zanzare

Un test con 20 mln di zanzare sterili per sconfiggere il virus Zika

Pubblicato il 20 Lug 2017 alle 8:24am

A Fresno, in California, è stato rilasciato nell’ambiente il primo milione di zanzare rese sterili dagli scienziati grazie ad un batterio, nel tentativo di diminuire sensibilmente la popolazione locale di vettori di patologie come Zika e Dengue. Il progetto, chiamato ‘Debug Fresno’, che prevede di arrivare a venti milioni di insetti maschi immessi artificialmente, è di Verily, il ‘braccio scientifico’ di Google. (altro…)

Allarme Virus Dengue a Trento, un uomo infetto

Pubblicato il 14 Lug 2017 alle 8:45am

A San Pio X, un quartiere di Trento, è stato segnalato un caso di Dengue che ha mandato in tilt tutto il quartiere. Il Comune di Trento, ha però diramato un avviso nel quale ha comunicato che darà l’avvio ad una disinfestazione straordinaria delle zanzare, veicolo attraverso il quale viene trasmessa appunto la malattia. (altro…)

Zanzare, le piante che le tengono lontane

Pubblicato il 15 Mag 2017 alle 9:33am

Se volete tenere le zanzare lontane da casa vostra, dal vostro giardino o balcone, ecco espediente, tutto naturale, che fa per voi.

Piantate o acquistate qualcuna di queste piante, e il gioco è fatto!

Citronella Dal cespuglio verde e decorativo, renderà più bella la vostra balconata o il vostro giardino. Può essere piantata anche in vaso, efficace contro le zanzare.

Calendula I suoi fiori sono molto graziosi e tengono lontane le zanzare. Posizionate qualche piantina su davanzali di finestre, balconi o ingressi della casa. Le zanzare si terranno a dovuta distanza. Inoltre, potete utilizzare impacchi di questa pianta per curare diversi fastidi della pelle. Grazie al suo potere rinfrescante ed emolliente.

Monarda Questa pianta somiglia molto per le sue proprietà alla citronella. Il suo fiore, però, è molto più colorato. E’ resistente alle alte temperature.

Erba gatta E’ una pianta che oltre ad essere molto efficace contro le zanzare fa anche bene alla salute dei vostri gatti. Li rende più allegri, vivaci, in salute.

Agerato I suoi fiori di colore blu e viola mettono buon umore mentre terranno distanti le zanzare. Le foglie sminuzzate sono molto utili per i casi di invasione più estremi, ma non vanno appoggiate sulla pelle!

Infine, da consigliarsi, anche menta, rosmarino, basilico e lavanda.

Zanzare, in arrivo l’app gratuita che le combatte

Pubblicato il 07 Mag 2016 alle 8:43am

Per segnalare e mappare le aree più infestate dalle zanzare arriva, grazie ad un ricercatore italiano Sapienza Cesare Bianchi, un’app basata sulle competenze complementari del laboratorio Social Dynamics del dipartimento di Fisica e del gruppo di Medical Entomology del dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive della Sapienza per la parte scientifica, e della start-up GH s.r.l. per la parte informatica e di geolocalizzazione.

“Dopo l’allerta lanciata a marzo dal direttore del Dipartimento Europeo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Zsuzsanna Jakab, è oggi ancora più importante creare uno strumento di facile usabilità che permetta di tenere sotto controllo la situazione e coordinare gli sforzi nella lotta alle zanzare” sottolinea La Sapienza. ‘ZanzaMapp’ è una app multipiattaforma Android, iOS, Windows Phone (ma anche normale browser su computer, tramite il sito http://web.zanzamapp.it) che consente di raccogliere le segnalazioni degli utenti, da incrociare con i dati rilevati dagli studiosi del settore grazie a trappole entomologiche.

La rete di rilevazione, spiega ancora l’Ateneo “potrà anche essere arricchita con i dati in possesso degli enti territoriali che decidano di contribuire, per i quali ancora non esiste di fatto una banca dati condivisa né un coordinamento nazionale in materia”.

‘ZanzaMapp’ potrà dunque associare alle rilevazioni entomologiche il dato sulla percezione del fastidio determinato dalle zanzare, mettendo a disposizione in tempo reale una heatmap delle zone più infestate, strumento utile per l’ottimizzazione degli interventi di controllo delle densità di zanzare da parte delle amministrazioni.

Tra le finalità del progetto in primis quello di coinvolgere i cittadini nel monitoraggio attivo, realizzando la cosiddetta ‘citizen science’. L’App consente infatti a tutti di fare segnalazioni e di approfondire facilmente gli aspetti scientifici relativi al problema zanzare; collocare trappole di facile uso, costruite secondo criteri scientificamente validi, e rilevare i dati raccolti attraverso l’applicazione.

