pelle

Vitamine, quelle che fanno bene a settembre per ripartire meglio di prima!

Pubblicato il 22 Set 2020 alle 6:00am

Settembre è il mese della ripresa: della scuola, del lavoro, delle attività fisiche e didattiche. E’ il momento di ricominciare con i buoni propositi, e quest’anno sono anche in tanti quelli che non hanno mai pensato di andare in vacanza, sopratutto dopo il lockdown. Per lo stop lavorativo.

Quindi anche per rilassarsi un po’ e prendersi cura di noi stesse è opportuno correre ai ripari con degli accorgimenti, delle buone abitudini, per salvare il nostro fisico, proteggerlo dalle fatiche, dal freddo e dallo stress del prossimo inverno.

Ma come fare? In aiuto attivano certamente le vitamine.

Per il corpo: la vitamina D. La vitamina D ha un effetto benefico su tutto il nostro organismo: aiuta a rinforzare ossa, denti, cartilagini e a regolare e a proteggere il sistema immunitario, migliora l’umore e a ridurre i rischi associati ad alcune malattie cardiologiche. Nonostante sia presente in alcuni cibi, come i pesci grassi e le uova, la principale fonte di vitamina D è l’esposizione al sole.

Per i capelli: vitamine del gruppo B. Per prendersi cura dei propri capelli sono fondamentali le vitamine del gruppo B. La B1 e la B8, per esempio, aiutano a regolare il ciclo vitale del capello, la B2 potenzia la sintesi del sebo e la B4 contribuisce a ottimizzare la funzione dei follicoli piliferi. Ultime, ma non meno importanti, la B5, che favorisce la crescita e la B9, che sta alla base della sintesi della cheratina, indispensabile per il benessere di tutta la chioma.

Per le unghie: vitamina A, vitamina H e vitamina E. Per il benessere delle unghie sono indispensabili le vitamine liposolubili, come la A e la E, e le idrosolubili, come la vitamina H, ad esempio, che insieme contribuiscono alla ricostruzione e alla rigenerazione capillare, favoriscono la crescita e combattono la fragilità delle unghie.

Per la pelle: vitamina C. La vitamina C è importantissima per il benessere di tutto l’organismo e, in particolar modo, per quello della pelle: stimola infatti la formazione di collagene ed elastina, fondamentali per mantenere la tonicità e combattere i segni del tempo. Questa vitamina, inoltre, è un potente antiossidante naturale in grado di aiutare a contrastare i danni causati da fattori esterni, primo fra tutti l’inquinamento.

Molto importante è l’alimentazione e lo stile di vita che conduciamo. Meglio bere molta acqua per idratarci ed idratare organismo e pelle. Fare attività fisica, e mangiare molta frutta e verdura.

Digital Aging, perché questa malattia fa invecchiare prima

Pubblicato il 02 Set 2020 alle 6:11am

Dermatologi e medici specialisti in estetica, sono concordi nel pensare che il digital aging, ossia la malattia del millennio, sia anche la più diffusa tra i Millenials.

I primi sintomi sono: colorito spento, borse e occhiaie, rughe sul collo prima del tempo, un aspetto per certi versi malaticcio, che colpirà, sempre più anche le generazioni a venire. La malattia, detta anche da smartworking si manifesta con affaticamento della vista e della pelle del viso. Invecchiamento precoce, con rughe che riempiranno in modo circolare la zona del collo.

La formazione di rughe, riconducibile all’utilizzo eccessivo di smartphone e tablet. In quanto questi dispositivi elettronici hanno una luce blu che danneggia la nostra pelle e vista, a partire da quella dei più giovani.

Star che non prendono il sole

Pubblicato il 31 Ago 2020 alle 6:19am

Ci sono star del cinema e della televisione anche americana che hanno deciso di dire basta al sole per non invecchiare.

Tra queste troviamo: • Madonna La star che ha compiuto il 16 agosto scorso 62 anni, non si espone ai raggi solari per paura di invecchiare. Stando ad una notizia di qualche anno fa, Miss Ciccone usa una crema solare a protezione totale dal valore di 1500 sterline, in spiaggia indossa sempre vestiti lungi (chi dice anche una ‘muta’) e due persone l’accompagnano con il compito di “portaombrelli”.

