solidarietà

Gli staccano la luce e il gas. Ha 4 figli piccoli a carico ma un benefattore gli salda tutto il debito

Pubblicato il 11 Dic 2019 alle 5:04pm

Una storia a lieto fine, quella raccontata dal Gazzettino online, un bel gesto di solidarietà avvenuto a Conselve, nel Padovano proprio a ridosso delle festività di Natale. (altro…)

50 ristoranti milanesi ospiteranno gratis un clochard ogni settimana. Iniziativa lanciata dai City Angels, Maurizio Orrico e Vittorio Sgarbi

Pubblicato il 28 Nov 2019 alle 12:13pm

Cinquanta ristoranti milanesi, ogni settimana ospiteranno un clochard, un senza tetto, “gratis” aderendo all’iniziativa solidale, messa in campo da Mario Furlan dei City Angels, Maurizio Orrico e Vittorio Sgarbi.

«La tavola di cartone» è questo il nome del progetto benefico dell’artista Maurizio Orrico , che già nel 2017, aveva realizzato «La Casa del clochard») in collaborazione con «Slow Food» e «City Angels».

La presentazione alla stampa di questo nuovo e importante appuntamento solidale, avverrà oggi, giovedì 28 novembre alle 18,30 presso il ristorante «L’antro della Sibilla» in via San Gregorio 37 a Milano alla presenza di Vittorio Sgarbi e di Giacinto di Pietrantonio.

«In base alle attuali adesioni – spiega Mario Furlan a capo dei «City Angels», l’associazione che si occupa dei senza tetto a Milano – saranno offerti oltre 20 mila pasti all’anno».

Conciliare arte e impegno sociale. Ancora una volta ci riesce Maurizio Orrico, artista assai apprezzato nel panorama dell’arte contemporanea, che riporta con il suo importante impegno, al centro del suo lavoro gli emarginati e i più deboli, non solo come semplice tema d’ispirazione, ma anche come gesto concreto di solidarietà.

E così, dopo la famosa «Casa del clochard», oggi abbiamo anche «La tavola di cartone»: ogni giorno i ristoratori aderenti al progetto (senza alcun onere a loro carico) ospiteranno gratuitamente uno o più senza tetto per offrire loro un pasto caldo.

«La Milano capitale del profitto e del business a tutti i costi – spiega Orrico – è anche la città che mostra un grande slancio solidale. Il profitto senza la responsabilità sociale crea solo miseria umana e materiale: ho voluto dimostrare che questa città sa anche essere concretamente solidale».

Saranno poi, gli stessi volontari, dell’associazione City Angels impegnati tra ristoranti e senza tetto. I ristoranti che aderiranno all’iniziativa benefica mostreranno all’ingresso del loro esercizio commerciale, il materiale promozionale che li riguarderà, un apposito logo identificativo con sopra scritto «Con l’arte si mangia».

Quadrangolare di calcio benefico: 1° Trofeo Città e Provincia di Monza e Brianza, in campo per Malattie Rare Autoimmuni del Fegato

Pubblicato il 23 Nov 2019 alle 12:57pm

Lunedì 25 Novembre, l’appuntamento è ad Arcore (Mb), con il 1° Trofeo Città e Provincia di Monza e Brianza, un quadrangolare di calcio a scopo benefico, che si pone come fine principale, quello di divulgare quanto più possibile la conoscenza del problema “MAF – Malattie rare Autoimmuni del Fegato” e sensibilizzare tutti gli organi competenti, affinché si possa “agire” sia a livello sociale che medico-sanitario. L’evento si svolgerà, in via Monterosa presso lo stadio Comunale di Arcore (Mb).

L’idea di questo progetto nasce all’ospedale San Gerardo di Monza, nel caldo di fine luglio, per un incontro avvenuto tra Francesco Montaperto, Responsabile Commerciale dell’ Associazione Medici Monza e Brianza O.n.l.u.s e imprenditore di professione, il prof. Pietro Invernizzi e del Dott. Marco Carbone MAF, membri dell’Associazione AMAF.

AMAF Onlus ha chiesto per l’occasione, il sostegno dell’Associazione Medici Brianza e Milano Onlus, perché già in stretta collaborazione con l’Ospedale San Gerardo di Monza, per altri eventi benefici, e in particolare con il prof. Paolo Tagliabue, Direttore dell’Unità Operativa di Neonatologia e Terapia intensiva neonatale della Fondazione MBBM – Monza e Brianza per il Bambino e la Sua Mamma, per il progetto “Progetto Family Room”.

