viaggi

Sono 32 milioni gli italiani che andranno in vacanza

Pubblicato il 05 Lug 2019 alle 6:00am

Saranno quasi 32 milioni di italiani che andranno in vacanza nel periodo estivo: è quanto emerge dall’indagine condotta da Confturismo-Confcommercio in collaborazione con l’Istituto Piepoli e presentata a Roma in questi giorni. Un dato positivo che segna un aumento rispetto al 2018, con +1.3 milioni di italiani propensi ad andare in ferie, e che non risente della crescita dei pessimisti (16%) rispetto agli ottimisti (8%) sul futuro economico dell’Italia. (altro…)

Usa, Centri controllo e prevenzione malattie mettono in guardia su focolai morbillo in Italia e vaccino da fare

Pubblicato il 13 Nov 2018 alle 7:47am

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) mettono in guardia da possibili focolai di morbillo in una serie di Paesi europei, tra cui l’Italia, popolare destinazione per i viaggi degli Americani. (altro…)

In netto aumento le donne che scelgono viaggi per single

Pubblicato il 10 Nov 2018 alle 6:11am

Sono in netto aumento le donne che decidono di viaggiare da sole. Tendenza globale di viaggi solitari che non riguarda solamente le vacanze ma anche una nuova esigenza di ribadire ancora con forza, la propria indipendenza. Il Global Solo Travel Study mette a fuoco dunque questo nuovo trend, grazie ad uno studio condotto che ha coinvolto quasi 9.000 uomini e donne di età compresa tra 18 e 64 anni in Gran Bretagna, Stati Uniti, Francia, India, Germania, Italia, Brasile e Cina e ha permesso di rilevare che in Italia oltre il 63% delle donne ha fatto una vacanza da sola nella vita, mentre il 73% delle donne sta pianificando un viaggio da sola nei prossimi anni.

La maggior parte delle intervistate si è scoperto che ha scelto di viaggiare sola per una settimana (quasi il 42%), mentre poco più del 5% viaggia a lungo, da 1 a 6 mesi. Il 7,5% (equamente divisi tra uomini e donne) sono i viaggiatori italiani che si sono concessi un viaggio da soli più di 10 volte nella vita. Il 50% del campione dichiara di essere disposto a percorrere lunghe distanze, con il 13% che ha volato oltre 11 ore nella sua ultima esperienza internazionale. Le donne (64% circa) prediligono voli che non superano le 5 ore. Nello spirito del volo eccitante ma a corto raggio, l’83% dei viaggiatori solitari italiani sceglie di visitare le meraviglie del nostro continente, mentre oltre il 15% ha viaggiato da solo negli Stati Uniti e Canada, il 9% ha visitato Africa e Sud Africa, e oltre il 9% il Centro e Sud America.

Zanna Van Dijk, blogger e organizzatrice di viaggi in solitaria per donne single, commenta: “È indubbio che i viaggi moderni siano cambiati. Quello che le donne cercano è esplorare, scoprire e svelare. Non siamo più legati ai tradizionali concetti di vacanza in famiglia o alla stigmatizzazione di viaggiare da soli.”

Claire Bentley, Managing Director di British Airways Holidays commenta, “i risultati della ricerca e le informazioni acquisite informalmente dal nostro equipaggio, attestano l’aumento di così tante donne che hanno scelto di sperimentare destinazioni a lungo e corto raggio da sole”.

Il Piemonte la regione più bella del mondo per il 2019. Ecco perché

Pubblicato il 28 Ott 2018 alle 6:31am

Secondo la guida annuale “Best in Travel”, compilata da Lonely Planet, nata dalle esperienze di oltre 200 autori che hanno scritto di viaggi, in testa alle rispettive Top 10 si trovano, come Paese da visitare nel 2019, lo Sri Lanka, mentre nella classifica delle città più belle la prima risulta essere la città di Copenaghen. (altro…)

Viaggi in aereo, 7 italiani su 10 hanno paura di volare

Pubblicato il 26 Giu 2018 alle 6:36am

La paura di volare colpisce sempre più persone per cause più o meno diverse: dal timore di perdere il controllo, all’angoscia di attentati terroristici. I mezzi di trasporto preferiti sono treno, auto e nave. A rivelarlo è recente sondaggio realizzato da Eurodap (Associazione europea disturbi da attacchi di panico), a cui hanno risposto 568 persone, uomini e donne di età compresa tra i 25 e i 65 anni. (altro…)

I cinque borghi slow italiani per una vacanza all’insegna del relax e della natura e ottime degustazioni locali

Pubblicato il 02 Apr 2018 alle 8:47am

Per chi desiderasse godere di una vacanza all’insegna del dolce relax a contatto con la natura, ecco quali sono i cinque borghi definiti slow da non perdere!. (altro…)

Cosa indossare quando si viaggia in aereo

Pubblicato il 07 Mar 2018 alle 6:22am

Vi siete mai chiesti cosa indossare e portare con voi durante un viaggio in aereo?. Ecco alcuni consigli utili da seguire per non trovarsi impreparati.