• Nicole Kidman Dal colorito diafano non ama abbronzarsi. Essendo nata a Honolulu, isole Hawaii, sarebbe però, terrorizzata dal sole: se costretta a esporsi ai raggi solari utilizza sempre una protezione solare 100 per salvaguardare la propria pelle anche per non invecchiare e non avere macchie scure sul viso.

• Kristen Stewart e Robert Pattinson Resi celebri da “Twilight” condividono la stessa totale intolleranza ai raggi solari.

• Charlize Theron L’attrice americana ha dichiarato che si è sempre trovata più bella pallida e senza abbronzatura. Per questo, sin da quando era ragazzina ha sempre evitato di esporsi ai raggi del sole e non ha alcuna intenzione di iniziare a farlo ora che ha una certa età.

Attenzione, però, il consiglio degli esperti è quello di non seguire il loro esempio, perché esposizione solare, fatta con moderazione può fare molto bene alla salute. In quanto, “la sintesi di vitamina D da parte dell’organismo, è in grado di attivare l’esposizione alla luce solare, contribuendo all’80-90% dell’apporto di vitamina D. L’assunzione di vitamina D con gli alimenti coprirebbe il 10 – 20 % del fabbisogno. E pertanto, l’assunzione con la dieta con alimenti mirati non servirebbe abbastanza. Per questa ragione, bisogna esporsi nelle ore meno calde con la giusta protezione solare e occhiali da sole, cappello in estate, o in inverno sempre con una protezione per evitare macchie solari. E invecchiamento cutaneo.

Il dottor Renato Masala, endocrinologo di Top Doctors, spiega: “Ovviamente la durata della permanenza al sole dipende dal tipo di pelle e dal periodo dell’anno, ma, in generale, in un individuo adulto e sano è sufficiente esporre al sole un quarto della superficie del corpo (viso, mani, parti delle braccia e delle gambe) per 5-25 minuti al giorno, scoperte e senza protezione solare, per produrre una quantità di vitamina D sufficiente”.

Qualora non si riuscisse ad ottenere questi risultati, l’assunzione di vitamina D tramite integratori alimentari può anche la soluzione più appropriata in diversi casi“.

Zafferano, alleato naturale soprattutto in estate. Per una pelle più bella e protetta dal sole

Pubblicato il 31 Mag 2020 alle 6:57am

Lo zafferano un alleato naturale per la nostra epidermide. (altro…)

Mascherine, trucco e cura della pelle

Pubblicato il 28 Mag 2020 alle 6:05am

Il contatto prolungato tra pelle e mascherine può provocare alcuni fastidi. A causa della respirazione e della sudorazione, l’umidità aumenta nell’area coperta dal tessuto, contribuendo a rendere l’epidermide più sensibile, e incrementando così anche il rischio che si manifestino sfoghi cutanei. Un trattamento viso biorivitalizzante può essere allora una valida soluzione: grazie a un’azione combinata di scrub, sieri, creme idratanti e lenitive e massaggi mirati, in grado di infondere energia alla pelle stressata.

La possibilità è quella di optare per una pulizia del viso associata a un rituale dermopurificante, che contrasti rossori, impurità ed effetto lucido della zona del viso nascosta dalla mascherina e quella scoperta della fronte. Dopo un massaggio che, partendo dalle tempie, si estende a guance e mento, messi a dura prova dall’attrito con la mascherina, si può passare all’applicazione di una maschera enzimatica e di una crema lenitiva e idratante.

Quali sono gli step per una skincare quotidiana a prova di mascherina?

Lavare il viso mattino e sera per il benessere dell’epidermide e, ora che la cute viene sollecitata per lunghe ore dalla mascherina, è più che mai fondamentale non saltare l’appuntamento con la detersione quotidiana. Altro passaggio imprescindibile è l’applicazione di un prodotto idratante sia al risveglio che prima di andare a letto. Una volta a settimana si può procedere con una leggera esfoliazione, evitando prodotti troppo aggressivi.

L’attrito con la mascherina, si traduce in un’aumentata sensibilità della pelle, quindi meglio puntare su cosmetici delicati e a base di vitamina C, prezioso alleato per quanto riguarda la riparazione dei tessuti e infallibile arma contro il rilassamento cutaneo.

Concedersi con regolarità una face mask idratante e lenitiva, in tessuto che “spalmabile”, particolarmente indicato dopo aver indossato a lungo i dispositivi di protezione, se si punta a lenire le irritazioni, ridurre gli arrossamenti e coccolare la pelle a tutto tondo.

