Un efficace metodo per contrastare l’eccessiva sudorazione o i cattivi odori soprattutto in estate, è certamente quello di scegliere con cura i tessuti dei quali si compongono i propri indumenti. Ci sono infatti, tessuti meno traspiranti, quindi meno indicati per chi non vuole sudare eccessivamente, e tessuti che invece regalano una maggiore sensazione di fresco.

La differenza nella sudorazione la fanno i tessuti dei quali si compongono gli abiti che quotidianamente indossiamo. Sicuramente le fibre sintetiche sono quelle che potrebbero causare maggiori problemi sia in termini di sudorazione che di cattivo odore. Tessuti come il poliestere, l’acrilico, il nylon e l’elastan potrebbero trattenere maggiormente il calore e aumentare di conseguenza la produzione di sudore.

Ecco quali sono allora i tessuti da evitare in estate perché fanno sudare molto e possono causare irritazioni alla pelle e uno sgradevole cattivo odore.

I tessuti più traspiranti di origine naturale, da indossare in estate sono certamente il cotone e il lino, oppure fibre artificiali di derivazione naturale come il lyocell o il modal. Esistono anche tessuti arricchiti di cloruro di argento che si distinguono per un efficace potere antibatterico ideale per contrastare anche i cattivi odori. Questi ultimi si usano prevalentemente in ambito sportivo per contrastare gli effetti maleodoranti dei tessuti tecnici.

Scegliere poi colori più chiari, come il bianco, il beige, sabbia, ecru. Il rosa e il celeste pastello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.