ABITI COMODI – Prima di partire, informatevi sempre sulla temperatura di partenza e di arrivo. Specie se la vostra meta è una destinazione esotica. E’ indispensabile infatti,vestirsi a strati, per avere il giusto calore al momento opportuno della partenza e per potersi liberare del superfluo al momento dell’arrivo. Se giaccone e cappotto sono inevitabili nel nostro Paese, mettiamo una maglia di lana e, sotto, una t-shirt leggera e una canottiera colorata da conservare fino all’arrivo. Ricordiamoci sempre che in aereo spesso l’aria condizionata è molto fredda e, specie se il volo è lungo, potrebbe servirci qualcosa di caldo. Magari anche un plaid per scaldarci all’occorrenza.

NIENTE CHE STRINGA – I vestiti stretti non vanno bene quando si viaggia. Meglio indossare capi comodi e morbidi, da poter indossare e levare con una certa facilità. Pantaloni troppo stretti sono un ostacolo per la circolazione: visto che il viaggio ci obbliga a restare sedute molto a lungo. Indossare calze a compressione graduata fa invece molto bene alle nostre gambe. In commercio se ne trovano di diverso tipo. Sì, dunque, ad una tuta da ginnastica di felpa, oppure un paio di pantaloni con l’elastico in vita.

E AI PIEDI? – Vale lo stesso discorso. Il poco spazio a disposizione, le ore di immobilità e il particolare clima della cabina favoriscono i gonfiori e la cattiva circolazione nelle gambe. I tacchi alti e le scarpe strette sono sconsigliati. Come pure le calzature senza tallone che tendono a sfuggire e a far inciampare. L’ideale sono le scarpe da ginnastica da poter infilare e sfilare rapidamente, nel caso fosse richiesto ai gates di controllo. Se fate un volo molto lungo, può essere utile portare con sé un paio di calze spesse di spugna, come quelle che si usano in palestra, per sostituire le scarpe e lasciare i piedi in libertà.

DA EVITARE – Rinunciate ad abiti che tendono a impigliarsi dappertutto, alle cinture con le fibbie di metallo (possono far suonare l’allarme ai gates e sarete costretti a togliervele), le catene di metallo e i gioielli di dimensione maxi. Controllate che gli abiti che indossate siano ignifughi (o per lo meno non infiammabili): gli aerei sono perfettamente sicuri, ma… non si sa mai! Quindi meglio evitare le fibre sintetiche e preferire maglie e pantaloni di cotone o di lana.

BAGAGLIO A MANO – Infine se il vostro viaggio prevede più tappe con tempi di coincidenza stretti, portate con voi un bagaglio in cabina, un cambio e qualche cosa che vi serve con una certa urgenza. Così se non vi restituiscono subito le cabine avete qualcosa con voi. Per la stessa ragione, portate con voi le eventuali cose di cui non potete fare a meno, ad esempio medicinali, spazzolino da denti, trucco, o kit per le lenti a contatto.

Milano: deraglia treno tra Segrate e Pioltello, almeno tre morti e un centinaio di feriti

Pubblicato il 25 Gen 2018 alle 9:51am

Il treno regionale 10452 è deragliato intorno alle 7 di questa mattina a Seggiano di Pioltello, nel Milanese. Era pieno di lavoratori e studenti, almeno 3 le vittime accertate. Almeno 10 i codici rossi e 100 le persone ferite in modo lieve che sono state portate in ospedale in codice verde.

Il convoglio proveniva da Cremona ed era diretto a Milano Porta Garibaldi, è deragliato fra le stazioni di Treviglio e Pioltello.

Dall’Emilia Romagna è giunta una eliambulanza. Intervenuti anche vigili del fuoco, Polfer e carabinieri di Cassano D’Adda. Pesantissime le ripercussioni alla linea ferroviaria e stradale. Sospese le partenze di Trenitalia.

A deragliare, cosa strana, sarebbero state due vetture centrali. Si parla di possibile cedimento strutturale. Ma gli accertamenti sono ancora in corso.

I feriti sono stati portati negli ospedali della zona. L’ospedale San Raffaele, il Niguarda di Milano, il San Gerardo di Monza hanno rimandato gli interventi previsti in giornata non urgenti per dare la massima attenzione ai feriti in arrivo.

Trenitalia: con Frecciarossa e Frecciargento nuovi servizi a misura di bambino

Pubblicato il 11 Gen 2018 alle 6:36am

Dal 25 dicembre 2017 è stato inaugurato uno speciale servizio di accompagnamento da parte di Trenitalia che permette di far viaggiare da soli i propri bambini, di età compresa fra i 7 e i 15 anni, in compagnia di una hostess o uno steward della società Elior Ristorazione S.p.A. che li assisterà per tutta la durata del tragitto, fino all’affidamento a un genitore, a un parente o a una persona esercente la patria potestà. (altro…)

Monte Bianco: spostato da Google Maps il confine Italia-Francia

Pubblicato il 05 Gen 2018 alle 5:54am

Google Maps ha deciso di spostare i confini del massiccio del Monte Bianco aprendo di nuovo la diatriba sul contenzioso che da anni vede protagonista la vetta più alta delle Alpi, insinuando di fatto la possibilità che il punto più alto della catena montuosa, fissato a 4.808 metri sul livello del mare, sia anche italiano e non soltanto francese.

Una decisione quindi in contrasto rispetto a quanto stabilito da Parigi nel 1865 e, di conseguenza, da gran parte dalle carte ufficiali.

I nuovi confini “doppi” mostrati da Google viaggiano quindi da un lato lungo i confini stabiliti dalla Francia e dall’altro lungo la linea dello spartiacque, quella che secondo l’Italia dovrebbe essere considerata di territorio italiano.