Vittorio Pisani

Sotto Copertura 2: dal 16 Ottobre su Rai1, la 2^stagione della fiction ispirata a Vittorio Pisani

Pubblicato il 14 Ott 2017 alle 6:50am

Dal 16 ottobre in prima serata, arriva su Rai1, la fiction “Sotto Copertura“, alla sua seconda edizione, con protagonisti Claudio Gioè, che interpreta il commissario Michele Romano e Alessandro Preziosi, nei panni del super latitante boss Michele Zagaria. La regia è di Giulio Manfredonia, tra gli altri, nel cast della serie tv, che alla prima edizione ha riscosso un grandissimo successo, prodotta da LuxVide con RaiFiction, in quattro puntate, troviamo anche Antonio Folletto, Antonia Truppo, Lorenza Indovina, Antonio Gerardi, Bianca Guaccero, Matteo Martari, Simone Montedoro. (altro…)

Vittorio Pisani diventa Dirigente Superiore della Polizia di Stato e vince anche contro Salvatore Lo Russo

Pubblicato il 02 Mar 2016 alle 3:53pm

Vittorio Pisani, superpoliziotto da sempre in prima linea nella lotta alla criminalità organizzata, dopo essersi difeso con tutte le sue forze, e aver dimostrato la sua completa innocenza, è stato nominato Dirigente superiore della Polizia di Stato (qualifica assimilabile alla mansione di Questore).

Pisani, che attualmente lavora al servizio Immigrazione nella capitale, dove ricopre un ruolo di Direttore, è stato, di recente, ricordato anche per l’ottimo lavoro svolto come Capo della Squadra Mobile di Napoli, nella fiction di Rai 1 “Sotto copertura”, che molto probabilmente avrà anche un seguito, per i grandi ascolti ottenuti. Stanò il superboss Antonio Iovine e catturò il super latitante Michele Zagaria, ma nonostante l’incredibile lavoro svolto, la sua integrità morale, il suo grande senso di sacrificio per il ruolo ricoperto, è stato costretto a subire accuse infamanti mosse da alcuni pentiti che lo hanno accusato di aver favorito gli imprenditori Iorio e Potenza nel riciclaggio di denaro sporco in alcuni locali del capoluogo partenopeo.

Negli ultimi anni la gogna mediatica si è abbattutta su Pisani, ma l’ex capo della mobile di Napoli ne è venuto fuori sempre a testa alta. Prosciolto da ogni accusa.

Anni certamente non facili per lui e famiglia. Chi lo risarcirà ora per quanto subito?

Poi ieri altra grande vittoria. Tre anni e sei mesi di carcere per Salvatore Lo Russo – l’ex boss del clan dei «Capitoni» di Miano, da anni collaboratore di giustizia – imputato per calunnia nei confronti dell’ex capo della Squadra mobile Vittorio Pisani, condannato dal giudice monocratico del Tribunale di Benevento, il quale aveva sostenuto di avere versato un’ingente somma di denaro all’ex numero uno di Napoli per ottenere favori e informazioni investigative.

Il verdetto è arrivato alle ore 17,30, dopo oltre tre ore di camera di consiglio. Lo Russo – detenuto in località protetta – ha rinunciato a presenziare in videoconferenza; in aula c’era solo il neo-questore Pisani affiancato dal difensore Vanni Cerino.

Si concluse così una triste e dolorosa pagina giudiziaria. Viene a decadere un’accusa infamante ai danni di un uomo, un grande servitore dello Stato e della comunità, che nel giugno del 2011 ha dovuto fae anche i conti con una custodia cautelare.

Il Pg non ricorre in Cassazione, Vittorio Pisani, super poliziotto ed ex capo della Mobile di Napoli, completamente assolto

Pubblicato il 04 Nov 2015 alle 6:39pm

Si conclude positivamente il processo giudiziario che vedeva coinvolto, ingiustamente, l’ex capo della Squadra Mobile di Napoli, e super poliziotto, Vittorio Pisani dal 2011.

