casa

Le novità dal Salone del Mobile e Fuorisalone 2018

Pubblicato il 26 Apr 2018 alle 9:48am

Al Salone Internazionale del Mobile di quest’anno è andato in scena insieme al Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, suddivisi nelle tipologie stilistiche Classico: la Tradizione nel Futuro, che attinge ai valori di tradizione, artigianalità e maestria nell’arte di realizzare mobili e oggetti in stile classico; Design, prodotti dall’espressione di funzionalità, innovazione e grande senso estetico; xLux, settore dedicato al lusso senza tempo riletto in chiave contemporanea. (altro…)

Royal Baby, è nato il terzo figlio di William e Kate: ecco cosa lo attende a casa

Pubblicato il 26 Apr 2018 alle 6:05am

L’annuncio dell’arrivo del terzogenito è arrivato l’altro ieri via Twitter e subito è rimbalzato sui social di tutto il mondo: Kate Middleton, Duchessa di Cambridge, e il principe William sono divenuti genitori di un bellissimo maschietto, quinto in linea di successione al trono di Inghilterra. La prima ad essere stata avvisata del lieto evento è stata proprio la nonna paterna, la regina Elisabetta che ha affidato la sua reazione ad una nota ufficiale di palazzo: la monarca, che ha compiuto 92 anni lo scorso aprile, si è detta “deliziata” per questa bellissima novità.

Dopo le visite ufficiali dei fratellini George e Charlotte, Kate ha già fatto ritorno a casa, accompagnata dal marito William, che nella notte l’aveva accompagnata in ospedale per il parto, al quale ha anche assistito. Sarà qui che nelle prossime ore riceverà la visita della famiglia reale al gran completo, oltre che dei Middleton, pronti ad un altro lieto evento, l’arrivo del primo nipotino, figlio di Pippa, sorella minore di Kate, che aveva annunciato di essere in attesa del suo primogenito.

Una nuova cameretta a tema «Peter coniglio», una governante italiana, la colazione tutti insieme attendono il nuovo arrivato.

La famiglia al completo vive in una residenza a parte. In modo molto semplice come una normale famiglia, solo con qualche persona al servizio costante. Come nel caso della tata spagnola Maria Borrallo, arrivata poco dopo la nascita di George, che gli amici chiamano «Santa» perché convinti che diventasse suora, ma dietro l’aria severa si nasconde una donna molto comprensiva e paziente. È lei che accompagna i principini a giocare nei giardini di Kensington, a volte a Hyde Park e al Bucklebury Farm Park safari nel Berkshire, dove vivono i nonni Middleton. Poi c’è la governante, di origini italiane, Antonella Fresolone, colei che ha prestato servizio per la regina Elisabetta a Buckingham Palace per più di 13 anni. Lei che oltre a supervisionare la gestione della casa, adora preparare per la famiglia piatti di pasta, dolci, pizza in ricordo del suo bel Paese. E poi c’è l’ex paracadutista Tifare Alexander, che svolge per il principe lavori saltuari. E si prende cura del loro cocker spaniel, Lupo.

La loro casa, insomma, è quella di una coppia reale ma moderna. A decorarla, tantissime foto dei bambini, un cameretta arredata con mobili Ikea, foto scattate da mamma Kate, e decine di «lavoretti», fatti a scuola dai principini. «È una casa accogliente, ma William protegge molto la loro privacy», ha spiegato una fonte al Daily Mail, «e limita il numero di estranei che hanno accesso alla cerchia familiare». Le serate vengono trascorse in giardino, davanti alla tv, con cibo al curry da asporto. Cuore della casa, la cucina, dove i duchi amano intrattenere gli amici e qualche volta anche cucinare.

Come rivestire i vasi delle piante che non vi piacciono più

Pubblicato il 20 Apr 2018 alle 6:38am

Se volete riallestire giardini, terrazzi e balconi e avete dei vasi che non vi piacciano ma non volete spendere soldi, ecco cosa dovete fare! (altro…)

A Inhabits le case mobili in 9 mq di confort, per le città del futuro

Pubblicato il 16 Apr 2018 alle 7:26am

Una casa mobile di soli 9 metri quadri dotata di tutti i comfort; un piccolo edificio prefabbricato in cemento completamente smontabile e rimontabile. E’ la soluzione abitativa modulare, flessibile e trasportabile. Una delle house units protagoniste di Inhabits – Milano Design City, l’esposizione del Fuori Salone dedicata alle città del futuro e alla sostenibilità ambientale, che si snoderà su un’area di 10 mila metri quadri nell’area del Castello Sforzesco.

