Ottimismo per Lamberto Sposini in coma farmacologico

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 02 Mag 2011 alle ore 10:00am


Lamberto Sposini, noto giornalista all’età di 59 anni, è stato colpito alcuni giorni fa da una gravissima emorragia cerebrale.

Operato al cervello dall’èquipe di neurochirurgia guidata dal professor Giulio Maira, sembra che l’intervento sia riuscito e che il giornalista al momento sia mantenuto ancora in coma farmacologico.

Ieri al suo capezzale sono giunti la figlia Francesca, la compagna Sabina Donadio, colleghi e amici, Paolo Garimberti, Clemente Mimun, Enrico Mentana (che gli ha dedicato l’edizione serale del Tg La7), Mauro Mazza, Massimo Giletti, Luciano Onder, Mara Venier, Emilio Carelli e Bruno Vespa.

Intanto Sposini risponde agli stimoli durante le visite specialistiche. Cosa piuttosto positiva anche se i medici evidenziano che l’emorragia cerebrale che ha colpito il giornalista era molto estesa.

L’entita’ del danno sara’ possibile conoscerla entro le prossime 24-48 ore, quando il giornalista verrà svegliato dal coma farmacologico.

La zona colpita dall’emorragia è quella dell’emisfero sinistro, ossia quella corrispondente agli stimoli del linguaggio e del movimento.