dimagrire

Dieta dell’insalata, come perdere peso in poco tempo senza grosse rinunce

Pubblicato il 20 Nov 2019 alle 6:25am

Se volete perdere peso in poco tempo, in una settimana, senza fare grosse rinunce ecco cosa dovete fare. La dieta dell’insalata, ad esempio.

Per la colazione in genere gli esperti consigliano per tutta la settimana di consumare caffè o te, fette biscottate e yogurt. Il condimento per tutte le insalate deve essere naturalmente a base di olio extravergine di oliva, in modica quantità.

Ecco un menu tipo settimanale

Lunedi: pranzo con lattuga e carota grattuggiata, pomodori e sesamo ad accompagnare un piatto di pesce al forno o lesso e un frutto di stagione. A cena insalata di ananas con prosciutto cotto oppure lattuga con cipolla, cetrioli, pomodori, tonno e olive.

Martedi: pranzo a base di insalata di pomodoro, carota e sesamo ad accompagnare una porzione di vitello alla griglia e yogurt magro per dolce. A cena insalata di fagiolini con polpa di granchio e pomodoro.

Mercoledi: pranzo con lattuga, pomodoro, sesamo e carote, secondo di frutti di mare alla griglia e un frutto di stagione. A cena lenticchie con tonno, peperone, un uovo sodo e cipolla.

Giovedi: pranzo con insalata di pollo condita con ceci e cipolle e un frutto di stagione. A cena cozze in insalata con polpa di granchio, lattuga, gamberi, pomodoro, peperoni e cipolla.

Venerdi: pranzo a base di insalata di riso con verdure e un frutto di stagione. Cena con insalata di polpo, sedano e tarassaco.

Sabato: pranzo con insalata mista condita con formaggio magro. A cena, insalata di funghi e gamberi.

Domenica: pranzo con insalata di pomodori con noci e quinoa e 1 frutto di stagione. Cena con insalata di asparagi con gamberi.

La dieta dell’insalata. come tutte le diete fai da te, ipocaloriche, prima di iniziarla è bene chiedere sempre un parere del proprio medico di fiduca, nutrizionista o dietologo in modo da evitare di incorrere in eventuali problemi di salute. La dieta dell’insalata permette di perdere fino a 5 kg al mese ma deve essere accompagnata dall’assunzione di almeno 1,5 litri di acqua al giorno e da un minimo di attività fisica giornaliera.

Si consiglia, ad esempio, una camminata di almeno 30 minuti al giorno.

Come ridurre il grasso con l’aiuto degli oli essenziali

Pubblicato il 13 Nov 2019 alle 6:06am

Un team di ricercatori della Niigata University School of Medicine, in Giappone sostiene che alcuni oli essenziali siano in grado di aiutare a dimagrire, sfruttando le loro proprietà benefiche che si liberano con massaggi appositi sulle aeree interessate. Lo studio è stato pubblicato su Experimental Biology and Medicine, e dimostra come alcuni odori in particolare, ovvero quelli di pompelmo e limone, siano in grado di stimolare il corpo a bruciare i grassi.

Anche altre ricerche hanno confermato che il massaggio addominale con determinati oli essenziali è in grado di contribuire, ad eliminare il grasso sulla pancia e quindi a dimagrire. Nello specifico, uno studio condotto presso il Wonkwang Health Science College, in Corea, che ha preso in esame alcune donne in post-menopausa, dividendole in due gruppi e facendo massaggiare il proprio sull’addome due volte al giorno per 5 giorni alla settimana per 6 settimane, ha fatto rilevare nel secondo che ha dovuto applicare un mix di oli a base di pompelmo, limone, cipresso, ottimi risultati. Alla fine del periodo di studio, le donne che avevano utilizzato la miscela di oli avevano sperimentato una notevole diminuzione del grasso addominale rispetto al gruppo che aveva applicato solo l’olio di vinaccioli.

Questo mix di oli essenziali, dicono gli esperti, può essere applicato sull’addome di tutti, anche uomini o donne pre menopausa. Abbinare poi, una dieta sana ed equilibrata e il giusto movimento fisico.