Le living unit saranno le protagoniste della design city: facili da costruire e trasportare, innovative in termini di materiali, tecniche di montaggio, tecnologie per la domotica e per l’efficienza energetica, concepite per rispondere a diverse esigenze: da quelle residenziali alle risposte alle emergenze abitative. Tra le proposte, ‘aVOID’, la Tiny House by Leonardo di Chiara: presentata come la più piccola casa mobile mai realizzata in Italia, composto da una singola stanza grigia sviluppata longitudinalmente e priva di qualsiasi arredo. Attraverso l’apertura di specifici dispositivi a parete, lo spazio evolve orizzontalmente e si trasforma, adempiendo a tutte le funzioni abitative. Con misure che la rendono trainabile da un’auto, aVOID è pensata per lo sviluppo di “quartieri migratori” all’interno di grandi metropoli.

Bollette meno care a partire dal mese di aprile, luce -8 per cento, gas -5,7 per cento

Pubblicato il 01 Apr 2018 alle 7:47am

Bollette di luce e gas sono in forte calo nel secondo trimestre del 2018. Dal primo aprile, infatti, come comunicato dall’Autorita’ dell’Energia, per la famiglia-tipo la bolletta della luce registrerà una rilevante diminuzione del -8%, mentre il gas vedrà un calo del -5,7%. E’ quanto prevede l’ultimo aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela per il secondo trimestre 2018. Riduzioni, spiega ancora l’Autorita’, che saranno determinate dal calo delle quotazioni sui mercati all’ingrosso, dopo gli andamenti congiunturali dello scorso trimestre, influenzate anche dalla prevista stagionalita’ dei consumi di elettricita’ e gas. Il calo dell’elettricita’ sarà sostanzialmente legato all’andamento dei prezzi all’ingrosso, stimati in riduzione per il secondo trimestre 2018 (-14% circa il Prezzo Unico Nazionale rispetto alla media del primo trimestre 2018). Per il gas ugualmente la prossima stagione primaverile, ci saranno consumi e quotazioni in riduzione a livello europeo, e calo dei prezzi anche sui mercati all’ingrosso italiani.

Google Home e Google Mini disponibili anche in Italia: ecco a cosa servono

Pubblicato il 31 Mar 2018 alle 6:06am

Arrivano in Italia Google Home, il primo smart speaker con controllo vocale di Google, e Google Home Mini, in versione più piccola e compatta perfetta per ogni stanza della casa. Google Home e Google Home Mini sono soluzioni semplici e funzionali e ogni qualvolta c’è bisogno, corrono in aiuto. Sono discrete quando non sono richieste, altamente tecnologiche, dalle forme e materiali che si adattano a tutte le esigenze, stili di vita ed ambiente.

Google Home è un vero e proprio assistente per la casa. Ha l’Assistente Google integrato, quindi potete farvi aiutare nelle innumerevoli attività giornaliere: iniziando dicendo semplicemente “Ok Google”, potrete trascorrere più tempo a casa in pieno relax. E naturalmente l’Assistente Google migliorerà di continuo, per cui Google Home si aggiornerà automaticamente nel tempo con maggiori funzionalità.

Google Home è stato realizzato per offrire un suono sorprendente. Il suo design audio intelligente include un altoparlante a lunga escursione integrato che assicura toni alti cristallini e bassi profondi per un suono ad alta fedeltà che viene riprodotto in streaming tramite Wi-Fi. Il dispositivo è anche in grado di recepire il comando “Ok Google” mentre si ascolta musica o si svolgono altre attività, grazie ai microfoni a lungo raggio e alla sofisticata elaborazione del linguaggio naturale di Google.

Google Home fa il suo ingresso in Italia insieme a Google Home Mini, che rende l’Assistente Google più accessibile a tutti in casa: le sue ridotte dimensioni lo rendono infatti perfetto per ogni stanza della casa. È elegante e lineare, senza spigoli e bordi, e conserva tutte le funzionalità di Google Home, ma è un po’ più piccolo. Funziona da solo o insieme ad altri dispositivi posizionati in giro per la casa, così da poter disporre dell’Assistente Google in tutta la casa o ascoltare la musica che si ama in ogni stanza dell’ufficio o dell’abitazione.

In Italia è disponibile nei colori grigio chiaro, grigio antracite e corallo.

La famiglia di prodotti Google Home attinge a tutta la capacità della Ricerca Google per fornire risposte in tempo reale circa le vostre più svariate curiosità. Google Home aiuta nelle traduzioni, nei calcoli matematici, ad ottenere informazioni nutrizionali e conversioni di unità di misura. E se vi state preparando per organizzare la vostra giornata, Google Home vi da’ una mano con meteo, traffico, finanza, notizie, sport quando ne avete più bisogno. In pratica, tutto il mondo Google sarà a vostra portata di voce.

