cosa da non fare

Come sbarazzarsi delle occhiaie

Pubblicato il 01 Ago 2020 alle 6:18am

Esistono delle cattive abitudini che potrebbero essere la causa delle occhiaie sotto gli occhi. Difficili da coprire anche con il trucco.

Ci sono però degli accorgimenti da adottare per farle apparire meno evidenti o liberarsene completamente.

Vediamo quali sono.

– Evitare di lavarsi il viso con acqua troppo calda. In quanto il calore e il vapore fanno gonfiare il viso e accentuare la pelle scura sotto gli occhi. – Non usare mai la crema solare in quanto potrebbe accentuare il colore scuro delle occhiaie. Bisogna sempre usare la protezione solare sul viso, soprattutto sotto gli occhi, se si esce all’aperto, anche se si esce solo per un po’ e non c’è sole. Accorgimento da adottare anche in inverno. – Evitare di usare un cattivo struccante. Non pulire gli occhi con lo stesso prodotto che si usa per il resto del viso. La pelle del contorno occhi è molto più delicata e non può essere trattata bene con una pulizia aggressiva. Usare sempre un detergente delicato per la pelle del contorno occhi. – Non mangiare troppo sale. Il sale crea ritenzione idrica. In questo modo la pelle del contorno occhi appare più grassa e gonfia. – Dormire bene la notte e almeno 6/8 ore. – Mangiare molta frutta e verdura e bera tantissima acqua ogni giorno.

Igiene personale: cose da non fare

Pubblicato il 01 Apr 2019 alle 11:14am

Una corretta igiene personale è molto importante, ma bisogna stare molto attenti a non cadere in alcuni errori che spesso vengono fatti, inconsciamente. Ecco allora i consigli degli esperti per non cascarci.

1. Mani sul viso Capita a tutti di toccarsi il viso con le mani. Eppure, ogni volta che si compiono azioni come questa, si aggiungono sporco e germi al viso. “Non sostenete il viso con le mani, trasferisce sporco e germi, oltre a distendere la pelle”, spiega il Dott. Neal Schultz, dermatologo di New York, che aggiunge che lo sporco e le cellule morte spinte in questo modo attraverso i pori della pelle possono causare un leggero ispessimento della stessa. È sicuramente un’abitudine difficile da abbandonare, quindi la prima cosa da fare è quella di iniziare a notare quante volte si compie il gesto.

2. Lavare i denti subito dopo il caffè Il caffè non è proprio il massimo per i denti, che possono presentare delle macchie a causa del consumo della bevanda. La naturale inclinazione di tutti è spesso quella di lavare i denti subito dopo averlo bevuto, ma nel fare questo si danneggiano i denti. “Anche se è raccomandato lavare i denti almeno 20 minuti dopo aver mangiato o bevuto alimenti ricchi di carboidrati e zuccheri, sono necessari altri 10 minuti prima di lavare i denti dopo aver mangiato o bevuto qualcosa di acido. Il momento giusto per prendere lo spazzolino e dare ai denti una spazzolata rinfrescante di 2 minuti è 30 minuti dopo aver mangiato cibi che contengono acidi, come le arance e i limoni, tra gli altri. Cibi e bevande, soprattutto se acidi, riducono il livello di pH all’interno della bocca e servirà del tempo prima che ritorni ai livelli normali. Spazzolare immediatamente dopo aver mangiato cibi acidi può indebolire lo smalto e causare danni allo strato protettivo che può rendere i denti più vulnerabili a carie e malattie delle gengive”, ha spiegato la dentista Danica Lacson. Se proprio non riuscite a resistere, rinunciate al dentifricio e lavate i denti solo con acqua.

3. Lavare il viso dopo l’attività fisica Lavare il viso dopo aver fatto attività fisica è un modo per rinfrescarsi e anche un gesto di igienico da fare. Tuttavia, però, non sapete, che è meglio lavare il viso con l’acqua prima dell’esercizio fisico. “Quando si tratta di lavare il viso, fatelo prima dell’attività fisica, non dopo. Quando si suda, si tende ad asciugare la pelle, il che significa che si asciugano e si strofinano i germi, lo sporco e gli oli che erano presenti e questo aggrava l’acne. Lavateli via prima di fare sport. E se avete sudato, avrete solo prodotto acqua e sale, che non sono pericolosi sulla pelle e non peggiorano l’acne”, spiega Schultz.

4. Fare docce calde L’acqua calda non fa esattamente bene alla pelle. “A tutti piace un po’ di caldo nella doccia, ma evitate docce bollenti. L’acqua calda apre i pori, il che promuove la perdita di acqua e lava via gli oli emollienti protettivi della pelle, peggiorando ulteriormente la perdita di acqua”, precisa Schultz. Questo può determinare una pelle secca e pruriginosa. L’esperto suggerisce una doccia tiepida, ma se proprio siete dipendenti dall’acqua bollente, iniziate almeno a spostare il rubinetto leggermente verso il lato freddo per abituarvi sempre di più alla temperatura, con l’obiettivo di arrivare ad una doccia tiepida.

