dimagrire

Come perdere 4 chili con la dieta del riso in soli 3 giorni

Pubblicato il 22 Apr 2019 alle 10:17am

Se volete perdere 4 chili in soli 3 giorni potete ricorrere alla dieta del riso. Mettervi sotto regime alimentare per depurarvi dopo festività pasquali. Ma senza l’obbligo di dover spendere tanto tempo in preparazioni elaborate. (altro…)

Obesità, in arrivo agevolazioni fiscali per rimettersi in forma

Pubblicato il 15 Apr 2019 alle 11:21am

Intervenendo a Mattino Cinque, il ministro Grillo ha spiegato che è sua intenzione dare incentivi fiscali a persone che hanno voglia di riacquistare la forma fisica. (altro…)

Dieta delle hostess, come dimagrire in 4 giorni senza sacrifici

Pubblicato il 09 Apr 2019 alle 7:08am

La dieta delle hostess consente di perdere fino 2 kg in soli quattro giorni scegliendo cibi che saziano e stimolando la diuresi.

Il segreto della dieta delle hostess sta nella sua capacità di eliminare la ritenzione idrica e depurare l’organismo. In questo modo è possibile dimagrire diversi chili senza fare troppi sforzi e in breve tempo. E’ un regime alimentare che dura pochi giorni, per questo motivo richiede un approccio mirato, rigido. Una dieta ipocalorica, con un massimo di 1200 calorie giornaliere e cinque pasti al giorno per riattivare il metabolismo.

L’idratazione è l’elemento principale nella dieta delle hostess, perché consente di eliminare gonfiori e cuscinetti in eccesso, regalandoci energia e contrastando la fame. Ogni giorno, bisogna ricordarsi di bere almeno due litri d’acqua, integrandola con tisane detox, perfette per sgonfiare la pancia e contrastare la cellulite.

E’ possibile bere un infuso ogni volta che ne avrete voglia, tra un pasto e l’altro, per evitare di cadere in tentazione, consumando snack o merendine caloriche.

Ma come funziona la dieta delle hostess? Una volta sveglie bevete un bicchiere di acqua con del succo di un limone, rimedio molto efficace per risvegliare l’intestino, favorendo lo svuotamento e regalando una pancia piatta. Mezz’ora dopo fate colazione, scegliendo alimenti freschi, poveri di grassi e zuccheri, ma ricchi di sapore, utili per saziare e drenare i liquidi in eccesso. Consumate uno yogurt magro, frutta di stagione e una tazza di tè verde. A pranzo un’insalata con salmone affumicato, mentre a cena una bella zuppa di legumi e ortaggi.

La sera, poi, prima di andare a letto, assaporate una tisana detox. Potete provare quella alla betulla, con proprietà antinfiammatorie, quella allo zenzero, per bruciare i grassi e migliorare il metabolismo, oppure quella al carciofo, che elimina i gas intestinali.

Prima di iniziare qualsiasi dieta chiedete consiglio ad uno specialista. Solo in questo modo potrete essere certe di poter seguire questo regime alimentare per alcuni giorni.

Come ritrovare forma e benessere senza digiunare

Pubblicato il 06 Apr 2019 alle 11:40am

Il digiuno è da sempre considerato un esercizio che consiste nel raggiungere uno stato di grazia, in parte fisico e in parte mentale e spirituale. Ecco infatti che molte religioni lo adottano come depurazione corporea all’ascesi e all’avvicinamento a Dio.

L’oncologo Umberto Veronesi ha promosso poi, visti i benefici, il digiuno settimanale come “medicina” non tanto per perdere peso, quanto per prevenire le malattie e prolungare la vita. Non una “dieta detox”, ma un vero e proprio regime alimentare salutare.

L’astinenza totale dal cibo, anche se per un solo giorno alla settimana, può però risultare molto faticosa e richiedere una forza di volontà e una determinazione che non tutti posseggono, gli stessi effetti si possono vedere poi attraverso un regime alimentare chiamato “Dieta Mima Digiuno”, il cui inventore è lo scienziato italiano Valter Longo (direttore del programma Longevità & Cancro dell’Ifom di Milano e direttore del Longevity Institute all’Università della Southern California) che è stato anche inserito dalla rivista Time nell’elenco dei 50 personaggi più influenti del 2018 insieme a Bill e Melinda Gates e ai neo-Nobel James P. Allison e Tasuku Honjo.

