luglio, 2019

Disoccupazione al 9.7%, nuovo record. Scende ai minimi dal 2012

Pubblicato il 31 Lug 2019 alle 3:09pm

La disoccupazione a giugno segna la quarta flessione consecutiva, scendendo al 9,7%, in calo di 0,1 punti percentuali su maggio. A rilevarlo è l’Istat, che spiega anche che si tratta del tasso più basso registrato da mese di gennaio 2012.

I disoccupati a giugno sono scesi di 29 mila unità nel corso dell’ultimo mese, con un calo che ha riguardato gli uomini come le donne e tutte le fasce d’età, ad eccezione di giovani tra 25 e 34 anni.

In calo ai minimi dal mese di aprile 2011, anche il tasso dei senza lavoro nella fascia di età tra i 15-24 anni.

Ma la disoccupazione scende poi di 1,5 punti percentuali e si porta infatti al 28,1%. In questo spaccato, però, bisogna rilevare che, a fronte di un calo di 28 mila disoccupati, il numero di occupati è in crescita ma “solo” di 10 mila persone. Sale fortemente, invece, il numero degli inattivi, proprio di 28 mila unità.

Il calo della disoccupazione porta anche una risalita del tasso di inattività al 74,2%.

Se si guarda invece il dato degli occupati, l’Istat parla di una sostanziale stabilità. In realtà gli occupati sono scesi di 6 mila unità, dati da una parte dalla crescita tra le donne (+15 mila) e dall’altra da una diminuzione tra gli uomini (-21 mila). Se si guarda all’andamento per età, sono in aumento gli occupati 15-24enni (+10 mila) e i 35-49enni (+5 mila), in calo i 25-34enni (-4 mila) e gli ultracinquantenni (-18 mila). Su una forza lavoro più sottile, il tasso di occupazione sale comunque al 59,2% (+0,1 punti percentuali) segnando così un nuovo massimo storico: il livello più alto da quando sono iniziate le serie statistiche, ovvero dal 1977.

Su base annua, l’occupazione risulta in crescita (+0,5%, pari a +115 mila unità) riguarda entrambe le componenti di genere, i 15-24enni (+46 mila) e soprattutto gli ultracinquantenni (+292 mila) mentre risultano in calo le fasce di età centrali. Al netto della componente demografica la variazione è positiva per tutte le classi di età. La crescita nell’anno si distribuisce tra dipendenti permanenti (+177 mila) e a termine (+14 mila) mentre sono in calo gli indipendenti (-76 mila). Nei dodici mesi, la crescita degli occupati si accompagna a un forte calo dei disoccupati (-10,2%, pari a -288 mila unità) e a un aumento degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+0,2%, pari a 23 mila).

Il dato italiano si confronta con un tasso di disoccupazione che nell’Eurozona si riduce al 7,5% a giugno rispetto al 7,6% di maggio e all’8,2% di giugno 2018. Per Eurostat è il livello più basso registrato da luglio 2008. Il tasso di disoccupazione dell’Ue a 28 a luglio è al 6,3%, stabile rispetto a maggio e in calo rispetto al 6,8% di giugno 2018: resta il tasso più basso dall’inizio delle serie storiche europee, ovvero dal gennaio del 2000.

Mangiare davanti al pc rende meno sazi e più stressati

Pubblicato il 31 Lug 2019 alle 8:00am

Secondo un recente studio condotto in Nuova Zelanda su giovani adulti normopeso, sia maschi che femmine, consumare un pasto mentre si lavora davanti al pc riduce il senso di sazietà dopo pranzo e fa aumentare repentinamente i livelli di stress in chi lo fa.

I ricercatori sono arrivati a questo risultato dopo aver confrontato più parametri in risposta a due diverse modalità di consumo del pasto: in condizioni di tranquillità, lontano dalla postazione di lavoro, oppure mentre le persone portavano a termine, in un tempo stabilito, un compito predefinito davanti al computer.

Ebbene, in entrambi i casi è stata proposta una pizza standard (con formaggio e prosciutto) da consumare per intero o parzialmente. I primi la mangiavano mentre erano a riposo, i secondi mentre erano impegnati a trascrivere, entro 20 minuti, una serie di colonne di numeri.

Da qui, i ricercatoti hanno capito che lo stress è risultato essere più evidente: in assenza di lavoro, con i livelli pre-pranzo di stress più bassi di quasi due terzi mangiando la pizza; sotto lo stimolo del lavoro, invece, erano quasi raddoppiati.

Discorso che cambia, ulteriormente, sottolineano i ricercatori, quando si prendono in considerazione soggetti sovrappeso. In questi casi, si registra anche un aumento della quantità di calorie assunte tra chi mangia senza allontanarsi dal pc.