Assolto completamente da ogni accusa, proprio nei giorni in cui andava in onda la mini serie di Rai1 “Sotto Copertura”, incentrata sulla cattura del super latitante e boss dei Casalesi, Antonio Iovine. Miniserie che ha riscosso un incredibile successo.

La Procura generale di Napoli, ha infatti rinunciato all’impugnazione della sentenza di assoluzione pronunciata lo scorso 18 giugno dalla Corte di Appello di Napoli, che aveva confermato il verdetto di primo grado “dissolvendo ogni dubbio” sull’operato di Pisani, anche relativamente alla gestione dell’ex boss Salvatore Lo Russo, da prima suo confidente, e poi suo accusatore.

Così, l’ex capo della Squadra Mobile di Napoli è assolto dall’accusa di favoreggiamento, rivelazione del segreto d’ufficio e abuso d’ufficio nell’inchiesta di presunto riciclaggio di denaro inerente alcuni locali del lungomare di Napoli.

«Non rilascio interviste: non le ho fatte prima, non ne faccio adesso e così sarà anche domani. Posso solo dire una cosa scontata: sono contento».

“Per me parlano solo i miei avvocati», commenta Pisani, raggiunto al telefono dai giornalisti.

Pisani dal 2011, a cui non è mai mancata la fiducia e la stima del Viminale, è stato assistito dai legali Vanni Cerino e Rino Nugnes.

«Oggi è un bel giorno per lui e per tutti noi, che in lui abbiamo sempre creduto. – Le parole del legale Cerino – La sua statura istituzionale non gli ha mai consentito di esprimere la sofferenza che si teneva dentro, e che chi gli stava vicino non poteva non percepire».

‘Sotto copertura’, 14-15 settembre Rai1. La fiction su Pisani e il suo arresto del boss Antonio Iovine

Pubblicato il 23 Ago 2015 alle 6:30am

Sotto copertura” è la fiction di Rai1, in due puntate che andrà in onda il 14 e il 15 settembre in prima serata. (altro…)

Assolto, anche in appello, l’ex capo della squadra mobile di Napoli Vittorio Pisani

Pubblicato il 19 Giu 2015 alle 8:09pm

Assoluzione anche in appello, per Vittorio Pisani, ex capo della squadra mobile di Napoli, imputato per rivelazione del segreto d’ufficio e favoreggiamento degli imprenditori Marco Iorio e Bruno Potenza nel corso del processo su un presunto riciclaggio di denaro in alcuni locali del lungomare della città.

La sentenza emessa dai giudici del collegio presieduto da Giuseppina Marotta, hanno respinto la richiesta di condanna a due anni formulata dal procuratore generale Sandro Iazzetti.

Secondo il quale, il super poliziotto andava condannato per la gestione delle annotazioni redatte a seguito di due esposti anonimi giunti in questura nel 2011.

Pisani, ha sempre ribadito di aver trattato gli esposti nel rispetto delle leggi e delle procedure.

Accolte dunque le tesi formulate della difesa dell’ex capo della polizia, gli avvocati Vanni Cerino e Rino Nugnes.

Con Pisani è stato assolto anche il commercialista Antonello Carpentieri, anche per lui la richiesta di condanna era di 2 anni.

Confermate anche le precedenti assoluzioni di: Antonella Di Pesa, Salvatore Martelli, Antonio Carpentieri, Maddalena Planqueel, Giovanni De Michele, Sandra De Caro, Enrico De Gais, Andrea Macchia.

Confermate invece anche le precedente condanne nei confronti di Salvatore Potenza, imputato di associazione per delinquere e usura (6 anni), di Domenico Sarpa per coinvolgimento nell’associazione a delinquere (3 anni), Massimiliano e Carmine Iorio (4 anni).

Al termine della lettura della sentenza, freddo e impassibile, Pisani ha lasciato l’aula senza rilasciare alcuna dichiarazione.