5. Applicare la crema troppo tardi dopo la doccia Fare la doccia al mattino e applicare una lozione idratante ore dopo non è efficace quanto farlo direttamente dopo la doccia. “Sull’argomento doccia, assicuratevi di non aspettare troppo dopo la doccia per applicare una crema idratante. Asciugate delicatamente la pelle, senza strofinarla, e poi applicate le creme idratanti per aiutare a bloccare l’umidità raccolta durante il bagno. La crema idratante dovrebbe essere applicata generosamente con una lozione sul corpo e una crema sul viso”, spiega Schultz.

6. Utilizzare ogni giorno il sapone sotto la doccia Nei mesi freddi ma anche in estate non è importante quanta crema si applica perché se si ha la pelle secca, le mani, per esempio, continueranno ad essere secche e screpolate. Ma invece di applicare più crema, probabilmente la soluzione è quella di utilizzare meno sapone. “Se state combattendo con la pelle secca durante i freddi e rigidi mesi invernali, cercate di usare meno frequentemente il sapone durante la doccia o il bagno (ad eccezione delle zone intime, che devono essere lavate quotidianamente)”, sostiene Schultz.

7. Lavare troppo la pelle Lavare troppo la pelle per rimuovere lo sporco e i batteri può causare velocemente dei problemi. La pelle ha oli naturali che sono benefici, quindi se vengono lavati via ogni giorno vengono persi. “I detergenti rimuovono lo scudo naturale a base di olio della pelle e distruggono le sue colonie di batteri sani, lasciando la pelle secca, esposta all’ambiente e più soggetta a infiammazioni e a malattie. Il tuo microbioma comunica direttamente con il sistema immunitario, facendogli sapere esattamente quello di cui la pelle ha bisogno. Quando si rimuovono questi batteri, vengono a mancare i molti benefici naturali per la cura della pelle che offrono”, ha spiegato Denise Cartwright, estetista qualificata.

8. Abbandonare la crema solare in inverno È necessario utilizzare le creme solari tutto l’anno e non solo in estate. “Dovrebbe essere buon senso ormai, ma vale la pena ripeterlo. Non è negoziabile l’uso di un’efficace crema solare 365 giorni all’anno, pioggia, neve o sole”, ha chiarito l’esperto.

9. Non lavarsi dopo l’attività fisica La maggior parte dopo aver fatto attività fisica si precipita subito sotto la doccia, ma a volte aspettiamo un po’ prima di farlo. Tuttavia, ogni volta che si suda, è importante cambiare subito i vestiti. “Il sudore resta facilmente intrappolato all’interno degli indumenti molto stretti, portando acne, irritazione e altri problemi. Fare la doccia dopo l’attività fisica è l’ideale perché meno tempo hanno i batteri per fermarsi sulla pelle, meglio è. Lavate il corpo con un bagnoschiuma antibatterico, concentrandovi sulle aree in cui la pelle ha toccato le attrezzature da allenamento o in ogni punto in cui si è inclini a sviluppare un’eruzione cutanea (come il petto e la schiena)”, ha spiegato il dermatologo Joel Schlessinger.

Se proprio non è possibile fare immediatamente la doccia, è necessario cambiare i vestiti sudati e fare la doccia appena possibile. “Se siete inclini all’acne e non potete lavarvi subito, tenete delle salviettine nella borsa da palestra per eliminare l’olio e i batteri che causano l’acne sul viso”, ha aggiunto ancora l’esperto.

10. Non cambiare mai la spugna “Asciugamani e spugne possono ospitare batteri, muffa e lieviti, tra le altre cose dannose. Assicuratevi di far asciugare completamente la spugna ogni volta e cambiatela frequentemente. Se utilizzate un asciugamano, usatene uno pulito ogni giorno e non usatelo sul viso. È molto irritante per la pelle e finisce per causare aree secche, eruzioni cutanee e persino irritazioni”, spiega Schlessinger.

12. Dimenticare di pulire le unghie Anche lavando regolarmente le mani durante il giorno, la maggior parte delle persone si affretta nel processo e invece è fondamentale lavare e pulire attentamente le mani, il che include anche la pulizia delle unghie. “Sporco e batteri possono sostare sotto le unghie e se ci si mette le mani in bocca è un rapido accesso al sistema digerente”, ha precisato la Dott.ssa Elizabeth Trattner. Un po’ come fanno anche i gatti, ogni volta che si lavano.

13. Non pulire mai i pennelli dei trucchi Altra cosa molto importante è quella di pulire i pennelli del make up, ricettacoli di sporco e batteri. “Se non adeguatamente puliti, i pennelli dei trucchi possono trasportare orde di batteri che possono causare gravi danni alla pelle. L’accumulo che si crea sui pennelli dei trucchi sporchi li fa deteriorare più velocemente, influenzando anche l’applicazione del trucco stesso. Pulire i pennelli dei trucchi è il passo più importante per creare un make-up perfetto”, spiega Schlessinger. Lavate i pennelli con acqua e un sapone delicato, poi riponeteli in orizzontale per farli asciugare.