La Dieta Mima Digiuno è un regime alimentare a basso contenuto di calorie, basso contenuto di zuccheri semplici e proteine e alto contenuto di acidi grassi insaturi che, secondo gli studi consente di ottenere notevoli benefici: dopo soli tre mesi con 5 giorni al mese di Dieta Mima Digiuno, gli esami sui pazienti sottoposti ai test hanno dimostrato una riduzione del peso corporeo, della massa grassa addominale, della pressione arteriosa, della glicemia a digiuno, dei trigliceridi, della proteina C reattiva (indice di infiammazione corporea) e del fattore di crescita insulino-simile (associato all’invecchiamento cellulare). “I dati ottenuti su biomarker e fattori di rischio associati a invecchiamento, cancro, diabete e malattie cardiovascolari, unitamente all’elevata compliance alla dieta e alla sua sicurezza di utilizzo indicano che la Dieta Mima Digiuno possa rappresentare una strategia alimentare ad alto potenziale di efficacia nella promozione della salute umana”.

Per ritrovare in forma bastano dunque 5 giorni al mese di dieta. Che può diventare ancora più facile da programmare e seguire grazie a ProLon, un protocollo alimentare scientificamente sviluppato e clinicamente testato che replica fedelmente la Dieta Mima Digiuno, a base vegetale, senza glutine e senza lattosio, che include zuppe, minestre, tisane, barrette, bevande, snack, tè e integratori progettati per minimizzare i disagi del digiuno e il senso di fame, garantendo al tempo stesso il giusto apporto delle componenti nutritive essenziali e riproducendo sull’organismo gli stessi effetti benefici della Dieta Mima Digiuno.

ProLon, come la DMD riesce ad “ingannare” l’organismo che, ritrovandosi in una condizione di restrizione calorica controllata, reagisce come se stesse digiunando per davvero, sviluppando le capacità naturali di rigenerazione, protezione e difesa sistemica. Tanto che, in uno studio clinico condotto su 100 pazienti che hanno assunto ProLon per 5 giorni al mese per 3 mesi, è stato rilevato mediamente un calo di peso corporeo di circa 2,27 kg grazie alla diminuzione di grasso addominale, la diminuzione di 2,54 cm di circonferenza vita, un temporaneo e significativo aumento di cellule staminali e marker di rigenerazione, un calo della pressione arteriosa, la diminuzione del colesterolo LDL, la riduzione del 14% del marker IGF-1 e la riduzione del 50% della proteina C reattiva.

Per saperne di più, su questo programma di dimagrimento, faq, ecc visita il sito web prolon.it.

Le erbe aromatiche più efficaci per depurarsi

Pubblicato il 17 Mar 2019 alle 12:36pm

Per dimagrire, sgonfiarsi e dire no ai liquidi in eccesso, un aiuto arriva anche dalle erbe aromatiche che vantano tanti principi attivi naturali in grado di aiutarci a regolare anche il peso corporeo. Associate a un regime alimentare controllato e 2 litri d’acqua al giorno, queste piante depurano l’organismo liberandolo da tossine e liquidi in eccesso.

• Alloro: le sue foglie scure e profumate trovano largo consumo in molte ricette della cucina mediterranea. Tra le erbe aromatiche più ricche di olii essenziali, come il cineolo, il geraniolo ed il limonene, favorisce la diuresi ed il dimagrimento naturale. Vanta, inoltre, un effetto sgonfiante, utile alla lotta al peso in eccesso. Tre tazze di infuso di alloro con un pizzico di cannella sono un ottimo rimedio naturale per dimagrire senza fare grosse rinunce.

Melissa: dall’effetto rilassante è efficace contro lo stress, ma anche proprietà drenanti e sgonfianti. Il suo potere distensivo aiuta anche a dimagrire. Inoltre, la melissa è una delle erbe aromatiche che maggiormente tiene a bada gli attacchi di fame nervosa, facilitando l’adozione di un adeguato regime alimentare ed una nutrizione più sana e regolata.

• Prezzemolo: tra le più utilizzate in cucina, vanta proprietà purificanti, svolgendo un’azione diuretica e drenante, utile per eliminare i liquidi in eccesso e depurare l’organismo. Contribuisce, a mantenere i reni liberi da impurità ed a proteggere il tratto urinario dalle infezioni. Grazie a queste sue proprietà, il prezzemolo costituisce un elemento importante in molte diete, accelerando la perdita di peso in eccesso dovuta alla ritenzione liquida.

