ricerca scientifica

Vivere con un cane fa bene alla salute

Pubblicato il 05 Ago 2019 alle 6:36am

Vivere con un cane fa bene alla salute, rende le persone più felici: questo è quanto dice la scienza, che spiega perfino cosa accade al nostro organismo.

L’autore del libro “Made For Each Other: la biologia del legame uomo-animale”, Meg Olmert, che ci rivela qualcosa in più sul legame che si instaura tra il cane e il suo proprietario. La studiosa in questione, spiega infatti, che si tratta di un vero e proprio feedback neurochimico.

Le risonanze magnetiche funzionali hanno confermato che guardare il proprio cane (anche in fotografia) può stimolare il rilascio di ormoni come dopamina e ossitocina. Nel nostro cervello si vanno ad innescano le cosiddette dinamiche che avvengono tra madre e figlio. A questo punto vanno aggiunti altri benefici come ad esempio che un cane è in grado di ridurre lo stress, la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Aiuta a stringere legami forti, conoscere nuove persone, ed è di ottima compagnia oltre ad essere sempre più utilizzato anche negli ospedali, case di cura per anziani, come pet therapy.

A tutto questo uno studio giapponese ha aggiunto che, quando tra cane e padrone c’è interazione, il rilascio di ossitocina avviene in entrambi i soggetti. In altre parole, il legame fa bene a tutti e due.

Gioco d’azzardo in calo tra i ragazzi di 15-19 anni

Pubblicato il 15 Mar 2015 alle 7:01am

Secondo un recente studio condotto da ESPAD Italia 2014, e dai ricercatori del Reparto di epidemiologia e ricerca sui servizi sanitari dell’Istituto di fisiologia clinica del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa (Ifc-Cnr), sarebbe calata di molto la percentuale di studenti-giocatori con profilo a rischio o problematico. (altro…)

Casa: i microbi ci seguono anche se traslochiamo

Pubblicato il 31 Ago 2014 alle 11:19am

Ogni nucleo familiare lascia la propria impronta nell’abitazione in cui vive. Lasciando una comunità di batteri “domestici” su maniglie, interruttori, pavimenti, seguendola anche se trasloca. (altro…)

Gli uomini più bassi vivono di più e rischiano meno le gravi patologie

Pubblicato il 14 Mag 2014 alle 11:31am

Secondo un recente studio basato sulle cause della longevità, i ricercatori hanno scoperto che gli uomini bassi vivono più a lungo.

Lo studio, pubblicato sul Plos Onei, si è concentrato sul Kuakini Honolulu Heart Program (HHP) e sul Kuakini Honolulu-Asia Aging Study (HAAS) facendo emergere che sotto 1 metro e 58 cm la vita media si allunga.

I ricercatori ha analizzato circa ottomila americani di origine giapponese vissuti nelle isole Hawaii, stabilendo che quelli che non superano 1 metro e 58 cm vivono mediamente di più rispetto a quelli che superano invece 1 metro e 64 cm.

Secondo questi scienziati la causa potrebbe essere ricercata nel gene della longevità, il FOXO3, più contenuto nelle prime fasi della vita ma che poi garantisce una vita più lunga.

Grazie a questo gene, infatti, le persone più basse corrono anche un minor rischio di ammalarsi di cancro e hanno livelli più bassi di insulina.

I ricercatori hanno constatato che più gli uomini erano bassi e meno vivevano.

Giovani italiani e biotecnologie

Pubblicato il 22 Mag 2011 alle 8:56am

Da un’indagine condotta da Eurisko per conto di Farmindustria, di cui si legge su Agi, emerge che molti giovani ne hanno sentito parlare, solo il 39%. (altro…)