Curcuma, fa dimagrire? Ecco la verità che sconvolge tutti quanti

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 17 Dic 2020 alle ore 6:17am

La curcuma, o “Zafferano delle Indie”, viene utilizzata già da diversi secoli come rimedio naturale sia dalla medicina tradizionale Ayurvedica che in quella cinese. La curcuma viene ricava dalle radici di una pianta che cresce spontaneamente nelle regioni tropicali, ha bisogno di temperature calde per la sua crescita ottimale, ma allo stesso modo di un clima caratterizzato da molte precipitazioni.

La curcuma, non tutti lo sanno, è anche un ottimo alleato contro i chili in eccesso.

La curcuma è una spezia ricca di vitamine, soprattutto quelle appartenenti al gruppo B oltre che le vitamine C, E e K. Apporta anche una buona percentuale di sali minerali. La curcuma ha diverse proprietà benefiche e tra queste anche quelle digestive.

Una secrezione gastrica ottimale favorirebbe infatti, il corretto svolgimento della digestione e determinerebbe anche un conseguente miglioramento nell’assimilazione dei nutrienti. Contemporaneamente il giusto funzionamento epatico porterebbe anche ad un significativo aumento della capacità disintossicante e depurativa del fegato, grado di velocizzare l’eliminazione delle scorie.

Le tossine accumulate possono, infatti, rallentare il metabolismo e favorire un accumulo di grassi e liquidi in eccesso. Va inoltre ricordato che la curcuma non è un prodotto miracoloso, ma è un ingrediente che genera un accelerazione del metabolismo per le sue proprietà termogenetiche. Quindi, la curcuma, un po’ proprio come lo zenzero, brucia calorie sottoforma di calore. L’azione dimagrante vera e propria la si nota se questa spezia è introdotta in un regime dietetico sano ed equilibrato accompagnato da attività fisica.

La curcuma, può essere aggiunta in polvere in insalate, in primi piatti, in jogurt e macedonie.