Come preparare l’olio essenziale a base dei tre principi attivi:

Prendere 60 ml di un olio vettore, come l’olio di mandorle dolci, e aggiungere 5 gocce di olio essenziale di pompelmo, 5 di olio essenziale di limone e 5 gocce di olio essenziale di cipresso. Versare tutti gli oli in un contenitore di vetroe mescolare bene. Si consiglia di acquistare oli essenziali puri al 100% e di rifornirsi in negozi certificati, per avere i risultati più sicuri.

Agopuntura per dimagrire

Pubblicato il 24 Ott 2019 alle 6:37am

L’agopuntura è una disciplina terapeutica, una delle cinque forme di cui si compone la medicina tradizionale cinese insieme alla fitoterapia, al massaggio, alla ginnastica medica e alla terapia dietetica. (altro…)

Ora migliore per allenarsi è dalle 18 in poi. Ecco spiegato il perché

Pubblicato il 29 Set 2019 alle 7:03am

Un gruppo di ricercatori dell’Università del Mississippi del Sud ha chiesto a dei giovani atleti di allenarsi con i pesi in diversi momenti della giornata, rilevando i loro risultati raggiunti. (altro…)

Dieta lipofidica, in cosa consiste

Pubblicato il 21 Ago 2019 alle 7:25am

La dieta lipofidica è un regime alimentare che permette di dimagrire, in quanto molto restrittivo che, almeno secondo coloro che la supportano e propongono, consente di perdere fino a 30 kg. Lo schema alimentare deve essere seguito per un lungo periodo e si basa essenzialmente su 3 principi fondamentali: (altro…)

I cibi che ci fanno dimagrire senza fare la dieta, ecco quali sono

Pubblicato il 09 Lug 2019 alle 10:25am

Ci sono cibi, alimenti che ci fanno dimagrire senza fare alcuna dieta, in quanto contengono calorie, che vengono definite come negative; questi cibi hanno contengono calorie che non fanno male alla nostra salute. Vediamo quali sono.

– Acqua

L’acqua è molto importante per l’organismo e la nostra linea, in quanto agisce sul nostro metabolismo, impiega diverse calorie per essere assorbita e smistata.

– Tè, caffè ed altro

Sono alimenti dotati di maggior effetto metabolico, a calorie dette appunto negative che hanno anche dei principi attivi che si presentano come dei fortissimi induttori metabolici.

– Sedano, cavolfiore, asparagi e crucifere in generale

Se consumati fanno contare calorie che sono meno di 30 per 100 g e sono per lo più fibre che non vengono assorbite dall’intestino. Nonostante per il loro potere calorico, sono alimenti a calorie negative in quanto, l’impiego energetico utilizzato per masticarle e digerirle è molto più alto, della quota di calorie presenti al loro interno.

– Peperoni e peperoncino

Poveri di calorie, ma dotati di uno spiccato potere metabolico, per lo più espletato dalla capsaicina. Hanno il potere di accelerare sensibilmente il dispendio energetico, aumentando la termogenesi;

– Cacao amaro e fave di cacao

Sono alimenti con un bel potere calorico, che hanno un fortissimo impatto digestivo e soprattutto metabolico, grazie al contenuto di bioflavonoidi.

Circa il cioccolato, meglio se fondente.

Dieta molecolare per dimagrire sino a 5 kg

Pubblicato il 05 Lug 2019 alle 10:11am

Esiste una particolare dieta, chiamata molecolare, sviluppata dal dottor Rossi, che permette di perdere peso più velocemente, almeno 5 chili in pochissimo tempo, ma seguendo uno schema alimentare molto più rigoroso del solito. Vediamolo nel dettaglio. (altro…)

Bere caffè fa dimagrire, aiuta il corpo a bruciare calorie

Pubblicato il 28 Giu 2019 alle 7:56am

Il caffè aiuta a mantenersi in forma: a dirlo è un recente studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università britannica di Nottingham, coordinato da Michael Symonds e pubblicato sulla rivista Scientific Reports, secondo cui all’interno del caffè potrebbe celarsi una sostanza capace di attivare il tessuto che brucia i grassi, cioè il tessuto adiposo bruno che brucia le calorie. Il probabile candidato è la caffeina, ma sono necessarie altre ricerche per individuare la dose necessaria per ottenere tali benefici.