1° TROFEO CITTA’ E PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA

A sostenere questa importante iniziativa benefica, alla sua prima edizione, che in futuro intende coinvolgere tutti i Comuni della Brianza, ci saranno, il Comune di Monza (Mb), capofila come Provincia e come Città, Provincia di Monza e Brianza, Comune di Arcore, Comune di Bernareggio, Comune di Biassono, Comune di Cavenago Brianza, Comune di Cogliate, Comune di Concorezzo, Comune di Roncello e Comune di Ceriano Laghetto.

“Il nostro intento è essere ‘tutti parte attiva’ in un processo di costruzione per un futuro migliore, che solo la ricerca e la cooperazione possono donare alle persone malate”, dichiara il Presidente e fondatore dell’Associazione Medici Brianza e Milano, Dott. Alberto Penati in conferenza stampa.

“In 23 anni di attività ci siamo dedicati a progetti in tutto il mondo, senza dimenticare le necessità del nostro territorio. Primariamente l’associazione è orientata al sostegno dell’infanzia sofferente, in aiuto a bambini affetti da diversi deficit psico-fisici, come la sindrome di Down, la leucemia, le neoplasie infantili, le patologie neonatali, ma anche a bambini che hanno subito abusi o che vivono in realtà disagiate, sia sul territorio nazionale che all’estero. L’impegno è rivolto a migliorare la qualità di vita di queste persone. Sinora abbiamo fatto tante cose belle, speriamo di fare ancora meglio, grazie anche alla scelta di un quadrangolare di calcio, sport quest’ultimo, notoriamente dotato di un forte potere aggregante”, aggiunge il Dott. Penati.

“Come ripeto sempre, per vincere la sfida della sanità bisogna lavorare in squadra, come in questo caso, con un gioco di squadra. L’obiettivo per noi, è ancora una volta, quello di raccogliere fondi per sostenere l’attività di ricerca per una malattia rara, la colangite sclerosante primitiva, sulla quale è doveroso indagare, per poter trovare nuove cure e restituire il futuro a chi ne è affetto”, spiega il direttore generale dell’Asst di Monza, Mario Alparone.

“Peraltro, a proposito di ricerca, proprio venerdì scorso abbiamo avviato l’iter per trasformare il San Gerardo in IRCCS. Un traguardo ambizioso e complesso al tempo stesso, che permetterà di premiare e potenziare le eccellenze del nostro ospedale. Proprio per questo la ricerca assume un ruolo sempre più cruciale per il nosocomio monzese. Ciò porterà maggiori possibilità per i ricercatori e di conseguenza anche per i pazienti”.

“Qui al San Gerardo ci occupiamo delle malattie autoimmuni del fegato a 360 gradi, siamo uno dei migliori centri in Europa”, spiega a sua volta il Prof. Pietro Invernizzi, responsabile dell’U.O.C. di Gastroenterologia del San Gerardo di Monza e del programma per le Malattie Autoimmuni del Fegato presso l’International Center for Digestive Health dell’Università di Milano-Bicocca. “Sono a Monza da 4 anni e subito mi sono reso conto che al di là della professionalità, c’era anche una grande sensibilità. Col tempo siamo riusciti ad aprire anche un’associazione di riferimento per queste patologie, Amaf, attualmente in mano ad alcuni pazienti”.

“L’Amaf – spiega una delle socie, volontarie – ricordiamo che nasce dalla volontà di alcuni malati di essere un punto di riferimento per gli altri. Noi offriamo aiuto per tutti gli aspetti che riguardano la malattia. Inoltre siamo di supporto anche per tutta la famiglia, perché la patologia non è solo di chi ne è affetto, ma anche di tutte le persone che assistono questi malati. Stiamo anche lavorando con il Ministero, affinché vengano riconosciute tutte le patologie autoimmuni del fegato”.

LE SQUADRE

Le quattro squadre che parteciperanno al torneo:

– Associazione Medici Brianza e Milano Onlus;

– AMAF + Asst Monza – Ospedale San Gerardo;

– La Istituzionale;

– Vitanuova Star Team.

Attualmente si conoscono i partecipanti delle ultime due squadre, gli altri sono in attesa di conferma di adesione.

