Capelli secchi, cosa fare. Le maschere fai da te con rimedi naturali

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 10 Dic 2018 alle ore 8:18am

I capelli secchi appaiono disidratati, sfibrati e opachi e spesso presentano anche doppie punte che accentuano il problema sulle lunghezze.

Le cause possono essere legate a carenze alimentari o squilibri ormonali ma sono soprattutto all’azione di fattori esterni come inquinamento atmosferico, sole, vento, salsedine, cloro o semplicemente trattamenti cosmetici errati. Attraverso un’alimentazione corretta e variegata a base di frutta e verdura, cosmetici miratie idratazione costante è possibile ritrovare capelli sani, luminosi e forti in pochissimo tempo.

Ecco come.

Come prima cosa scegliamo uno shampoo delicato che non interferisca con la naturale fisiologia del cuoio capelluto.

Per ridare lucentezza e morbidezza ai capelli sfibrati da agenti atmosferici o chimici si può ricorrere all’utilizzo di balsami, impacchi e maschere a base di semi di lino o oli e burri vegetali nutrienti, idratanti e emollienti: le maschere, applicate una o due volte alla settimana prima o dopo lo shampoo e lasciate agire per almeno quindici minuti, aiutano i capelli a ritrovare il loro naturale aspetto sano. Le maschere e gli impacchi possono essere applicati anche solo sulle punte se i capelli sono secchi e aridi sulle lunghezze ma i capelli alle radici sono grassi e untuosi.

Tali maschere potete anche crearle voi stesse con alimenti naturali.

Ve ne proponiamo qualcuna.

1. Maschera a base di olio d’oliva e uovo
Sbattete un uovo in un piccolo recipiente e aggiungete un cucchiaio scarso di olio d’oliva e due cucchiai di maionese.

Applicate sui capelli e lasciate agire per almeno cinque minuti, per un massimo di mezz’ora. Trascorso detto lasso di tempo sciacquate abbondantemente con acqua e lavate i capelli con il vostro solito shampoo.

2. Maschera a base di miele e banana
Schiacciate la banana e unitela a tre cucchiai di miele. Potete aggiungere qualche goccia di olio di mandorle.

Applicate sui capelli per trenta minuti e poi sciacquate bene. L’ultimo passaggio è quello di lavarsi i capelli come sempre e non utilizzare l’asciugacapelli, o farlo non troppo caldo.

3. Maschera a base d’olio di mandorle dolci
Mettete alcune gocce di olio di mandorle in un recipiente e scaldatelo qualche secondo nel microonde. Applicate sulle punte dei capelli e aspettate venti minuti prima di lavarli come al solito.

Maschera a base di aloe vera
4. Vi bastano almeno due foglie di aloe vera da tagliare in senso longitudinale per poter estrarre tutta la polpa. In alternativa potete acquistare l’ottimo gel puro della Equilibra, costa circa 7 euro. Mettetelo in un recipiente e aggiungete tre cucchiai del vostro solito balsamo.

Frullate entrambi per cinque minuti e applicate sul cuoio capelluto con massaggi circolari. Mettete una cuffia di plastica e lasciate agire per circa trenta minuti. Rimuovete con acqua abbondante e lavate con lo shampoo.