voli

Aeroporto di Linate, chiuso dal 29 luglio per 3 mesi

Pubblicato il 16 Lug 2019 alle 10:16am

L’aeroporto di Linate resterà chiuso per tre mesi a causa di lavori di ampliamento e ristrutturazione, in particolare delle piste di decollo e atterraggio e dell’area imbarchi, il 90% dei voli trasferito a Malpensa.

In calendario c’è anche una data da bollino nero: il 2 agosto infatti, sono previsti 941 movimenti e circa 130mila passeggeri.

Ma vediamo nel dettaglio cosa succederà.

Durante il periodo di chiusura di Linate, Malpensa si troverà a gestire una mole di passeggeri pari a quella che avrebbe come traffico annuale, ovvero 30 milioni di persone, 5,3 milioni in più rispetto al record registrato nel 2018. L’incremento medio da considerare sarà del 30%, 700mila viaggiatori a settimana e 100mila al giorno, mentre i movimenti aumenteranno del 45%. Le previsioni per la settimana a cavallo tra fine luglio e inizio di ferragosto, 29 luglio – 4 agosto, considerata di picco, si considera che si registreranno circa 800mila presenze, a Malpensa, un traffico a cui la chiusura di Linate contribuirà per 157mila viaggiatori.

Dei voli previsti su Linate, solo un 10% finirà all’aeroporto Bergamo-Orio Al Serio. In particolare Alitalia, la compagnia più coinvolta dalla chiusura, ha predisposto nuove rotte giornaliere per Roma Fiumicino, nove da/per Malpensa e quattro da/per Orio, estendo a questi due scali i servizi garantiti ai propri clienti a Linate.

Il principale collegamento con l’aeroporto è il treno Malpensa Express, gestito da Trenord, che in circa un’ora di viaggio consente di raggiungere Malpensa dalle stazioni di Milano Centrale, Milano Cadorna e Milano Porta Garibaldi, arrivando all’interno dei Terminal 1 e 2. Il costo del viaggio di sola andata è di 13 euro per gli adulti e 6,5 euro per bambini e ragazzi dai 4 ai 13 anni, mentre viaggiano gratis i più piccoli. Acquistando anche il ritorno la spesa è di 20 euro per il biglietto intero e 10 per il ridotto. In totale, ogni giorni sono 146 le corse ferroviarie che collegano le stazioni milanesi all’aeroporto di Malpensa, con due corse l’ora da Milano Centrale e Milano Porta Garibaldi e due da Milano Cadorna, per una media di 300 posti a sedere.

Per tutto il periodo della chiusura di Linate, Trenord al momento ha deciso di non incrementare le corse, per evitare di irrigidire troppo il sistema ferroviario e rischiare ritardi a catena nel caso di guasti, ma di agire sulla capienza.

Malpensa si può raggiungere facilmente anche con i tanti autobus che collegano l’aeroporto con la città di Milano: i tempi di percorrenza medi sono intorno ai 50 minuti e i biglietti si possono comprare online, direttamente a bordo del bus e nei box dell’area arrivi del Terminal 1 e 2 di Malpensa. Il servizio sarà potenziato nel periodo in cui Linate rimarrà chiuso, con una frequenza maggiore nelle fasce orarie di picco. Dalla stazione di Milano Centrale ci sono diverse opzioni: i mezzi di Terravision partono ogni 20 minuti dalle 3:50 e fino alle 21:55, mentre per il tragitto inverso, stessa frequenza, si va dalle 5:05 alle 00:10 dell’ultima partenza da Malpensa. Un biglietto di sola andata costa 8 euro per un adulto e 5 per bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni, mentre acquistando anche il ritorno il prezzo del viaggio per un adulto è di 14 euro. Il Malpensa Bus Express, che ferma anche a Milano Fiera, è attivo dalle 4:00 alle 23:00 con corse ogni 20 minuti sia da Milano Centrale che da Malpensa: anche in questo caso il prezzo è di 8 euro e se ne possono risparmiare due prenotando online anche il ritorno. Altra opzione è il Malpensa Shuttle, che parte dalla stazione di Milano Centrale alle 2:00, 3:15, 3:45, seguite da corse ogni 20 minuti circa a partire dalle 4:25 e fino alle 20:20. Le ultime corse ogni mezz’ora dalle 20:45 alle 00:15. Da Malpensa le prime corse sono alle 2:00, 3:15, 5:00, 5:45, 6:15, 6:45, seguite da corse ogni 20 minuti circa a partire dalle 7:00 e fino alle 21.00. Ultime corse ogni mezz’ora dalle 21.00 all’1:20. Il biglietto per un adulto costa 10 euro se il viaggio è di sola andata e 16 se comprende anche il ritorno.

