Uno studio condotto dall’Universita’ di Warwick pubblicato sulla rivista ‘Diabetes’ mette in guardia anziani e diabetici dal colesteroloultra-cattivo‘.

Gli scienziati, hanno scoperto la nuova forma, chiamata ‘MGmin-LDL‘, studiando appunto le forme tradizionali.

Quella ‘cattivissima’ possiede degli zuccheri piu’ piccoli delle altre forme, che la rendono piu’ ‘appiccicosa’ e quindi in grado di aderire piu’ facilmente alle pareti dei vasi sanguigni.

Nello studio il ‘MGmin-Ldl’ e’ stato sintetizzato in laboratorio e sono state analizzate le sue interazioni con le altre molecole biologiche.

Dalla ricerca e’ infatti emerso che la metformina, un farmaco gia’ usato, sarebbe in grado di ridurre la trasformazione del colesterolo Ldl nella forma piu’ pericolosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.