tregua

Siria, raggiunto accordo tra Usa e Russia per una tregua

Pubblicato il 10 Set 2016 alle 10:24am

E’ arrivato nella notte l’annuncio di un negoziato durato oltre 13 ore. Il segretario di Stato Usa, John Kerry, ha dichiarato che Stati Uniti e Russia hanno raggiunto finalmente un accordo per ridurre la violenza in Siria e portare il Paese a una transizione politica, con la prospettiva di mettere fine a cinque anni di guerra civile.

Ma non solo. Le due superpotenze avrebbero anche messo a punto un piano per una collaborazione militare sul campo.

Il capo della diplomazia americana, parlando a Ginevra alla conferenza stampa congiunta con il collega russo, Serghiei Lavrov, al termine del loro incontro, ha detto che l’accordo raggiunto con Mosca potrebbe essere un «punto di svolta», se messo in pratica annunciando una tregua che inizierà al tramonto di lunedì 12 settembre, il primo giorno della festa islamica Eid al-Adha.

Siria, 2milioni di civili senza acqua, luce e medicinali a causa dei bombardamenti. Onu chiede tregua umanitaria

Pubblicato il 09 Ago 2016 alle 12:03pm

Sarebbero oltre due milioni i civili ad Aleppo, senza elettricità e senza accesso alla rete idrica a causa dei bombardamenti incessanti che hanno colpito gli impianti di distribuzione negli ultimi giorni. Ad affermarlo è l’Onu, che chiede una tregua umanitaria di 48 ore perché siano riparati gli impianti e ricostituite le scorte di cibo e medicinali necessari per la popolazione.

Per questo motivo, infatti, i ministri della Difesa di diversi Paesi hanno dato linee guida specifiche sulla consegna di aiuti umanitari alla popolazione civile. A darne notizia il ministero della Difesa russo in una nota diffusa oggi. “In aggiunta all’interesse delle organizzazioni umanitarie internazionali, il ministero della Difesa russo ha già ricevuto proposte specifiche da parte dei dipartimenti della Difesa di diversi paesi intenzionati a impegnarsi nella consegna di aiuti alla popolazione di Aleppo”.