Dieta dell’insalata, come perdere peso in poco tempo senza grosse rinunce

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Nov 2019 alle ore 6:25am

Se volete perdere peso in poco tempo, in una settimana, senza fare grosse rinunce ecco cosa dovete fare. La dieta dell’insalata, ad esempio.

Per la colazione in genere gli esperti consigliano per tutta la settimana di consumare caffè o te, fette biscottate e yogurt. Il condimento per tutte le insalate deve essere naturalmente a base di olio extravergine di oliva, in modica quantità.

Ecco un menu tipo settimanale

Lunedi: pranzo con lattuga e carota grattuggiata, pomodori e sesamo ad accompagnare un piatto di pesce al forno o lesso e un frutto di stagione. A cena insalata di ananas con prosciutto cotto oppure lattuga con cipolla, cetrioli, pomodori, tonno e olive.

Martedi: pranzo a base di insalata di pomodoro, carota e sesamo ad accompagnare una porzione di vitello alla griglia e yogurt magro per dolce. A cena insalata di fagiolini con polpa di granchio e pomodoro.

Mercoledi: pranzo con lattuga, pomodoro, sesamo e carote, secondo di frutti di mare alla griglia e un frutto di stagione. A cena lenticchie con tonno, peperone, un uovo sodo e cipolla.

Giovedi: pranzo con insalata di pollo condita con ceci e cipolle e un frutto di stagione. A cena cozze in insalata con polpa di granchio, lattuga, gamberi, pomodoro, peperoni e cipolla.

Venerdi: pranzo a base di insalata di riso con verdure e un frutto di stagione. Cena con insalata di polpo, sedano e tarassaco.

Sabato: pranzo con insalata mista condita con formaggio magro. A cena, insalata di funghi e gamberi.

Domenica: pranzo con insalata di pomodori con noci e quinoa e 1 frutto di stagione. Cena con insalata di asparagi con gamberi.

La dieta dell’insalata. come tutte le diete fai da te, ipocaloriche, prima di iniziarla è bene chiedere sempre un parere del proprio medico di fiduca, nutrizionista o dietologo in modo da evitare di incorrere in eventuali problemi di salute. La dieta dell’insalata permette di perdere fino a 5 kg al mese ma deve essere accompagnata dall’assunzione di almeno 1,5 litri di acqua al giorno e da un minimo di attività fisica giornaliera.

Si consiglia, ad esempio, una camminata di almeno 30 minuti al giorno.