La Squadra Istituzionale, al momento è formata da: Sen. Emanuele Pellegrini, Cons. Reg. Andrea Monti, Cons. Reg. Romani Federico, Cons. Reg. Fabio Ghezzi, Coordinatore Sindaci Lega Lombarda / Vice-Sindaco Ceriano Laghetto Dante Cattane, Sottosegretario Reg. Alan Christian Rizzi, Sindaco di Monza Dario Allevi, Sindaco Concorezzo Mauro Capitanio, Sindaco Cogliate Andrea Basilico, Ass. Sport Arcore Nicola Sullo, Pres. Consiglio Comunale Cavenago B. Vincenzo Lettieri, Sindaco Biassono Casiraghi Luciano, Ass. Bilancio Biassono Malegori Piero, Consigliere Biassono Colombo Alessandro, Pres. Consiglio Comunale Biassono Rossi Mauro Lorenzo.

Mentre, la squadra di Vitanuova – Star Team, che deve la sua nascita al manager di Vitanuova, direttore commerciale di Medicuore Francesco Montaperto, nonché imprenditore campano-lombardo, è composta da diversi ex calciatori professionisti, tra cui Fabio Galante (Inter) , Giuliano Melosi , Peppino Servidio, Rolando Bianchi e Paolo Gobba (Fiorentina, Ternana), Massimiliano Ardito (Siena, Torino).

Montaperto in conferenza stampa ci ha raccontato: “Questo forse è l’ evento più bello e difficile che abbia mai organizzato ad oggi. E’ nato grazie all’incontro di 3 persone in un bar, dell’ospedale San Gerardo di Monza”. “Era fine luglio… quando Roberto Sabatino di “Sport in condotta“, mi ha chiamato e mi ha chiesto di aiutarlo, perché il primario di gastroenterologia del San Gerardo di Monza, il Prof. Invernizzi e il Dott. Carbone volevano organizzare un evento per la loro associazione AMAF – ASSOCIAZIONE MALATTIE AUTOIMMUNI DEL FEGATO e volevano un aiuto da parte mia. Naturalmente ho subito accettato, e in quell’occasione il prof. Invernizzi, con estrema educazione mi ha chiesto se fosse possibile farcela per Maggio/giugno 2020. Con la verve, che mi contraddistingue da sempre, ho detto subito di sì, anticipando anche il periodo, ovvero a novembre 2019. Un attimo di silenzio e da lì ho capito che avevo lasciato un segno indelebile nelle loro menti. Per lunedì 25/11 è tutto pronto! Campo, squadre, istituzioni, buffet. L’emozione è molto forte, perché è stato molto complesso organizzare un evento come questo, visto anche il poco tempo a disposizione. Come trovare i migliori interpreti possibili, però penso di esserci riuscito alla meglio, perché la differenza l’ha fatta anche il gioco di squadra. E proprio per questa squadra … voglio ringraziare anticipatamente tutti coloro che ne hanno preso parte e parteciperanno all’evento di lunedì che si terrà presso lo Stadio Comunale di Arcore. Coloro che hanno creduto in me e nella mia proposta. Hanno contribuito con il loro prezioso contributo alla sua realizzazione. Dalle istituzioni nazionali, provinciali a quelle locali, ai sindaci, che ci hanno donato patrocini gratuiti, alla Direzione del San Gerardo di Monza ad Amaf, passando per i calciatori (ex professionisti), i medici dell’Associazione Medici Brianza e Milano, gli addetti stampa, i giornalisti, e gli sponsor. Indispensabili per la miglior riuscita di un evento di grande successo”.

“Un grazie speciale va poi all’assessore regionale allo Sport Martina Cambiaghi che, pur non potendo presenziare per impegni inderogabili, ci ha fatto pervenire una sua lettera di ringraziamento per tutto ciò che facciamo e per l’impegno, la passione che mettiamo nei nostri progetti, eventi a sostegno dei più deboli”.

“Altro grazie va infine ad Antonio Cogliandro, Luca Dozio di “Capital Markets Consulting” e Stefano Straderoli di “Copying Broker” e al mio fidato collaboratore Paolo Giovannini che crede sempre in me, in ogni mio passo, con l’entusiasmo di un bambino”.

Il programma della manifestazione:

Ore 19.00: presentazione progetti, presentazione squadre partecipanti ed estrazione squadre

Ore 19.30: 1a Partita – Semifinale Squadra A vs Squadra B

Ore 20.10: 2a Partita – Semifinale Squadra C vs Squadra D

Ore 20.50: Finale 3° e 4° posto

Ore 21.30: Finale 1° e 2° posto

Le partite avranno la durata di 30 minuti. In caso di pareggio si andrà ai calci di rigore. Al termine della competizione ci sarà la premiazione, poi a seguire l’estrazione dei premi della lotteria, l’asta per la maglia dell’Inter e ancora, un ricco buffet per tutti gli ospiti presenti. Ad animare la serata, ci saranno Roberto e Nick di “Sport In Condotta”, con la partecipazione Nazionale Modelle.

