omissione di soccorso

Elena Boscolo travolta e uccisa a 28 anni la notte di Natale, mentre attraversava sulle strisce col fidanzato

Pubblicato il 26 Dic 2016 alle 10:48am

Travolta da un’auto pirata mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali insieme al fidanzato la notte di Natale. Elena Boscolo, 28 anni, è morta sul colpo a Sottomarina di Chioggia, in provincia di Venezia. Il fidanzato che era con lei è rimasto ferito, mentre l’investitore è dapprima fuggito per poi tornare a piedi sulla scena dell’incidente, per cercare di capire se la sua auto fosse stata identificata.

Un tragico incidente che ha spezzato la giovane vita di Elena. La ragazza era con il fidanzato quando insieme a lui è stata falciata da una Citroen bianca. Per la ragazza non c’è stato nulla da fare, è morta sul colpo, mentre il fidanzato è rimasto ferito, ma non in maniera grave.

L’investitore, un giovane del luogo di 24 anni, che dopo essere fuggito e tornato a piedi sul luogo dello schianto, per confondersi tra la folla per cercare di capire se i soccorritori avessero qualche elemento sull’auto ‘pirata’. Ma il suo nervosismo non è sfuggito ai carabinieri, che dopo qualche domanda sono riusciti a farlo confessare e ad ammettere le proprie responsabilità.

E’ stato denunciato per omicidio stradale e omissione di soccorso. I militari dell’Arma stanno ora lavorando per accertare l’esatta dinamica dell’incidente, e verificare con gli esami tossicologici lo stato psicofisico del conducente al momento dello schianto.