Candida auris, fungo resistente al caldo causato dal riscaldamento globale

Pubblicato il 31 Lug 2019 alle 7:25am

Con buona probabilità i cambiamenti climatici hanno facilitato la diffusione di un fungo altamente patogeno e resistente ai farmaci, la Candida auris, su cui oggi, ultimo in ordine di tempo, è stato il Canada a lanciare l’allarme. A studiare il comportamento di questo fungo, sono stati gli esperti con a capo Arturo Casadevall della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora (Usa), che hanno pubblicato una ricerca sulla prestigiosa rivista ‘mBio’. (altro…)

Fabrizio Moro, in tour dal 12 ottobre in tutta Italia, ecco dove

Pubblicato il 31 Lug 2019 alle 7:22am

A partire dal 12 ottobre prossimo, FABRIZIO MORO sarà live in tutta Italia: prima con 4 imperdibili appuntamenti nei palasport di ACIREALE (CT), ROMA e MILANO, e, poi dal 13 novembre, con un tour nei principali teatri italiani. “FIGLI DI NESSUNO Tour” sarà un’occasione unica per vedere dal vivo uno dei cantautori più apprezzati di oggi del panorama musicale italiano, capace di emozionare il suo pubblico grazie alle sue parole sempre dirette e alla sincerità con cui ogni volta sale sul palco.

Così che, dopo le 4 date nei palasport di ACIREALE (12 ottobre – Pal’Art Hotel), ROMA (18 e 19 ottobre – Palazzo Dello Sport) e MILANO (26 ottobre – Mediolanum Forum), a novembre inizierà il tour nei teatri italiani.

Queste le date confermate ad oggi:

13 novembre – Tuscany Hall di FIRENZE

16 novembre – Teatro Dis_Play di BRESCIA

18 novembre – Europauditorium di BOLOGNA

20 novembre – Teatro Colosseo di TORINO

26 novembre – Teatro Ponchielli di CREMONA

29 novembre – Nuovo Teatro Carisport di CESENA

30 novembre – Teatro La Fenice di SENIGALLIA (AN)

2 dicembre – Teatro Massimo di PESCARA

4 dicembre – Teatro Augusteo di NAPOLI

5 dicembre – Teatro Team di BARI

6 dicembre – Teatro Verdi di BRINDISI

12 dicembre – Teatro Openjobmetis di VARESE

14 dicembre – Teatro Verdi di MONTECATINI (PT)

18 dicembre – Pala Congressi di LUGANO

I biglietti per i live, prodotti da Friends & Partners, sono disponibili in prevendita su www.ticketone.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali (per info www.friendsandpartners.it).

Sul palco insieme al cantautore la sua storica band formata da Claudio Junior Bielli (Pianoforte, Tastiere e Programmazioni), Roberto Maccaroni (chitarra e cori), Davide Gobello (chitarra), Alessandro Inolti (batteria), Andrea Ra (basso e cori).

Foto di Luisa Carcavale

Bagni in piscina, attenzione alla criptosporidiosi

Pubblicato il 31 Lug 2019 alle 6:03am

La criptosporidiosi è una malattia che viene generata da un parassita che può resistere fino a 10 giorni nell’acqua della piscina nonostante ci sia stata disinfettata frequentemente col cloro.

Viene trasmessa attraverso l’ingestione dell’acqua contaminata.

Ma quali sono i sintomi con cui si presenta questa patologia?

I principali sintomi della criptosporidiosi sono:

– Febbre alta – Diarrea – Perdita dell’appetito – Crampi allo stomaco e calo di peso

Come prevenirla?

Secondo i medici è molto importante passare sempre dalla doccia prima di fare il bagno e, quando se si è reduci da influenza, dissenteria o simili, di evitare di frequentare le piscine per almeno due settimane, anche dopo la totale scomparsa dei sintomi.

Morbo di Parkinson, una stimolazione dell’orecchio può ridurre i sintomi

Pubblicato il 30 Lug 2019 alle 6:54am

Grazie ad una stimolazione dell’orecchio, con un sistema già in uso clinico (per la diagnosi di vari disturbi come le vertigini) – chiamato ‘stimolazione vestibolare calorica’ – è possibile ora migliorare la gestione del morbo di Parkinson riducendone i sintomi, motori e non (capacità decisionale, umore, memoria, livello di attenzione e sonno). A dimostrarlo un recente studio, trial clinico pilota condotto su 47 pazienti presso l’Università del Kent e riportato sulla rivista scientifica Parkinsonism & Related Disorders.

Diretto da David Wilkinson, lo studio in questione, apre a nuove possibilità terapeutiche e i risultati sono molto incoraggianti, assicurano i ricercatori anche perché l’effetto positivo della stimolazione vestibolare si estende alla sfera non motoria dei problemi che accompagnano la patologia.

