Vasco Rossi, a causa dello sciopero che è stato indetto dalla Cgil, ha dovuto rinviare il balletto intitolato L’altra metà del cielo, rinviandolo al 3 aprile.

Il Blasco sarà dunque costretto ad attendere ancora qualche giorno, prima di potersi esibire in smoking presso La Scala di Milano.

Il cantante ha reagito all’inconveniente con molta filosofia, ironizzando come suo solito, e dicendo che gli dispiace per sua mamma, la quale dovrà attendere ancora un po’ prima di vederlo con abiti eleganti, mostrandosi tra l’altro, molto solidale coi lavoratori, appoggiando la loro causa.

Vasco ha poi voluto precisare di non essere malato, come da un po’ la gente crede, ma in convalescenza, sottolineando di non voler che si spargano in giro voci fasulle in merito al suo stato di salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.