Secondo l’Istat nel secondo trimestre del 2012 il tasso occupazionale femminile al sud tra le under 30 è appena al 16,9%.

Un livello così basso sinora non si era mai registrato. In questa fascia d’età compresa tra i 15 e i 29 anni si è alzata però la quota delle studentesse, soprattutto tra i più giovani.

Così, se si guarda alle 18-29enni meridionali, il tasso di occupazione presenta per fortuna un lieve miglioramento, si parla infatti del 20,7%.

Ma è comunque sempre più netto il divario che esiste tra nord e sud. Si pensi che le giovani occupate tra i 18 e i 29 anni fanno parte di una percentuale che sale al 45,7% al nord con una media nazionale (pari al 34,0%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.