La stimolazione calorica vestibolare (che in genere si effettua irrigando l’orecchio con una certa quantità di acqua a una data temperatura) è una tecnica non invasiva e già in uso per altri problemi che riguardano l’organo dell’equilibrio. In questo studio i pazienti con Parkinson sono stati sottoposti a due cicli quotidiani di stimolazione per due mesi, con un apparecchio portatile facile da usare direttamente a casa.

Dopo due mesi di trattamento e almeno per le 5 settimane successive i pazienti hanno riferito miglioramenti sia nelle loro capacità motorie che cognitive, con un globale miglioramento dell’autonomia nelle attività quotidiane.

Colesterolo alto, un aiuto dall’orzo

Pubblicato il 30 Lug 2019 alle 6:49am

Il colesterolo è una molecola fondamentale per il nostro organismo e benessere psicofisico, a patto che i suoi livelli rimangano nella norma, visto che alti livelli di colesterolo possono portare conseguenze di salute anche gravi e a volte fatali con ictus e infarto.

A tal proposito, l’alimentazione gioca un ruolo chiave. Oltre ad una cura farmacologica adeguata, gli esperti consigliano di seguire una dieta mirata, atta ad abbassare il colesterolo. Esistono infatti cibi che, più di altri, ci aiutano a tenere sotto controllo l’ipercolesterolemia.

Studi recenti hanno dimostrato che un alimento in particolare rappresenta un valido aiuto contro il colesterolo cattivo alto, ed è l’orzo. Un cereale ricco di beta glucani, una fibra solubile che riduce l’assorbimento del colesterolo nell’intestino. Basterebbe mangiarne 3 grammi al giorno, ovvero circa 85 grammi di orzo perlato al giorno, per sfruttare al meglio le sue proprietà benefiche.

Uno studio dell’American Journal of Clinical Nutrition ha infatti evidenziato che chi assume nella propria dieta 3 grammi di beta glucani al giorno presenta poi anche una diminuzione media del colestrolo cattivo (LDL) di 9,6 mg per decilitro, corrispondente a circa il 7%. Questo effetto benefico, si osserva soprattutto nelle persone, con livelli di colesterolo elevati o nei malati di diabete. Dato che fa pensare ai beta glucani con altri effetti positivi, non soltanto, sul colesterolo. Nel complesso, i 3 grammi al giorno restano la quantità consigliata. Anche se la si supera con i benefici che restano invariati.

Un altro studio condotto nel 2016 dall’Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa aveva stabilito che mangiare alimenti ricchi di beta-glucano idrosolubile, come pasta, pane, biscotti o altri preparati a base di orzo, è in grado di rendere l’organismo più resistente allo stress, all’obesità e ai rischi correlati.

Un mini condizionatore indossabile sotto la maglietta ideato dalla Sony

Pubblicato il 30 Lug 2019 alle 6:32am

Si chiama Reon Pocket ed è un dispositivo con aria condizionata incorporata, ideato dalla Sony. Una tecnologia in grado di raffreddare il corpo fino a circa 13 gradi in meno. Lo si può indossare tutti i giorni nelle nostre magliette abituali.

Un condizionatore in miniatura, invisibile all’esterno e facilissimo da indossare. Un wearable device con tecnologia bluetooth. Pesa solo 85 grammi e utilizza il raffreddamento termoelettrico. Basta inserirlo in una tasca posta sulla parte superiore della schiena ed è connesso tramite bluetooth all’app sul vostro smartphone. La batteria dura 24 ore e si ricarica nel giro di due ore.

Il raffreddamento d’aria avviene in un attimo, e in inverno utile anche per riscaldarsi.

Dormire con i capelli bagnati possibili rischi per la salute

Pubblicato il 30 Lug 2019 alle 6:22am

Dormire con capelli bagnati è una cattiva abitudine non solo per malattie da raffreddamento. Secondo recenti studi citati da Time i cuscini, in particolare quelli realizzati con materiali sintetici, possono contenere muffe e funghi che innescano l’asma e/o le allergie. Questi microrganismi tendono a proliferare in ambienti umidi, così come gli acari della polvere. (altro…)

Carabiniere ucciso a Roma, grande folla ai funerali nella chiesa dove si era sposato: il feretro sorretto anche dalla moglie

Pubblicato il 29 Lug 2019 alle 2:04pm

Grande folla ha accolto il feretro del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega tra applausi, palloncini bianchi, cuori azzurri fuori dalla chiesa di Somma Vesuviana, dove un mese fa si era sposato nel giorno di Sant’Antonio, per ricordare anche il padre morto 12 anni fa. (altro…)