Il make-up non è sconsigliato, ma ad eccezione che non sia troppo presante. Perché bisogna far “respirare” il più possibile la pelle, senza occludere i pori con formule molto coprenti o prodotti “invasivi” che, rischiano anche di rimanere impresse sul tessuto della mascherina.

Poi concentrare la propria creatività sullo sguardo con colorazione di sopracciglia per arcate impeccabili. Per ciglia allungate anche senza mascara. Qualche ombretto leggero se lo si desidera, o smoke eye.

Niente rossetto?

La mascherina nasconde la bocca e per mantenere morbide le labbra si raccomanda l’uso del burro di cacao, magari colorato che sporca meno di un comune rossetto, o un gloss.

Un delicato scrub, realizzabile anche in casa con lo zucchero può certamente fare la dovuta differenza.

Protezione solare? Anche se si indossa la mascherina il fattore protettivo non deve mai mancare. Per evitare l’invecchimento cutaneo.

Curcuma, come eliminare acne e macchie scure dal viso

Pubblicato il 18 Mag 2020 alle 6:00am

Se soffrite di occhiaie, inestetismi cutanei, macchie, rughe o altri disturbi sul viso potreste optare per tantissimi trattamenti che si possono comodamente acquistare nei negozi di bellezza, ma costano anche molto. In alternativa abbiamo per voi un rimedio molto naturale e fai da te.

Che si realizza con la curcuma, una spezia originaria dell’India che possiamo usare anche in cucina, per condire i nostri piatti, le insalate, soprattutto in estate.

Vediamo come realizzare una maschera d’oro. Che aiuta a migliorare la circolazione sanguigna, a pulire l’epidermide e a rigenerarla conferendole freschezza e luminosità!

Basteranno tre semplici ingredienti:

– Mezzo cucchiaio di polvere di curcuma.

– Un cucchiaio di bicarbonato de sodio.

– Alcune gocce di succo di limone appena spremuto.

Combinate insieme tutti questi ingredienti e applicate per 15 minuti, lavando il viso con acqua fredda. Dopo aver rimosso la maschera dal viso, applicate una buona crema idratante. Potete applicare la maschera ogni tre giorni.

Sentirete subito la pelle più fresca, rigenerata, al primo trattamento. Se aggiungete poi la curcuma alla vostra alimentazione vedrete che cambiamento! La pelle di tutto il corpo ne beneficerà. E non soltanto… visto che la curcuma fa molto bene anche a cuore, mente e linea.

Luci blu: la tecnologia invecchia la pelle

Pubblicato il 05 Mag 2020 alle 6:07am

In questi giorni di “reclusione” nelle nostre case passiamo più ore davanti alla luce di un moderno apparecchio tecnologico come smartphone, tablet e portatili, che alla luce naturale del sole. Questo implica che la nostra pelle, in particolar modo quella del nostro viso, sia sottoposta costantemente agli effetti dannosi della luce blu.

La luce blu è presente anche in natura ed è caratterizzata da una lunghezza d’onda più lunga rispetto ai raggi UV, ma quella particolarmente dannosa è quella emanata dagli apparecchi tecnologici, LED e schermi digitali che genera un’intensità di luce fino a 1000 volte più elevata rispetto alla soglia che la nostra pelle riesce a sopportare. (altro…)

Brufoli sottopelle, che cosa fare

Pubblicato il 03 Apr 2020 alle 8:21am

L’acne sottopelle è più difficile da eliminare rispetto a tutti gli altri tipi di acne, in quanto, il brufolo resta intrappolato sotto al tessuto cutaneo e si secca meno velocemente. I brufoli sotto pelle possono essere grandi e doloranti o molto piccoli e duri, con comedoni chiusi. Solitamente, si tratta infatti, di comedoni che si infiammano o si infettano diventando anche molto più grandi. I brufoli sotto pelle possono spuntare ovunque e possono essere causati da diversi fattori: ormonali o pelle troppo spessa.

I brufoli sotto pelle causati dai problemi ormonali, spuntano sulle guance, mandibole, mentre quelli causati da problemi intestinali sulla fronte e sul mento. Come tutti gli altri tipi di brufoli, quelli sottopelle possono essere causati anche da allergie, intolleranze e farmaci.