Virus Zika, non è esclusa la trasmissione sessuale

Pubblicato il 01 Mar 2016 alle 6:55am

Dagli ultimi dati emersi dall’indagine condotta dall’ISS, pubblicati online su Eurosurveillance, non collegati all’attuale epidemia che si sta sviluppando in America Latina, ma riferiti ad un caso, il terzo identificato sino a ora nel mondo, ricostruito e confermato retrospettivamente: «Nell’estate-autunno del 2014 – chiarisce Gianni Rezza, direttore del MIPI – l’unità arbovirus dell’ISS esaminò per una sospetta Dengue i campioni di siero appartenenti a un uomo che aveva viaggiato in una zona all’epoca affetta da Dengue, la Tailandia, e della sua partner, che invece non aveva effettuato viaggi, ma che si era ammalata a distanza di circa 20 giorni con sintomi simil-Dengue. I campioni provenivano dalla Clinica delle Malattie infettive dell’azienda universitaria di Careggi, Firenze. Complessivamente, dall’analisi di tutti i risultati di laboratorio, non fu possibile confermare l’infezione da virus Dengue per nessuno dei due casi. Rimase comunque il sospetto di una infezione importata da Flavivirus, con una successiva trasmissione autoctona, presumibilmente per via sessuale».

Ecco allora che si profila anche lo spettro della trasmissione sessuale per il virus della Zika. Cosa certamente ancora più allarmante.

Virus Zika, donne incinte a rischio, no a viaggi dove è diffuso

Pubblicato il 30 Gen 2016 alle 6:16am

Le donne in gravidanza sono le più esposte al virus Zika, e pertanto, dovrebbero evitare viaggi nei Paesi dove è presente.

Le linee guida pubblicate dal Ministero della Salute, saranno affisse sotto forma di poster in porti e aeroporti, dopo l’allarme lanciato giovedì scorso dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il virus Zika «si sta diffondendo in maniera esplosiva» ha dichiarato il direttore generale dell’Oms Margaret Chan, che ha presieduto un incontro informativo con gli Stati membri.

Secondo una stima della stessa Organizzazione, il virus potrebbe infettare 3-4 milioni di persone nelle Americhe, 1,5 milioni delle quali in Brasile, dove – da meno di un anno a questa parte – sono nati più di 4mila bambini con microcefalia, una malformazione neurologica che comporta una crescita ridotta del volume del cervello e della circonferenza cranica, con possibili danni neurologici anche gravi. Ci sono forti sospetti che tra questa patologia e il virus Zika contratto dalle donne in gravidanza ci sia un legame.

L’Oms ha anticipato che sta per essere pubblicato anche uno studio. Il consiglio quindi, per fronteggiare l’emergenza e non correre rischi è quello di evitare id recarsi in questi paesi a rischio.

Sulla base delle informazioni e dei bollettini epidemiologici internazionali si possono distinguere: Paesi in cui sono in corso epidemie di virus Zika a rapida evoluzione, con trasmissione in aumento o diffusa (Colombia, Brasile, Suriname, El Salvador, Guiana Francese, Honduras, Martinica, Messico, Panama, Venezuela) e Paesi in cui vengono segnalati casi e trasmissione sporadica a seguito di introduzione recente del virus (Barbados, Bolivia, Ecuador, Guadalupe, Guatemala, Guyana, Haiti, Porto Rico, Paraguay, Saint Martin).

Lodi, altri due anziani ricoverati gravi per la febbre del Nilo

Pubblicato il 01 Set 2015 alle 7:21am

La febbre del Nilo colpisce ancora. Altri due anziani sono stati ricoverati nel Lodigiano per questo virus trasmesso dalle zanzare, ma che ha origini in Egitto.

Salgono così a quattro i casi accertati nel lodigiano.

I nuovi pazienti, entrambi in condizioni molto gravi presentano sintomi ricollegabili all’encefalite.

Sono stati ricoverati tra Lodi e Sant’Angelo Lodigiano e hanno febbre molto alta, forte cefalea, dolori diffusi e riduzione della lucidità.

Hanno rispettivamente 69 e 79 anni e risiedono, nel lodigiano e nella Bassa pavese. Uno di loro è ricoverato in rianimazione, mentre l’altro in isolamento.

Come sfuggire alle zanzare? Impossibile hanno una tripla strategia

Pubblicato il 23 Lug 2015 alle 6:03am

E’ impossibile sfuggire alle zanzare, non ci sono rimedi che tengano. (altro…)

Perché le zanzare vi tormentano? La risposta è nel vostro Dna

Pubblicato il 24 Apr 2015 alle 7:05am

Se le zanzare non fanno altro che assalirvi la spiegazione, secondo gli esperti, la colpa è del vostro DNA. (altro…)

Come difendersi dalle zanzare, perchè scelgono determinate persone

Pubblicato il 07 Set 2014 alle 11:53am

Le odiose zanzare hanno dei gusti molto particolari. A rivelarli ci ha pensato uno studio, condotto dai ricercatori del Pest Control Technology Institute su 64 persone, che spiega che : (altro…)