I medici di Medicuore in campo lunedì 16 Settembre allo Stadio Sada di Monza per un quadrangolare benefico per i bambini del Kenya

Pubblicato il 14 Set 2019 alle 12:42pm

A due giorni dall’evento che si terrà a Monza allo Stadio Sada tutto si vive con grande agitazione ed euforia, per l’evento benefico che vede la partecipazione di quattro squadre che si disputeranno l’evento benefico:

– Associazione Medici Brianza e Milano – Agenzia delle entrate – Banca Fideuram – Vitanuova Previdenza e Protezione

L’Associazione Medici Monza e Brianza presenterà la squadra nazionale che affronterà successivamente il torneo nazionale e la coppa italia a Pompei (Na) il 26.27.28. settembre prossimi, 2019.

Vitanuova Previdenza e Protezione giocherà con la formazione nazionale con la presenza di ex giocatori professionisti come Giuliano Melosi, con una carriera tra serie A e serie B, Fabian Valtolina che ha militato tra la Serie A e B, il difensore Servidei con esperienze tra la serie A e B e naturalmente non mancherà la presenza del Bomber Francesco Montaperto, capitano della squadra.

L’allenatore, il Mister Paolo Giovannini da giorni studia la formazione migliore per portare in campo una squadra vincente e altamente competitiva.

L’Agenzia delle entrate ha tra le proprie fila giocatori che hanno militato in categorie professionistiche.

L’evento benefico vedrà in campo una sana competizione calcistica tra i vari antagonisti, ricordando sempre il fine benefico della manifestazione, che prevede la presenza della terna Arbitrale con Alessandro Pristerà, arbitro di categoria superiore con il sostegno dei 2 colleghi di linea.

Inoltre, prevista anche la partecipazione di Matteo Tonon presidente del CUN – Campionato per le imprese, che ha messo a disposizione dell’evento cameraman con riprese, telecronaca ed highlights delle partite disputate.

Roberto Sabatino di Sport in condotta, con Sua professionalità si occuperà invece delle formazioni, interviste durante tutta la serata, pre e fine gara benefica. Inoltre con la Sua importante e consolidata esperienza da telecronista dell’Ac Monza e di altre squadre professionistiche darà un valido contributo, supporto preziosissimo al Cun di Matteo Tonon.

Noi di Tuttoperlei.it in prossimità dell’evento che si terrà lunedì 16 settembre 2019 abbiamo intervistato l’anima di Vitanuova, il Bomber Francesco Montaperto, organizzatore e figura commerciale fondamentale dell’Associazione Medici Brianza e Milano Onlus:

Come vive questo derby in famiglia Lei che è figura di riferimento per entrambi le compagini? “Devo dire che è una sensazione strana, perché da un lato avrei piacere che a vincere fosse l’associazione per ovvi motivi, ma la competizione sana deve far sì che a vincere sia poi la migliore”.

Come è in questo momento il Suo stato d’animo? “Sono sempre molto emozionato quando a scendere in campo è l’ associazione e soprattutto perché con il ricavato possiamo portare avanti tutti i progetti che abbiamo in programma”.

Quindi questo evento è finalizzato a quale progetto in particolare?

Con le cifre raccolte dall’evento in programma, verrà realizzata la trattoria Medicuore. Una cucina realizzata presso la nuova scuola di Olgurmaek (Kenya) ai confini con il Tanzania (a circa 30 km dall’altra scuola di Esukuta dove è stata già realizzata una classe e dove nella scuola sono già presenti, 4 classi, che sono già state realizzate, e che contengono circa 220 bambini, tra elementari e medie)”.

Come prevede la serata? “Sicuramente una serata divertente all’insegna della serenità, del sano spirito sportivo e soprattutto la partecipazione di un grande pubblico”.

Chi vincerà? “Come detto in precedenza, avrei piacere che vincesse l’associazione, ma quando si entra sul rettangolo di gioco sarà il campo ha dare il verdetto. Quindi con la mia squadra punterò a vincere anche se dovessi giocare contro la mia anima, l’associazione”.