Non è esclusa anche la presenza di brufoli sulla schiena.

Come eliminarli

L’acido salicilico e il perossido di benzoile contenuti in diverse creme per trattare l’acne esfoliano la pelle gradualmente fino ad arrivare al brufolo sottopelle. Questi due ingredienti sono spesso associati ad antibiotici locali che, oltre a seccare il brufolo, curano la pelle ed evitano che ne spuntino altri. Anche gli alfaidrossiacidi sono molto efficaci per esfoliazione dell’epidermide.

Dal dermatologo o dall’estetista possono essere eseguiti anche trattamenti all’acido glicolico per effettuare un peeling più profondo e liberare la pelle in profondità dalle impurità.

Occhiaie, un aiuto dal bicarbonato di sodio

Pubblicato il 25 Feb 2020 alle 6:28am

Il bicarbonato di sodio è diventato negli ultimi anni un prodotto molto utilizzato per le tante proprietà e sui tanti benefici. Questo prodotto può essere utilizzato per una gran varietà di cose, dalla pulizia della casa alla cottura e alla preparazione di dolci e ricette varie. Ma non è finita qui, perché questo prodotto può essere utile anche per migliorare la vostra bellezza di pelle e capelli.

Come ingrediente naturale è efficace nella preparazione di creme, dentifrici, deodoranti, maschere.

Recentemente si è scoperto che il bicarbonato è utile per rimuovere occhiaie e segni di stanchezza dal nostro viso.

Vediamo come preparare una maschera che è un vero e proprio toccasana:

– Camomilla – bicarbonato di sodio – tè – dischetti di cotone

Ecco come preparare il vostro impacco:

1. Preparate una tazza di camomilla, fatela raffreddare e aggiungete un cucchiaio di bicarbonato di sodio e una bustina di tè. 2. Successivamente immergete due dischetti di cotone nella miscela e massaggiate sotto gli occhi. Ponete i due dischetti imbevuti sotto gli occhi e lasciateli agire per circa 15 minuti. 3. Rimuovete i dischetti, sciacquate il viso e applicate una crema idratante.

Ripetete questi passaggi tutti i giorni una volta al giorno. I risultati si avranno già nel giro di pochi giorni di applicazione.

Aglio, alleato della bellezza e della salute. Ecco perché

Pubblicato il 11 Feb 2020 alle 6:54am

Viene considerato uno dei rimedi naturali migliori in assoluto, sin dall’epoca dei romani e antichi egizi. L’aglio ha preziosissime proprietà benefiche su tutto il nostro organismo.

Ricco di vitamine, soprattutto la vitamina B (che riduce i livelli di omocisteina) e la vitamina C (molto importante per il nostro organismo in quanto antiossidante). La vitamina B soprattutto è particolarmente importante per i livelli alti di omocisteina nel sangue che possono causare malattie coronariche.

L’aglio ha inoltre, un potere antibiotico, il suo utilizzo infatti ci aiuta a rafforzare il nostro sistema immunitario, a guarire da infezioni di minore entità, a favorire la cicatrizzazione di piccole ferite e a guarire in modo più veloce dai malanni di stagione come raffreddore ed influenza. Inoltre chi soffre di sinusite può liberarsene grazie all’aglio sotto forma di sciroppo o inalato tramite fumate. Ma non solo. L’aglio aiuta anche a liberarci dalle tossine, dai parassiti e da tutto quello che il nostro fegato fa fatica ad espellere in modo naturale.

Le vitamine in esso contenute stimolano le funzioni epatiche e il fegato si alleggerisce riducendo così anche i sintomi come gonfiore del viso e fauci secche ed amare.

Assumere uno spicchio d’aglio al giorno aiuta non soltanto a mantenere minori i livelli di colesterolo cattivo nel sangue di ben il 9 percento ma anche a controllare la pressione e ad assimilare meglio il ferro, ottimo quindi per tutti coloro che soffrono di anemia.

Assumere uno spicchio di aglio al giorno a digiuno regala una pelle dall’aspetto sano, luminoso e radioso. L’aglio infatti ringiovanisce le cellule della pelle, le rigenera, combatte l’insorgenza di acne e brufoli e protegge la cute da minacce esterne. Un vero e proprio toccasana sia per la salute che per la bellezza della nostra pelle.