Se la donna tradisce, la colpa è di un gene

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 24 Feb 2015 alle ore 7:01am


La propensione al tradimento, da parte di alcune donne, potrebbe essere ricercata in un determinato gene.

A sostenerlo, i ricercatori dell’Università del Queensland, Australia, che hanno scoperto, che queste donne decidono di tradire perché “guidate” appunto dal gene chiamato AVPR1a.

Gli scienziati sono arrivati a questo, dopo aver eseguito dei test su un campione di circa 7mila donne, riscontrando in molte di esse, che avevano alle spalle esperienze di infedeltà, la presenza di una variante del gene del tradimento.

Tale studio, pubblicato sulla rivista Evolution & Human Behavior, presenta diverse combinazioni e può dar luogo a promiscuità e spregiudicatezza negli animali, caratteristiche che potrebbero portare ad episodi di infedeltà.

Ogni individuo, secondo gli esperti, sarebbe portatore di due geni AVPR1a – uno per ciascun genitore – sino a dare luogo a svariate combinazioni, che però si rivelano letali per il rapporto di coppia, soltanto nelle donne.

La manifestazione “sana” del gene è comunque possibile, ma in tal caso il tradimento potrebbe essere “causato” da altri fattori.

Sostengono gli esperti, il gene in questione potrebbe essere trasmesso da madre in figlia.