Se dovesse capitare un rigore al 90esimo in finale contro l’associazione sarà Lei a batterlo? “Assolutamente sì, non dimentichiamoci che sono un bomber dentro e fuori dal campo”. (ride)

Francesco Montaperto, imprenditore e testimonial di abbigliamento, impegnato nel sociale con eventi benefici su Monza e Brianza

Pubblicato il 16 Ago 2019 alle 2:39pm

Francesco Montaperto, imprenditore Napoletano trasferitosi in Brianza nel 2001, ha trascorso la sua attività lavorativa nel settore assicurativo/finanziario fino a divenire punto di riferimento prima in Brianza e poi in Italia intera. Le Sue doti manageriali sono state affinate dall’esperienza assicurativa maturata come Manager presso la Generali Assicurazioni S.p.a, per poi ritagliarsi il giusto spazio nel settore, fino a divenire uno dei punti cardine di un’importante società di brokeraggio assicurativo la Vitanuova S.r.l (da settembre S.p.a), con sedi in Brianza e in tutto il territorio nazionale. Vitanuova S.r.l. è una società di Brokeraggio Assicurativa, ramo vita e ramo danni, specializzata nella consulenze alle imprese e ai privati. Attualmente collabora con oltre 20 compagnie assicurative nazionali ed internazionali. E’ partner di Net Insurance, la nuova compagnia Sponsor degli arbitri di calcio. Società in espansione che sarà presente, anche con l’apertura di un nuovo ufficio di direzione nella città di Monza. Inoltre la Montapertogroup, dell’imprenditore campano, da egli stesso creata, che si occupa di consulenza finanziaria al fine ottimizzare i rapporti con le banche ed aiutare le imprese ad accedere a finanziamenti regionali, europei ed al medio credito centrale (MCC), gode anche della collaborazione della società Novaria S.p.A. del Dott. Fausto Giustetto, importante realtà del territorio lombardo.

Montaperto Francesco, è riuscito ad arrivare dove è arrivato, grazie al supporto di validi collaboratori, come i fidati, Paolo Giovannini e Andrea Cremaschi. Due persone veramente molto speciali che lo seguono in ogni sua iniziativa prima lavorativa e poi anche benefica.

Imprenditore dal cuore d’oro, Montaperto ha dimostrato sin da ragazzo di possedere doti innate, di essere un leader nato, primeggiando in tutto ciò che faceva e lo affascinava. E’ stato infatti, anche un ottimo calciatore in diverse categorie, oggi, ancora impegnato nel calcio per scopi umanitari, con una sua squadra, da lui stesso creata e di cui è anche Capitano. Lo vediamo nelle immagini qui in basso.

Carismatico, trascinatore, ottimo motivatore, Testimonial della Floriana S.p.a, ubicata nell’Interporto Campano, importante realtà tessile campana, produttrice di camice da uomo, titolare dei marchi come Portofiori e Montesanto. E ancora, Vice-Presidente di un’associazione di imprese del territorio monzese la cui presentazione avverrà nel prossimo mese di settembre e Direttore Commerciale presso l’ Associazione Medici di Brianza e Milano O.n.l.u.s, importante realtà no profit della provincia di Monza Brianza, il cui avvicinamento al volontariato e al sociale è avvenuto proprio grazie alle sue doti brillanti caratteriali e imprenditoriali.

Fondata nel 1998 dal Dott. Alberto Penati, dermatologo di Monza, di cui è presidente anche oggi, l’Associazione Sportiva Medici della Brianza si è costituita prima come Onlus e poi, nel marzo 2000 come Associazione Medici Brianza e Milano Onlus, facendo parte dell’Associazione Italiana Medici Sport O.n.l.u.s., ufficialmente riconosciuta come la Nazionale Medici, veicolo di amplificazione della capacità di apportare importanti interventi benefici in tutta Italia e anche all’estero. Tra le principali opere benefiche già realizzate, ci sono anche la Casa di Luca , un Progetto Idrico AMREF che ha come fine quello di offrire un ambiente sereno e protetto alla donna, nel momento delicato della nascita di un figlio o nei mesi di accudimento per le madri che presentano carenze di risorse personali e famigliari, per la nascita e la prima cura in ambiente naturale; un Reparto di Patologia Neonatale presso l’Ospedale San Gerardo di Monza; una Fondazione Pediatrica Kimbondo (Rep. Dem. Congo) per il miglioramento dell’assistenza ospedaliera per i bambini orfani o abbandonati congolesi; e altre opere e progetti importanti realizzati in 21 anni di attività benefica per un totale di circa 1.000.000 di euro.