• Cardamomo: ampiamente utilizzato nella cucina indiana, il cardamomo è una pianta che fornisce ai piatti un gusto tra il dolce ed il piccante, che sta trovando un consenso sempre più ampio anche sulle tavole italiane. Oltre a conferire brio alle nostre preparazioni, il cardamomo è anche uno degli aiuti più potenti ed efficaci nella lotta al peso in eccesso, grazie alle sue molteplici virtù: le sue proprietà termogeniche favoriscono l’aumento della temperatura corporea e rendono il metabolismo più veloce, migliorando al tempo stesso l’abilità del corpo nel bruciare i grassi. Il cardamomo, inoltre, accresce la tolleranza al glucosio, migliora la digestione e protegge lo stomaco da eventuali disturbi. Contrasta l’insorgere del diabete, migliora la circolazione ed elimina le tossine in eccesso. E’ un vero toccasana se integrato in maniera efficace in una dieta dimagrante.

• Timo: comunemente usato per aromatizzare ed insaporire numerosi piatti, specie la carne, il timo ha proprietà antisettiche ed antidolorifiche, apportando effetti benefici sul tratto respiratorio. Quest’erba costituisce un ottimo rimedio al senso di gonfiore e contribuisce in modo del tutto naturale all’eliminazione del grasso dalle regioni addominali.

Dieta a vapore, i suoi benefici senza rinunce

Pubblicato il 05 Feb 2019 alle 6:45am

Grazie al metodo di cottura al vapore che rende qualsiasi alimento super leggero è possibile bruciare grassi e tornare in forma senza rinunciare a mangiare ciò che più si ama.

I benefici della dieta al vapore sono essenzialmente raggruppati in 3: fa perdere peso, dimezza le calorie contenute nei cibi e sgonfia la pancia.

La tipologia di cottura più sana in assoluto per mantenere i cibi ricchi di proprietà organolettiche è proprio quella al vapore.

Ma come funziona la dieta al vapore?

Gli alimenti vengono inseriti in un cestello forato e la cottura avviene grazie al vapore acqueo che si crea nella pentola sottostante. Pur assorbendo l’umidità, le proprietà e il sapore restano intatti. Il condimento necessario è minimo. Bastano qualche spezia e un filo di olio EVO.

Le vaporiere – Si può optare per quella classica in bambù, spesso utilizzata nella cucina asiatica, oppure per quella elettrica. Chi non avesse voglia di comprarsi una pentola ad hoc, basta mettere uno scolapasta in acciaio sopra una pentola di acqua in ebollizione. E’ importante che i cibi non vengano mai in contatto con l’acqua, che deve risultare appena sufficiente per garantire la cottura.

Per insaporire i cibi si possono aggiungere semplicemente delle erbe aromatiche o delle spezie.

Gli alimenti da cucinare al vapore sono essenzialmente le verdure, in particolare asparagi e zucchine, ma pure fagioli, broccoli, carote, finocchi e carciofi. Sì anche a carni rosse e bianche, e pesce.

Il menù – Per colazione è preferibile uno yogurt magro e una tazzina di tè verde. Per pranzo un trancio di salmone con cavolini di Bruxelles rigorosamente al vapore. Infine per cena un bel petto di pollo al vapore con carote e zucchine.

Vedrete perderete peso senza fare alcuna rinuncia!

Dieta del lime per perdere 5 chili in pochi giorni

Pubblicato il 25 Dic 2018 alle 7:44am

Se volete perdere peso, in pochi giorni senza fare alcuna rinuncia, ecco la dieta che fa per voi. Arriva dal Brasile e si chiama la dieta del lime. (altro…)

Come perdere 2 chili in una settimana con la dieta del carciofo

Pubblicato il 02 Dic 2018 alle 5:29am

I carciofi sono i protagonisti di una dieta che consente di perdere sino a 2 chili in una sola settimana. (altro…)

Dimagrire: pesarsi tutti i giorni aiuta a mantenere gli obiettivi prefissati

Pubblicato il 10 Nov 2018 alle 7:21am

Se si vuole dimagrire è bene pesarsi ogni giorno per non perdere di vista gli obiettivi da raggiungere. Parola di esperti. (altro…)

Come dimagrire in una settimana con i cibi detox di novembre

Pubblicato il 04 Nov 2018 alle 6:03am

A novembre è possibile fare il pieno di cibi detox, per dimagrire e sgonfiare la pancia in una sola settimana. (altro…)