zanzara tigre

Bologna, lotta alla zanzara tigre, arruolati cittadini in diverse aree

Pubblicato il 06 Mag 2018 alle 7:59am

Parte da Bologna la campagna dei cittadini per arruolarsi nella lotta contro la zanzara tigre. Dopo la sperimentazione dello scorso anno in cinque aree della città (vie Niccolò dell’Arca, Musi, Mezzacosta, Vasco de Gama e Galeazza), dove i residenti si sono presi cura di circa 370 tombini in totale, quest’anno il Comune di Bologna propone a tutti i residenti dei patti di collaborazione per debellare larve di zanzara tigre, bonificando tombini e cortili privati.

A coloro che si renderanno disponibili, verrà distribuito un kit con due cicli di trattamento a base di prodotto biologico. Ad aiutare i residenti ci saranno anche le Guardie ecologiche volontarie.

“Chiediamo uno sforzo a tutti- afferma l’assessore comunale alla Sanità, Giuliano Barigazzi, faremo una grande campagna di comunicazione nei quartieri, mettendo a disposizione dei moduli informativi. E chiederemo ai cittadini di fare i trattamenti insieme tra loro, perché sono più efficaci”.

Al momento, sulle cinque aree interessate dello scorso anno, tre hanno rinnovato la collaborazione col Comune, mentre le altre due sono in dirittura d’arrivo. A queste si aggiungeranno altre sette nuove richieste arrivate dal comune proprio in questi giorni.

Sulle zone pubbliche, invece, l’amministrazione comunale è già partita con la bonifica degli oltre 85.000 tombini, utilizzando prodotti chimici inibitori della crescita. Per le aree ortive gestite dal Comune si è invece puntato sulla lotta biologica: raccolte d’acqua che vengono messe dei minuscoli granchietti, chiamati copepodi, che si cibano delle larve di zanzara. Una modalità che quest’anno verrà estesa a più zone.

Allarme virus Zika: per gli scienziati “bisognerebbe rimandare le Olimpiadi”

Pubblicato il 10 Giu 2016 alle 10:13am

Il Brasile è il Paese più colpito dal virus Zika. Si conta circa un milione e mezzo di persone contagiate a partire dal 2015.

Creato un comitato che dà informazioni in tempo reale sul virus.

Si teme per le prossime olimpiadi. Gli atleti sono stati informati sulla prevenzione, e per questo vivranno in appartamenti con aria condizionata, avranno pantaloni e magliette a maniche lunghe e riceveranno preservativi.

“La gente – ha aggiunto l’Oms – continua a viaggiare in questi paesi per tutta una serie di ragioni. Il miglior modo di ridurre il rischio della malattia è seguire scrupolosamnete i consigli di viaggio per la salute pubblica”.

Queste Olimpiadi non s’hanno da fare. E’ questa la posizione di Rospotrebnadzor, condivisa dalla stessa OMS.

Virus Zika, a rischio anche l’Italia con la zanzara tigre

Pubblicato il 10 Feb 2016 alle 6:55am

Il virus Zika è un virus che presenta gli stessi sintomi dell’influenza, ma è capace di causare gravi malformazioni nei neonati partoriti da donne infette.

Un’emergenza che è partita dal Brasile e che ora si sta diffondendo anche nel resto del continente americano.

Ha già toccato oltre venti Paesi, soprattutto in Centro e Sud America. Solo in Brasile oltre un milione di contagi con circa quattromila casi di bambini nati con microcefalia, malformazione che limita lo sviluppo del cranio e conseguenze a livello neurologico.

Si tratta di una vera e propria emergenza mondiale, un po’ come è avvenuto con l’Ebola. Lo ha anche annunciato l direttrice generale dell’Oms Margaret Chan, che darà agli Stati maggiori finanziamenti e strumenti per fronteggiare l’emergenza.

Il ministero della Salute italiano ha sconsigliato alle donne in gravidanza di recarsi nei Paesi colpiti dallo Zika.

Identificato già nel 1947 nelle foreste dell’Uganda, lo Zika è veicolato dalle zanzare che appartengono al genere aedes, aegypti; ma non è escluso anche attraverso la zanzara tigre, presente anche in Italia.

Dengue, malattia delle zanzare, dopo Bologna un caso anche a Firenze

Pubblicato il 17 Ago 2015 alle 6:03am

Dopo il caso di Dengue identificato alcuni giorni fa nel quartiere Santo Stefano a Bologna, per cui è partita subito profilassi volta ad eliminare qualsiasi presenza di zanzara tigre o di larve annidate nell’area tra via Cartoleria e via Castiglione, anche nelle abitazioni private, scatta ora una nuova profilassi a Firenze.

La disinfestazione anti-zanzare è stata eseguita, in via precauzionale, in due aree del centro storico, dopo che un giovane ventiduenne rientrato dal Brasile, ha dichiarato ai medici che stanno curando di essersi recato in un ospedale brasiliano dove i medici gli hanno diagnosticato la malattia infettiva.

La Dengue è una patologia che si trasmette tramite le punture delle zanzare tigri della specie Aedes.

E’ molto diffusa nel centro/sud America, e provoca febbre alta e vomito.

In genere la patologia scompare nel giro di una settimana, ma può causare anche dolori muscolari che durano per più di un mese.

La Dengue è arrivata in Italia, tramite le zanzare tigre, giunte alcuni anni fa per caso (forse con qualche viaggiatore di ritorno dal centro America) che hanno trovato un habitat ideale nella Pianura Padana e in altre zone del paese, e che ogni estate proliferano anche da noi.

Al momento contro la Dengue non esiste ancora un vaccino, pertanto, l’unico modo per prevenirla è quello di disinfettare i luoghi dove possibile che le zanzare si annidino e procreino.

Per questo, asl di Firenze ha fatto sapere che la disinfestazione riguarda “un’area di 100 metri intorno ai luoghi dove ha soggiornato e soggiorna” il giovane tornato dal Brasile.

Come difendersi dalle zanzare, perchè scelgono determinate persone

Pubblicato il 07 Set 2014 alle 11:53am

Le odiose zanzare hanno dei gusti molto particolari. A rivelarli ci ha pensato uno studio, condotto dai ricercatori del Pest Control Technology Institute su 64 persone, che spiega che : (altro…)

A Soliera un caso di febbre che “contorce”: la Chykungunya trasmessa dalla zanzara tigre

Pubblicato il 17 Ago 2014 alle 11:44am

A Soliera, in provincia di Modena, si registra un caso di febbre che “contorce”, la così detta ‘Chykungunya’, patologia che si manifesta con pesanti dolori alle ossa ed immobilità. (altro…)

Zanzara tigre: può essere portatrice del virus ‘Chikungunya’ causa di dolori lancinanti e paralisi

Pubblicato il 21 Lug 2014 alle 10:23am

La cosiddetta zanzara tigre sarebbe portatrice di un virus chiamato chikungunya. I primi casi di infezione sarebbero avvenuti in Asia e in Africa, ma si starebbe diffondendo anche nella zona dei Caraibi e di Puerto Rico. (altro…)