Sì, perché, in tale Associazione Medici Brianza e Milano Onlus, operano circa 50 medici di base, specialisti e ospedalieri, sulle provincie di Monza e Brianza e di Milano. Progettano, promuovono e realizzano eventi di intrattenimento di natura sportiva, culturale e sociale, esclusivamente a scopo benefico, la cui attività è orientata, primariamente, verso il conseguimento di progetti di aiuto a bambini in difficoltà. In quanto affetti da diverse patologie, come deficit psico-fisici, neoplasie infantili, patologie neonatali; o abusi o perché vivono in realtà disagiate, sia sul territorio nazionale che estero. Impegno principale, quello di migliorare le qualità di vita di queste persone, grazie anche ad un programma nato dall’impegno ed entusiasmo degli associati, che hanno riassunto la loro azione e quella dell’Associazione di cui fanno parte in un motto principale, che recita, che “Nel sorriso di un bambino vive la speranza del mondo ed il sorriso dei nostri bambini è il segreto dell’entusiasmo che ci anima. Basta poco per migliorare la qualità della loro vita… e della nostra!”. Su tali necessità, nascono appunto collaborazioni e realizzazioni a favore di enti assistenziali di tipo umanitario (come quelli volti all’assistenza di malati terminali) impegnati fattivamente nel sociale: I.C.E.I. (Istituto di Cooperazione Economica Internazionale, dal 2003 per lo sviluppo economico in Sud America, Africa e Asia), AMREF Italia, “Fundacion PUPI”, “Fundacion Colombia te quiere vèr”, Azienda Ospedaliera S. Gerardo dei Tintori di Monza, APAE e CRIFF (Brasile).

Montaperto è riuscito a portare avanti dinamica e innovazione, realizzare 2 eventi di successo solo negli ultimi 3 mesi. L’entusiasmo con il quale organizza questi eventi benefici, e coinvolge persone intorno a sé, fa sì che tutto possa sembrare più semplice e facile da realizzare!. Ad oggi ha infatti organizzato altri eventi benefici in programma nei prossimi mesi a partire dal mese di settembre e a seguire. Ed altri in programma le cui date sono ancora da fissare e calendarizzare. Tra questi, un canto Gospel, rito solito delle feste natalizie, per il quale è prevista una grande partecipazione di pubblico.

I prossimi eventi benefici organizzati e confermati ad oggi:

– 16/09/2019 – Monza Stadio Sada – quadrangolare di calcio benefico con la partecipazione di: Agenzia delle entrate Monza, Associazione Medici Brianza e Milano , Banca Fideuram, Vitanuova Previdenza & Protezione. Con le cifre raccolte verrà realizzata la trattoria Medicuore. Una cucina realizzata presso la nuova scuola di Olgurmaek (Kenia) ai confini con il Tanzania (a circa 30 km dall’altra scuola di Esukuta dove è stata già realizzata una classe e dove nella scuola sono già presenti, 4 classi, che sono già state realizzate, e che contengono con una certa assiduità di frequenza, circa 220 bambini, tra elementari e medie. Il cibo viene cucinato sotto gli alberi, con fuoco e un pentolone, con vari rischi per salute di natura igienico-sanitaria. Ecco allora la necessità, della costruzione di una cucina idonea ai loro fabbisogni ed esigenze giornaliere, al costo di euro 10 mila (di cui già sono stati versati euro 4.000, provenienti da ricavi degli ultimi eventi già realizzati) con su di una parete la scritta, “TRATTORIA MEDICUORE“. Per i biglietti dell’evento benefico, al costo simbolico di € 1, si può contattare il n° 3471680220, o la pagina Facebook dell’Associazione Medici Brianza e Milano.

– 01/10/2019 – Nuovo Teatro Arcore (Mb) I Legnanesi che realizzerà due progetti benefici: San Gerardo reparto Neonatologia, pozzi d’

acqua in Kenya per il completamento

Per acquistare i biglietti è possibile farlo attraverso la pagina Facebook dell’evento o al n°3471680220.

– 25/11/2019 – Monza Stadio Sadaquadrangolare di calcio benefico con la partecipazione di: Nazionale Italiana Sicurezza sul Lavoro, Associazione Medici Brianza e Milano, Ospedale San Gerardo, Vecchie Glorie F.C. Internazionale che completerà pozzi d’acqua nella provincia specificata in precedenza. Per l’acquisto dei biglietti per questo evento a scopo benefico, consultare la pagina Facebook Associazione Medici Brianza e Milano o il n° 3471680220. L’evento è stato fortemente voluto da due Medici del San Gerardo di Monza, il Prof. Invernizzi e il Dott. Carbone e da Roberto Sabatino, amico di Radio “Sport in condotta”, telecronista del Monza Calcio.

