La verità sta in cielo, il film su Emanuela Orlandi al cinema dal 6 ottobre

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Set 2016 alle ore 9:24am

la verita sta in cielo
Esce il 6 ottobre, il film su uno dei casi irrisolti più clamorosi della storia italiana, la scomparsa di Emanuela Orlandi: “La verità sta in cielo”, diretto da Roberto Faenza, con 01 Distribution e con protagonisti Riccardo Scamarcio, Greta Scarano, Maya Sansa, Valentina Lodovini.

Il caso. Il 22 giugno 1983 la quindicenne Emanuela Orlandi, cittadina vaticana, figlia di un messo pontificio, sparisce dal centro di Roma, dando inizio a uno dei più clamorosi casi irrisolti mai accaduti in Italia, conosciuto anche all’estero. Dopo decine di indagini, oscure ipotesi, coinvolgimento di “poteri forti”, depistaggi di ogni genere, una cosa è certacittadina vaticana, scompare dal centro di Roma. Le indagini si intrecciano fin dal primo momento con oscure ipotesi, depistaggi, servizi segreti, coinvolgimento dei poteri forti. Sullo sfondo la Banda della Magliana, il Vaticano, i Lupi Grigi di Alì Agca, lo Ior, misteriosi delitti. Unica certezza, a oltre trent’anni dalla sparizione di Emanuela: la ragazzina non ha fatto più ritorno a casa.

Il regista ambienta l’azione ai giorni nostri e immagina che, sollecitata dall’inchiesta Mafia Capitale, una rete televisiva inglese spedisca a Roma una giornalista di origine italiana (Maya Sansa) per raccontare quel 22 giugno di tanti anni prima. Aiutata dalla collega di una tv italiana (Valentina Lodovini) che ha scoperto una nuova pista, la giornalista s’imbatte in un personaggio inquietante: Sabrina Mainardi (Greta Scarano), amante del boss della Banda della Magliana Enrico De Pedis (Riccardo Scamarcio), ucciso da una banda rivale e sepolto nella Basilica di S. Apollinare. La Mainardi si decide allora a raccontare quello che sa sulla scomparsa di Emanuela Orlandi. Ma è la verità? E quale intreccio incredibile si nasconde dietro i delitti rimasti impuniti nell’arco di trent’anni?

Il titolo del film parafrasa una frase («Emanuela è in cielo») frase detta dal santo padre Papa Francesco a Pietro Orlandi, il fratello della ragazza scomparsa, da oltre trent’anni in cerca della verità.
Pietro Orlandi è ancora oggi alla ricerca della verità, tant’è che lo vediamo spesso anche nella trasmissione di RaiTre “Chi l’ha visto?”. Numerosi i suoi appelli, numerose le sue battaglie.
Nel film Pietro interpreta se stesso.

Il trailer ufficiale