Grazie a EasyJet voli intercontinentali a basso costo

Pubblicato il 14 Set 2017 alle 9:00am

Una piattaforma unica per l’acquisto di voli low cost verso tutto il mondo grazie agli accordi presi con i vettori a basso costo attivi nel pianeta. (altro…)

Strasburgo dice sì al Pnr, registro passeggeri aerei

Pubblicato il 15 Apr 2016 alle 10:03am

La direttiva Ue sull’uso dei dati del codice di prenotazione nell’aviazione civile, nota come direttiva Pnr (“Passenger name record”), che la plenaria del Parlamento europeo ha approvato ieri a Strasburgo obbligherà le compagnie aeree a comunicare alle autorità competenti i dati dei passeggeri per tutti i voli provenienti da paesi terzi verso l’Unione europea e viceversa.

Lo scopo è quello di contribuire alla prevenzione di reati gravi, e in particolare di attentati terroristi. Aiutare le indagini per accertare i responsabili di tali reati qualora siano stati commessi.

Le infomazioni saranno disponibili per le polizie in chiaro solo per 6 mesi, poi – fino a 5 anni – saranno consultabili ma mascherate.

Lo scambio dei dati tra Paesi membri non avverrà in modo automatico, ma solo nel quadro di indagini o accertamenti per terrorismo e gravi reati.

La norma riguarderà solo per i voli diretti in Europa, mentre non sarà obbligatoria per i voli interni tra Paesi dell’Unione Europea.

Aereo caduto nel Sinai, si rafforza l’ipotesi bomba. Voli sospesi all’aeroporto di Sharm

Pubblicato il 07 Nov 2015 alle 11:18am

Mentre continuano le indagini per far luce sul disastro aereo avvenuto nella penisola del Sinai, si fa sempre più strada l’ipotesi di un attentato terroristico.

Il presidente russo Vladimir Putin avrebbe ordinato lo stop ai voli russi in tutto l’Egitto, rassicurando l’amico Abdel Fattah Sisi sul fatto che presto i suoi connazionali faranno ritorno.

La mossa del Cremlino di fermare i suoi aerei rilancia infatti l’ipotesi che l’Airbus 321 sia precipitato in Sinai a causa di un’esplosione di una bomba piazzata a bordo.

Migliaia di turisti attendono a Sharm il rimpatrio ed è emergenza nei resort di Sharm el Sheikh, dove migliaia di turisti attendono il proprio rimpatrio. Tra loro anche molti italiani: “Il piano di recupero – previsto in nottata – non è più attuabile”, si è scusata EasyJet, che aveva programmato un volo per Malpensa.

Alitalia ha intanto annunciato il rafforzamento dei controlli all’aeroporto del Cairo. Stessa misura decisa anche dagli Stati Uniti d’America per tutti i voli della regione in arrivo nel Paese.

Ryanair, da ottobre anche voli da Cagliari a Bologna

Pubblicato il 10 Apr 2015 alle 9:06am

Ogni giorno, dal mese di ottobre, nuovi voli da Cagliari a Bologna. (altro…)

Ryanair: una nuova base a Berlino, 5 collegamenti con l’Italia

Pubblicato il 09 Mar 2015 alle 6:45am

Ryanair, dal prossimo inverno, avrà una nuova base, l’aeroporto di Berlino Schonefeld, sua 73esima base. (altro…)

Etna, riprende emissione di cenere, ma non si sospendono i voli

Pubblicato il 09 Gen 2015 alle 11:57am

L’Etna è tornato in attività. Dal cratere “Voragine”, uno dei quattro che si trovano sulla sommità del vulcano, dalla notte scorsa è ripresa, seppur debole e ad intervalli, l’emissione di cenere lavica, trasportata dal vento in direzione Sud-Est. (altro…)

Parte da Malpensa il primo aereo Alitalia-Etihad. E’ l’Airbus A330 a vestire la livrea Expo Milano 2015

Pubblicato il 02 Gen 2015 alle 11:53am

Con un volo partito da Malpensa e diretto a New York è iniziata la nuova stagione di Alitalia-Etihad che ha come obiettivo quello di far tornare in utile, nel giro di 2 anni, la compagnia di bandiera, con un nuovo piano industriale firmato sino al 2017. (altro…)

Calabria, un accordo con Alitalia per promuovere il turismo e i Bronzi di Riace

Pubblicato il 15 Feb 2014 alle 11:21am

I Bronzi di Riace saranno per un intero anno gli ambasciatori della Calabria e del suo territorio in tutto il mondo. Sì, perché, le due statue bronzee, che sono conservate nel museo archeologico di Reggio Calabria, sono state scelte dalla compagnia aerea nazionale Alitalia, grazie ad un accordo siglato con la Regione Calabria, per comparire sull’intera fusoliera di due aerei della flotta. (altro…)

Meridiana cancella il Caselle-Fiumicino. Soppressa anche la base ex Air Italy di Torino

Pubblicato il 08 Mag 2013 alle 7:02am

La compagnia aerea Meridiana termina il 19 Maggio la tratta Torino-Roma Fiumicino abolendo così tutti i night stop, ovvero i pernottamenti degli aerei che consentono voli in partenza al mattino presto e voli di rientro la sera tardi da Caselle, dismettendo anche la base Air Italy inaugurata nell’estate del 2010. (altro…)