Appassionato di politica Francesco Montaperto ha grandi doti in comunicazione. Coltiva diversi hobbies, tra modellismo, lettura, fotografia, fonte per lui di grande ispirazione. Noi lo abbiamo intervistato, e gli abbiamo chiesto:

Come è nata questa passione per il solidale?Il mondo va sempre più nella direzione dell’egoismo. Ognuno pensa di più a stesso. E per tal motivo, sono stato spinto ad andare in direzione opposta. Mettendo a disposizione il proprio essere ci si può elevare come persona. La nobiltà d’animo rende speciali. Aiutare le persone meno fortunate ti eleva culturalmente!.“.

E come è nata la volontà di essere un donatore A.v.i.s?Essere donatore Avis è una missione. Donare il sangue è un gesto che dovremmo far tutti, naturalmente, solo chi può veramente, in quanto idoneo a farlo. Non bisogna pensare, se farlo o meno, sarebbe giusto farlo come gesto istintivo. Sapere che quei 450 ml di sangue possono salvare o migliorare la vita di qualcuno ti fa stare meglio, ti fa sentire all’olimpo! Inoltre è anche un modo per tenere controllato il proprio stato di salute“.

Prossimi eventi benefici e progetti che vorrebbe realizzare. Di eventi benefici da realizzare ce ne sono di svariati. A settembre cercherò, con un’ evento, di aiutare un asilo di Usmate Velate a comprare un’attrezzatura molto importante per permettere ai bimbi di imparare cose nuove. Mi piacerebbe tanto, riuscire ad organizzare un evento per le vittime di Genova del ponte Morandi. Il progetto è già pronto, bisogna solo trovare gli sponsor e i permessi, ma sono certo che ce la faremo! Non demordo!“.

Qualche collaborazione particolare che le piacerebbe realizzare? Non chiedo collaborazioni in particolare, anche se tutte possono risultare interessanti, poiché lo scopo finale, è quello di far conoscere i nostri progetti in maniera tale da poterli realizzare e rendere felici i bambini che sono e saranno sempre al centro dei nostri progetti ed eventi benefici. Un’altra cosa importante… contattiamo tanti personaggi famosi, ma solo pochi ci dicono sì. Quel che mi rattrista è il fatto che in tanti avvicinano la loro immagine alla beneficenza ma quando poi, si tratta nel concreto di dover fare qualcosa, si tirano indietro. Vengono contattati e chiedano soldi. Da noi non avranno mai nessuna ricompensa! La “Beneficenza” è tutta altra cosa! .

“Colgo infine, l’occasione, per ringraziare il comune di Monza, nella persona del Sindaco Dario Allevi e dell’assessore allo sport Arbizzoni, sempre vicini e disponibili ad eventi di natura benefica”.

Il web si mobilita con una raccolta fondi, per il medico 34enne Lorenzo Farinelli affetto da Linfoma non-Hodgkin

Pubblicato il 04 Feb 2019 alle 3:27am

Il web si mobilita per Lorenzo Farinelli, medico 34enne di Ancona, affetto da Linfoma non-Hodgkin a grandi cellule di tipo B, che ha bisogno di soldi per curarsi in America. Sottoporsi ad una terapia sperimentale. “Non è finita finché non è finita. Non voglio morire” questo dice Lorenzo nel suo videomessaggio lanciato sui social, con il viso visibilmente segnato dalla malattia.

E la risposta del web non tarda ad arrivare. Gli amici hanno lanciato la raccolta fondi attraverso la piattaforma www.salviamolo.it, per far sì che egli possa curarsi all’estero.

A loro si sono uniti anche tanti vip del spettacolo, come Chistian De Sica che, oltre ad aver pubblicato il video su Facebook, ha anche fatto una donazione sulla piattaforma “Gofundme” (https://www.gofundme.com/salviamolo“

Lo scopo della raccolta fondi, che cresce di ora in ora, è ora quello di raggiungere la cifra di 500 mila euro.

Alessandro Maria, genitori cercano un donatore compatibile per lui, entro il 30 novembre

Pubblicato il 24 Ott 2018 alle 3:13pm

Alessandro Maria è un bambino di soli un anno e mezzo, figlio di italiani che vivono a Londra, affetto da linfoistiocitosi emofagocitica, comunemente conosciuta in medicina come HLH, malattia genetica rarissima che colpisce solo lo 0.002% dei bambini, e che non lascia speranze di vita senza trapianto di midollo osseo con un donatore compatibile in tempi molto brevi. (altro…)

Premio Alberto Sordi alla memoria a Fabrizio Frizzi

Pubblicato il 17 Giu 2018 alle 9:01am

La Fondazione Alberto Sordi ha conferito il 15 giugno il Premio a lui intitolato, dedicandolo quest’anno a singoli individui, gruppi di volontariato, famiglie e figure professionali che si siano distinti per gesti di solidarietà specificatamente orientati agli anziani. L’evento, che si è tenuto a Spazio Novecento a Roma, è stato condotto da Benedetta Rinaldi, giornalista Rai e volto noto di Unomattina, e ha visto la partecipazione di numerosi ospiti del mondo dello spettacolo, tra cui Sebastiano Somma, Alessandro Greco, Dario Salvatori e Fernando Muraca.