Con un semplice comando vocale potete riprodurre brani, playlist, artisti e album dai servizi musicali più diffusi, come Google Play Musica e Spotify. Ottenere informazioni sul vostro prossimo viaggio, sui vostri impegni della giornata, sul traffico lungo il tragitto che vi porta a lavoro e tanto altre cose da fare. Nonché le informazioni necessarie su lista della spesa, medicine da prendere, terapie da fare, su palestra ecc.

Come illuminare i quadri dal basso verso l’alto

Pubblicato il 14 Mar 2018 alle 8:24am

Illuminare i quadri, dal basso verso l’alto o con luce diffusa, è possibile e rende l’ambiente più accogliente e luminoso. Ma non solo. Mette anche in risalto l’immagine fotografica o il dipinto. (altro…)

Casa, attenzione al ‘fumo di terza mano’, mette a rischio tumori

Pubblicato il 12 Mar 2018 alle 10:50am

Può essere più rischioso il ‘fumo di terza mano’, ossia causato da sostanze derivate dal fumo che si depositano sulle superfici domestiche come tende e tappeti. A rivelarlo diversi test condotti negli Usa, dal National Lawrence Berkeley Laboratory, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Clinical Science. (altro…)

Il metodo Montessori per tutti, ecco come cominciarlo in famiglia

Pubblicato il 26 Feb 2018 alle 7:13am

Il metodo ideato dalla psichiatra Maria Montessori è uno dei sistemi educativi più noti e influenti all’estero, i suoi principi non sono noti anche in Italia ma in modo superficiale. (altro…)

Pulizie domestiche: i detergenti chimici fanno male come fumare 20 sigarette al giorno

Pubblicato il 26 Feb 2018 alle 5:52am

Fare le pulizie in casa corrisponde a come fumare 20 sigarette al giorno, parola di esperti.

Sotto accusa da parte di alcuni ricercatori norvegesi dell’Università di Bergen sono finiti gli spray e i detergenti liquidi. Una ricerca che conferma che le donne che lavorano come addette alle pulizie o usano regolarmente spray detergenti o altri prodotti per la pulizia a casa avrebbero un maggior rischio della funzione polmonare rispetto alle donne che non puliscono così frequentemente.

Motivo? Le particelle contenute nei detergenti che irritano la pneuma, causando danni critici alle vie respiratorie.

I ricercatori hanno analizzato i dati di 6.235 partecipanti al sondaggio sulla salute delle vie respiratorie della Comunità europea denominato “Cleaning at Home and at Work in Relation to Lung Function Decline and Airway Obstruction”. I partecipanti, la cui età media era di 34 anni quando si sono iscritti, sono stati seguiti per più di 20 anni, per valutare un impatto a lungo termine.

“Temevamo che tali prodotti chimici, causando costantemente un piccolo danno alle vie aeree giorno dopo giorno, anno dopo anno, potessero accelerare il declino della funzione polmonare che si verifica con l’età”, spiegano gli scienziati.

La ricerca ha rilevato conseguenze negative soprattutto nelle donne che facevano pulizie e non negli uomini. Confrontando le donne che non facevano pulizie con coloro che le facevano con regolarità (e considerando anche altri fattori come eventuale vizio del fumo, l’indice di massa corporea e l’educazione), è emerso che il volume espiratorio forzato a un secondo (Fev1), cioè la quantità di aria che si può espirare forzatamente in un secondo, era ridotto di 3,6 millilitri (ml)/anno più velocemente nelle donne che si dedicavano alle pulizie di casa e di 3,9 ml/anno più velocemente nelle addette alle pulizie. La capacità vitale forzata dei polmoni (cioè la quantità totale di aria che una persona può espirare forzatamente), è emersa ridotta invece di 4,3 ml/anno e di 7,1 ml/anno più velocemente.

Un vero e proprio declino della funzione polmonare che, secondo gli autori dello studio, sarebbe “paragonabile a fumare un po’ meno di 20 sigarette al giorno per un anno” e che potrebbe essere dovuto all’irritazione delle mucose delle vie respiratorie causata dalla maggior parte delle sostanze chimiche contenute nei prodotti di pulizia, che nel tempo causano cambiamenti persistenti nelle vie aeree e nel rimodellamento delle vie aeree.

Livello di compromissione polmonare che è stato inizialmente sorprendente, e che ha detto il principale autore dello studio Øistein Svanes, “tuttavia, quando pensi di inalare piccole particelle di detergenti che servono per pulire il pavimento e non i polmoni, forse non è così sorprendente, dopo tutto”.