tumore al polmone

Immunoterapia, ricercatori scoprono che è efficace anche contro il tumore al polmone

Pubblicato il 11 Set 2019 alle 6:07am

L’immunoterapia può riattivare il sistema immunitario per combattere il cancro, e di recente si è scoperto che è on grado di farlo anche contro il tumore al polmone. La molecola immunoterapica durvalumab ha infatti dimostrato, che è possibile migliorare in modo significativo, la sopravvivenza globale nei pazienti con carcinoma polmonare a piccole cellule (SCLC), ovvero la forma più aggressiva, non precedentemente trattati. Ad evidenziarlo uno studio giunto alla Fase III CASPIAN, in corso in più di 200 Centri in 22 Paesi del mondo, presentato alla Conferenza mondiale sul tumore del polmone dell’International Association for the Study of Lung Cancer (IASLC) a Barcellona.

Durvalumab, in combinazione con quattro cicli di chemioterapia, spiegano i ricercatori, “ha mostrato un miglioramento statisticamente significativo e clinicamente rilevante della sopravvivenza globale rispetto allo standard di cura, costituito dalla sola chemioterapia: il rischio di morte si è ridotto del 27%” ed i risultati “hanno mostrato un beneficio prolungato di sopravvivenza globale con una stima del 33,9% di pazienti vivi a 18 mesi nel braccio sperimentale con durvalumab e chemioterapia contro il 24,7% di pazienti trattati nel braccio di controllo”. Lo studio, spiega Marina Garassino, responsabile della Struttura Semplice di Oncologia Medica Toraco Polmonare presso la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale di Tumori di Milano, “conferma un ruolo dell’immunoterapia nel trattamento di prima linea nei pazienti con una diagnosi di carcinoma polmonare a piccole cellule in stadio avanzato. Rappresenta questo, il primo studio in grado di valutare la possibilità di combinare in questo tipo di malattia l’immunoterapia con diversi schemi di chemioterapia. I risultati mostrano un beneficio significativo in sopravvivenza globale”.

Il cancro del polmone è la principale causa di morte per cancro tra gli uomini e le donne. Rappresenta, infatti, ricordiamo, circa il 15% delle diagnosi ed in circa due terzi dei pazienti. Diagnosi che avviene il più delle volte, in uno stadio già avanzato della malattia.

Red Canzian operato al polmone per metastasi: “Mi è crollato il mondo addosso”

Pubblicato il 26 Apr 2018 alle 7:49am

Red Canzian ha deciso di svelare un grande segreto. L’ex chitarrista dei Pooh in un video pubblicato su Facebook, sorridente in un letto d’ospedale, ha raccontato i momenti drammatici vissuti nelle ultime settimane: “Ora che una di queste cadute è rientrata, concludendosi bene, ora che sono sicuro di riuscire a fare il tour (ieri alle prove tutto funzionava alla grande e avevo ripreso a ‘funzionare’ bene anch’io), vi voglio raccontare questo piccolo segreto”.

“Due settimane fa, attraverso una Tac di controllo, mi è stato diagnosticato un nodulo sospetto nel polmone sinistro, probabile metastasi di un melanoma tolto ancora nel 2001 – spiega Canzian – Quando me l’hanno detto ho visto improvvisamente crollare il mondo intorno a me, e il primo pensiero è stato: ‘ma come, sono quasi due anni che lavoro a preparare questo concerto, e proprio adesso, che sta per partire il tour, mi deve capitare una cosa del genere?’. Poi mi sono attaccato al telefono, per capire cosa fare, come fare e soprattutto quando fare, e tutto è diventato una corsa affannosa”.

“L’amico, professor Santinami, che mi fissa subito un appuntamento con il professor Pastorino, chirurgo toracico, io che durante la visita provo immediatamente a convincerlo di slittare l’intervento a giugno dopo il tour, lui che si oppone, per i troppi rischi che avrei corso… E così, in questo turbinio di situazioni, giovedì 12 aprile mi ritrovo ricoverato e la mattina dopo, alle 7.45, entro in sala operatoria. La mia paura più grande era per la voce. ‘E se mi succede come dopo l’operazione di tre anni fa che per un mese non parlavo?’. Invece, grazie a Dio, e alla bravura di tutta l’equipe medica, tutto è andato bene… Davvero molto bene”.

Ora Red Canzian sta bene ed è pronto a partire per il prossimo tour da solista “Testimone del Tempo”, al via il 2 maggio da Cascina. “Mi sono ripreso praticamente del tutto – assicura – E di sicuro con un problema in meno! Mai come in questo momento sono affamato di vita e ho voglia, anzi, bisogno di voi. Di incontrarvi e condividere con voi emozioni lontane nel tempo e vicine nel cuore”.

Tumore al polmone, individuato sistema per bloccare cellule tumorali

Pubblicato il 07 Apr 2017 alle 8:39am

Buone notizie per la lotta al tumore al polmone. Un gruppo di ricerca coordinato da Rita Mancini del Dipartimento di Medicina Clinica Molecolare della Sapienza Università di Roma, in collaborazione con varie istituzioni tra cui l’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e con il sostegno della Associazione italiana per la ricerca sul cancro Airc è riuscito ad individuare il “cuore” del tumore al polmone, ovvero le cellule staminali tumorali responsabili della crescita dello stesso e soprattutto della diffusione all’interno dell’organismo delle metastasi. (altro…)

Cancro al polmone: speranze di vita per un malato su 5

Pubblicato il 04 Lug 2015 alle 6:02am

Sono 40 mila i nuovi casi di diagnosi arrivati nel 2014. Quasi 34 mila, le morti per gli uomini, più a rischio rispetto alle donne, colpiti da cancro al polmone.

Patologia difficile da trattare, perché spesso scoperta in fase già avanzata. Il più delle volte quando già si hanno metastasi ad altri organi vitali.

Cesare Gridelli, presidente dell’Associazione Italiana Oncologia Toracica (Aiot), durante un congresso che terrà nei prossimi giorni a Napoli, andrà ad illustrare le principali novità in campo terapeutico. Sottolineando che oggi il 20 % dei pazienti colpito da questo tumore, vive a distanza di tre anni, molto spesso anche se scoperta in forma già avanzata.

Di qui il messaggio di non smettere di sperare. Dato questo significativo che fa ben sperare anche per i fumatori, tra i più colpiti dalla malattia.

Al centro del congresso verranno dunque proposte nuove prospettive grazie appunto alla immunoterapia. Capace di agire sul sistema immunitario aiutando a fronteggiare il male.

In alcune persone, la cura aiuta a ridurre il tumore e a rallentare significativamente la crescita; in altre, invece, la neoplasia rimanere invariata, senza però che accrescersi di più.

Tumore al polmone, ideato a Napoli un innovativo kit per la diagnosi precoce

Pubblicato il 15 Gen 2015 alle 10:29am

Grazie ad un innovativo kit è possibile ora diagnosticare preventivamente un tumore ai polmoni. Tale dispositivo riesce ad eseguire un esame del sangue che può rivelare in netto anticipo una eventuale variazione dei valori di una proteina, la H-Prune. (altro…)