lug 2016 alle 7:45am

L’Associazione italiana tatuatori riuniti ( Aitr) mette in guardia dai tatuaggi e da un particolare tipo di inchiostro che ultimamente si sta diffondendo tra i tatuatori italiani. Questo risulterebbe altamente cancerogeno e dunque pericoloso per la salute, mettendo a rischio milioni di persone appartenenti a tutte le fasce d’età.

Geppi Serra, presidente dell’Aitr avverte che si tratterebbe del Dynam e in particolare di sostanze natura mutagene e teratogene.

Secondo il presidente infatti, il rischio sarebbe alto perché questo tipo di inchiostro avrebbe un’ottima prestazione per ciò che concerne il disegno ed inoltre, costerebbe davvero poco.

facile dunque da reperire e molto utilizzato. La raccomandazione principale, è dunque quella di rivolgersi esclusivamente a tatuatori seri, onesti e puliti.

Epatite C, allarme donne giovani: attenzione a tatuaggi e a trattamenti estetici

Pubblicato il 18 Apr 2016 alle 6:49am

Tatuaggi, manicure, trattamenti estetici come laser o filler effettuati in ambienti non adeguatamente sterilizzati possono causare l’epatite c. In aumento soprattutto tra le donne in età fertile che rappresentano oggi circa il 15% della popolazione affetta da questa malattia. (altro…)

Tatuaggi fanno bene alla salute, ecco spiegato il perché

Pubblicato il 27 Mar 2016 alle 8:00am

Secondo un recente studio pubblicato dall’American Journal of Human Biology le persone con molti tatuaggi sono anche quelle che hanno una migliore risposta immunitaria verso raffreddore e influenza, perché presentano livelli di immunoglobulina A e cortisolo più alti.

A stabilirlo i ricercatori americani che hanno raccolto i campioni della saliva di 29 persone prima e dopo essersi tatuate e i risultati hanno rivelato che presentavano infatti livelli di immunoglobina A superiori (un anticorpo coinvolto nella risposta immunitaria dell’organismo) coloro che ne avevano più di uno. Mentre nelle altre che si tatuavano per la prima volta questi livelli si abbassavano.

Questo perché, secondo i ricercatori, le persone con più tatuaggi svilupperebbero una forte vigilanza contro i fattori di stress connessi ai danni ai tessuti molli e di conseguenza anche il sistema immunitario risulterebbe, nel complesso, più forte.

Insomma, appena fatto il tatuaggio, questo bloccherebbe la risposta immunitaria per un breve lasso di tempo poiché il corpo si scaricherebbe dovendo reagire ad un’esperienza molto stressante. Quando la “ferita” guarisce, la situazione invece sarebbe inversa.

“Tatuarsi può stimolare il sistema immunitario in un modo molto simile alla vaccinazione e far sì che il corpo diventi meno suscettibile a future infiltrazioni patogene”, si legge nello studio.

Addio ai tatuaggi con il laser a picosecondi

Pubblicato il 05 Ott 2015 alle 1:02pm

Per tutti coloro che vogliono dire addio ai tatuaggi, arriva un’importante novità. (altro…)