Lo studio è incentrato sull’analisi dell’effetto di sostanze come la caffeina su cellule staminali in grado di trasformarsi in cellule del tessuto adiposo bruno. E, l’utilizzo di tecniche di diagnostica per immagini che permettono di visualizzare, attraverso camere termiche, la posizione e l’attività del tessuto adiposo stesso.

«Nel caffè si nasconde una sostanza molto simile alla caffeina che, da sola o insieme a quest’ultima, facilita il funzionamento del tessuto adiposo bruno. Un’arma – ha spiegato il ricercatore – che potrebbe rivelarsi utile a contrastare l’obesità e alcune forme di diabete». «Finora non era mai stato scoperto un modo efficace per stimolare l’attività di questo tipo di tessuto. È la prima volta che osserviamo, grazie al caffè, un effetto diretto», ha spiegato ancora Symonds.

Fare shopping, un aiuto per linea e stress

Pubblicato il 19 Giu 2019 alle 6:00am

Fare shopping è terapeutico, riduce lo stress, aumenta l’autostima e fa anche dimagrire, parola di esperti. Lo studio in questione è stato condotto da un pool di ricercatori di Taiwan e Australia su 1.900 volontari di entrambi i sessi e pubblicato sulla rivista scientifica “Journal of epidemiology and community health”. (altro…)

Come perdere 10kg in 5 settimane con la dieta del dottor David Benchetrit

Pubblicato il 16 Giu 2019 alle 6:25am

Se volete perdere peso in poco tempo, senza fare troppe rinunce ecco la dieta che fa per voi! Vi bastano appena 5 settimane per perdere ben 10 chili! Parola di esperto.

Vi proponiamo, infatti, la “dieta delle cinque settimane”, ideata dal dottor David Benchetrit, come variante “espressa” del suo programma LeDietCare.

Come funziona?

La prima settimana permette di perdere due o tre chili, concentrandosi esclusivamente su proteine magre (merluzzo, nasello, scamone, vitello), verdure a basso contenuto di zuccheri (broccoli, cavolo, spinaci, rape, pomodori) e latticini magri. Alimenti che possono essere consumati a volontà, senza che ci si debba impegnare in complicati conteggi calorici né nella pesa degli alimenti. Grassi e carboidrati, semplici o complessi, sono invece vietati in questa prima fase. Per compensare, l’assenza di grasso, la parole d’ordine è utilizzare una cottura alla griglia, al microonde, lessatura, aggiungendo spezie e condimenti più magri e leggeri. In questo modo si innesca una rapida perdita di peso, perché il corpo – senza l’apporto di grassi e carboidrati – è costretto ad attingere alle sue riserve, senza il rischio di perdere i muscoli.

A seguire, c’è poi una fase, che dura altre 4 quattro settimane: si reintroducono tutti i tipi di carne e di pesce, legumi, mais, verdure zuccherine, zucca e carote e – successivamente – piccole quantità di pasta, riso, pane e grassi. I dolci, la frutta e l’alcol sono invece ancora una volta, banditi. Si può comunque mangiare un po’ di tutto, in modo moderato.

Questa dieta, infatti, aiuta anche ad assumere anche dopo, un regime alimentare sano e controllato, che consente di perdere peso grazie ad un apporto calorico meno elevato e al consumo di cibi più salutari e dietetici.

Per amplificare i risultati, si può aggiungere alla dieta un po’ di attività fisica: meglio se fatta al mattino presto, prima di fare colazione, in modo tale, da bruciare più grassi possibili. Eventualmente, è bene mangiare anche un po’ di prosciutto cotto, un uovo sodo o del formaggio magro, prima dell’attività fisica.

Gli sport più indicati, consiglia l’esperto, sono la bicicletta, la corsa, la camminata a passo veloce, in quanto permettono di bruciare in pochi minuti, dai 45 minuti o al massimo un’ora tra le 150 e le 400 kcal.

Prima di intraprendere questa dieta, è necessario sempre chiedere il parere di uno specialista, di un medico di fiducia.