Tumori pediatrici, una speranza per nuovo farmaco ‘personalizzato’

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 03 Giu 2019 alle ore 7:13am

new born Baby’s hand

Grazie ad una nuova sperimentazione, arriva anche una nuova arma per combattere i tumori dei bambini: un farmaco ‘personalizzato’ che ha dimostrato di ridurre la massa tumorale, e in alcuni casi di eliminarla del tutto, in bambini che sono malati e che presentano particolari mutazioni geniche. Il farmaco è in grado di agire in modo ‘personalizzato’ sulla base della mutazione genica del singolo paziente. Lo studio sfrutta una nuova molecola entrectinib presentato al Congresso della Società americana di oncologia clinica (Asco).

Lo studio Startrk è considerato come un campione di 29 bambini tra i 4 mesi di vita ed i 20 anni di età con tumori del sistema nervoso centrale, neuroblastoma e tumori solidi. Tutti i pazienti che presentavano particolari mutazioni dei geni Ntrk, Ros1 e Alk (12 sul totale) hanno risposto positivamente al trattamento registrando una riduzione significativa della massa tumorale o la sua scomparsa.