Con un cerotto elettronico l’elettrocardiogramma si fa anche a casa

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 31 Mar 2012 alle ore 8:35am


E’ stato ideato un cerotto elettronico molto simile alla pelle che è in grado di diagnosticare problemi di salute e di segnalarli via wireless.

Creato da un team della University of Illinois è stato presentato nell’ambito del 243esimo meeting nazionale dell’Exposition American Chemical Society (ACS).

John Rogers, primo autore della ricerca, ha spiegato che questi cerotti, danno la possibilità ai pazienti di superare la necessità di rimanere legati alle macchine degli studi medici o degli ospedali per delle ore di trattamento o di monitoraggio.

Ogni anno, ha sottolineato il ricercatore, sono centinaia di migliaia, i pazienti che a livello mondiale sono costretti a sottoporsi ad elettroencefalogrammi, elettrocardiogrammi ed elettromiografici per controllare la propria salute.

Ebbene, con i test via wireless, si avrebbe ora la possibilità di avere un confronto tra i test effettuati in ambiente medico e quelli svolti durante le attività quotidiane.

Questi cerotti elettronici spessi come un capello umano, potrebbero essere coperti anche con un tatuaggio temporaneo. In futuro ha evidenziato Rogers, le tecnologie potrebbero anche permettere di trasmettere i dati dal cerotto al cellulare del paziente sino allo studio del medico.