Tra i momenti più toccanti, certamente il conferimento del Premio Alberto Sordi alla Memoria, dedicato a Fabrizio Frizzi, che dal 2012 è stato il conduttore ufficiale della manifestazione. A riceverlo è stato il fratello Fabio, Direttore d’orchestra e compositore.

“Non ci sono parole adeguate ad esprimere quanta bellezza c’è nei gesti di tutti coloro che, lontano dai riflettori, con infinita dedizione, scelgono di darsi in pasto per gli altri”, ha spiegato il direttore della Fondazione Alberto Sordi, Ciro Intino.

“Quello che però si può esprimere è la gratitudine verso tutte queste realtà. Ciò che tocca nel profondo sono la solidarietà incondizionata, il senso di responsabilità nell’agire quotidiano, la capacità di essere d’esempio. Dai meno anziani che aiutano i più anziani a persone che lavorano sempre sorridendo, da insegnanti intraprendenti a giovanissimi che si mettono in gioco, l’essere in relazione con e per l’altro è il filo rosso delle storie giunte sino a noi”.

La consegna del Premio è stata preceduta da un convegno dedicato ai nuovi modelli organizzativi e alle nuove forme di finanziamento dei servizi alla persona anziana, temi sui quali la Fondazione Alberto Sordi è da sempre attiva in attuazione della volontà del grande attore.

Cannella regala sorrisi ai bambini, grazie all’iniziativa benefica “Cuore&Sorrisi”

Pubblicato il 23 Mag 2018 alle 6:07am

Il brand CANNELLA sostiene l’Associazione Genitori Insieme Onlus con la collezione primavera/estate.

Cuore &Sorrisi, è un progetto charity a sostegno dei bambini in ospedale.

Fino al 31 maggio, infatti, a tutte coloro che effettueranno un acquisto di uno o più capi della Collezione P/E 2018, CANNELLA, oltre a regalare uno sconto speciale del 30%, rilascerà nei punti vendita del territorio, anche un “Certificato del sorriso”, un piccolo cuore che attesta simbolicamente la partecipazione all’iniziativa, contribuendo così a “donare un sorriso” ai bambini ricoverati in ospedale.

Shopping che “fa bene” quindi, a supporto dell’Associazione Genitori Insieme Onlus, che sta lavorando per la realizzazione del “Summer Village”, un allegro e colorato “campo estivo”, che grazie ai volontari, darà la possibilità a tanti piccoli pazienti di poter vivere in modo più leggero le vacanze, distraendosi dalla routine quotidiana. Da giugno a settembre i piccoli ricoverati potranno così essere impegnati in diverse attività ricreative, dallo sport alla musica, al teatro, in compagnia dei loro coetanei e trascorrere le ore in modo un po’ più spensierato.

Un’occasione unica dunque per CANNELLA e per tutti coloro che parteciperanno all’iniziativa, per diffondere un messaggio d’amore e di solidarietà, rivolto ai tanti bambini che vivono in difficili condizioni di salute.

Genitori Insieme Onlus è un’associazione che è nata nel 1990, con il nome Carmine Gallo, dall’esperienza di un gruppo di genitori che si sono uniti in un obiettivo comune: migliorare la cura e la degenza dei bambini affetti da malattia onco-ematologica, offrendo loro ambienti accoglienti e confortevoli. L’associazione svolge la propria attività all’interno dell’Ospedale Santobono Pausilipon di Napoli, polo di eccellenza del sud Italia per le cure in ambito pediatrico- neonatale e Azienda ospedaliera di rilievo nazionale.

City Angels, Santa Messa e Vigilia di Pasqua con i senzatetto in Stazione Centrale a Milano

Pubblicato il 28 Mar 2018 alle 11:34am

Torna anche quest’anno la Santa Messa e la festa Pasquale per i City Angels in Stazione Centrale: l’evento si svolgerà sabato 31 marzo a mezzogiorno presso la sede dei City Angels in Sottopasso Mortirolo, nel tunnel sotto la Stazione che collega Via Tonale con Via Pergolesi. (altro…)