tensione

Bombardieri Usa su Corea del Nord, dopo lancio missilistico di Pyongyang. Trump accusa la Cina

Pubblicato il 30 Lug 2017 alle 10:15am

Continua a salire la tensione tra Stati Uniti e Corea del Nord. Gli Stati Uniti hanno inviato già due bombardieri strategici per sorvolare la penisola come risposta al test del secondo missile balistico intercontinentale lanciato nella notte tra venerdì e sabato da Pyongyang. (altro…)

Usa, Trump invia sommergibile nucleare in Corea del Nord, teme nuovo test nucleare di Pyongyang

Pubblicato il 25 Apr 2017 alle 11:31am

Una nuova dimostrazione di forza con la Corea del Nord è partita questa mattina dall’amministrazione americana Donald Trump, che ha inviato in zona un sommergibile usa nucleare l’Uss Michigan, per lanciare un forte segnale a Pyongyang. (altro…)

Ventimiglia, un centinaio di migranti sfonda il confine con la Francia, ferito anche un rifugiato

Pubblicato il 06 Ago 2016 alle 10:50am

Dopo ore di tensione e un rifugiato ferito perchè urtato da un treno in corsa mentre camminava sui binari, un centinaio di sono riusciti a sfondare il cordone di polizia che dal lato italiano bloccava l’accesso alla frontiera di San Ludovico e sono corsi verso Mentone, raggiungendo il centro della città, inseguiti dalla gendarmeria francese.

Circa 120 i migranti arrivati a nuoto in Francia, spostandosi vicino alla scogliera, convinti poi dalla polizia francese a salire su due bus e a fare rientro in Italia.

Altri migranti, invece, nel frattempo avevano lasciato la postazione: alcuni sono riusciti a dileguarsi in territorio francese, altri sono tornati in modo spontaneo in Italia.

Intanto la contestazione continua ai Balzi rossi, dove è intervenuto anche il sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano: l’obiettivo delle forze dell’ordine italiane è quello di evitare che i migranti si accampino e si rigeneri il campo autogestito con gli attivisti, come accadde lo scorso anno.

Israele, Nablus, tensione alta, incendiata tomba di Giuseppe

Pubblicato il 17 Ott 2015 alle 1:14pm

Secondo quanto annunciato dai media israeliani, le forze di sicurezza palestinesi sono intervenute per disperdere centinaia di giovani palestinesi che stavano bruciando il complesso storico in cui è custodita la Tomba di Giuseppe a Nablus in Cisgiordania, luogo di pellegrinaggio e già fonte di grande tensione in passato.

Un giovane israeliano è stato accoltellato da un palestinese ad Hebron, notizie che hanno arrecato non poco dispiacere al governo israeliano che proprio ieri aveva proclamato, al termine delle preghiere, una Giornata di collera a Gerusalemme est e in Cisgiordania.

Il ministro Uri Ariel (del partito nazionalista Focolare ebraico) ha così dichiarato: ”gli stessi palestinesi, mentre mentono sfrontatamente e denunciano un asserito cambiamento da parte nostra dello status quo nel Monte del Tempio (Spianata delle Moschee, ndr), a loro volta profanano e bruciano un luogo sacro all’ebraismo”, chiedendo al premier Benyamin Netanyahu di ordinare all’esercito di assumere il controllo di quell’edificio.

Secondo la tradizione ebraica la ‘tomba di Giuseppe’ a Nablus e’ quella appartenente al personaggio biblico figlio di Giacobbe e di Rachele, divenuto influente consigliere del Faraone d’Egitto.