tumori

Premio canadese per oncologa italiana, Marilina Piccirillo

Pubblicato il 24 Apr 2018 alle 6:55am

Marilina Piccirillo, giovane ricercatrice napoletana dell’Irccs del Pascale di Napoli, verrà premiata il 27 aprile prossimo a Toronto con il premio 2018 del Cancer Trials Group Canadese: insieme con il team della Unità Sperimentazioni Cliniche dell’Istituto Pascale, diretta da Francesco Perrone. (altro…)

Al Sud si muore di più, +5-28% per cancro e malattie. Ma la situazione peggior è in Campania

Pubblicato il 20 Apr 2018 alle 9:09am

Secondo una recente Rapporto Osservasalute, in Italia si muore meno per tumori e malattie croniche ma solo dove la prevenzione viene fatta bene funziona, ed è al Nord. (altro…)

Nato l’Atlante genetico dei tumori, serve ad individuare terapie più precise

Pubblicato il 08 Apr 2018 alle 6:04am

Dopo aver analizzato i dati genomici e molecolari che caratterizzano 33 tipi di cancro, studiati su oltre 10mila pazienti, è stato messo a punto il primo Atlante del cancro e delle mutazioni genetiche che possono caratterizzarlo. Ad annunciarlo sono stati coloro che hanno partecipato alla Pan-Cancer Initiative, una grande collaborazione medica scientifica, partita nel 2012 con lo scopo di studiare i tumori da una nuova angolazione, anche molecolare.

Il Pan-Cancer Atlas è una mappa più completa, nonché il risultato di uno sforzo americano congiunto tra il National Cancer Institute (NCI) e il The National Human Genome Research Institute (NHGRI). I cui risultati sono stati raccolti in 27 articoli scientifici diversi, pubblicati su numerose riviste, come Cell, Cancer Cell, Cell Reports e Immunity. Le cui implicazioni sono importantissime e promettono di rivoluzionare l’approccio terapeutico al cancro. La prima importante conclusione è stata raggiunta dai ricercatori è prevede che i tumori che originano da diversi organi possono condividere aspetti comuni a livello molecolare, mentre i tumori che nascono nello stesso tessuto o organo possono avere profili genomici diversi.

Casa, attenzione al ‘fumo di terza mano’, mette a rischio tumori

Pubblicato il 12 Mar 2018 alle 10:50am

Può essere più rischioso il ‘fumo di terza mano’, ossia causato da sostanze derivate dal fumo che si depositano sulle superfici domestiche come tende e tappeti. A rivelarlo diversi test condotti negli Usa, dal National Lawrence Berkeley Laboratory, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Clinical Science. (altro…)

Tumori: meta’ dei pazienti è malnutrito gia’ alla prima visita, come mai?

Pubblicato il 08 Mar 2018 alle 9:46am

In Italia almeno il 15% della totalità dei pazienti è a rischio di malnutrizione. In ospedale e nelle RSA un paziente su 3 è malnutrito o a rischio di malnutrizione. Tra questi anche un paziente oncologico su 5 muore per questa causa, stiamo parlando di circa mezzo milione di persone. (altro…)

Tumori, arriva il vaccino per prevenirli

Pubblicato il 17 Feb 2018 alle 6:43am

Un’importante scoperta arriva nell’ambito dei tumori, grazie alla sperimentazione di staminali: un vaccino a base di staminali pluripotenti indotte. In grado, dicono gli esperti, di scatenare una forte risposta immunitaria contro il tumore del seno, dei polmoni e della pelle. A testarlo sui topi, i ricercatori della Stanford University diretti da Joseph Wu. Il prodotto è stato ottenuto riprogrammando e riportando a uno stadio ‘simil-embrionale’ cellule adulte. (altro…)

In arrivo anche in Italia il test del sangue che scopre in anticipo 8 tipi di tumori

Pubblicato il 23 Gen 2018 alle 7:33am

Basta un semplice test del sangue (da sani) per scoprire la presenza di un tumore. E nel giro di un anno il test potrà essere eseguito anche in Italia in un normale laboratorio di prelievi. (altro…)

Coppia di coniugi ricercatori, lui beneventano, lei barese, scoprono «il motore dei tumori»

Pubblicato il 04 Gen 2018 alle 11:55am

Il ricercatore beneventano Antonio Iavarone e la ricercatrice barese Anna Lasorella sono gli artefici di una scoperta sensazionale. La coppia, unita anche nella vita ha scoperto il ‘motore dei tumori‘. «Abbiamo identificato come funziona un’importante alterazione genetica che causa una consistente percentuale di parecchi cancri, fra cui il glioblastoma, il più aggressivo e letale di quelli al cervello — dice Iavarone – e grazie a questa scoperta stiamo sperimentando terapie “di precisione” per bloccare lo sviluppo dei tumori». I risultati di questo studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Nature . «È un lavoro che va avanti da anni — racconta Iavarone — frutto di una serie complessa di tecniche, come l’analisi dei Big Data: lo studio delle sequenze genetiche dei tumori, catalogati dal progetto americano The Cancer Genome Atlas (Tcga) di cui sono coordinatore per i tumori al cervello». A scandagliare e interpretare l’enorme massa di informazioni ottenute dal Tcga hanno contribuito anche due ricercatori dell’Università del Sannio a Benevento, Michele Ceccarelli e Stefano Pagnotta. «Sono due matematici statistici, che spesso trascorrono periodi di ricerca nei nostri laboratori alla Columbia a New York, dove lavorano altri 5 italiani su un totale di una ventina di ricercatori», aggiunge Iavarone.

Chef stellati insieme per una serata di beneficenza “Le Stelle per l’Oncologia”

Pubblicato il 10 Nov 2017 alle 8:25am

Gli Chef stellati Uliassi, Cedroni, Bei, Ciotti e Recanati insieme alle “stelle dell’imprenditoria”, sono scesi al fianco degli specialisti della Clinica Oncologica dell’Università Politecnica delle Marche nel progetto “Le Stelle per l’Oncologia”: un’iniziativa itinerante e solidale rivolta a pazienti oncologici e cittadini per divulgare corretti stili di vita e sana alimentazione. (altro…)

Studiosi italiani scoprono il meccanismo con cui i tumori “frenano” il sistema immunitario

Pubblicato il 27 Ott 2017 alle 2:01pm

Un gruppo di ricercatori italiani, grazie ad uno studio coordinato e diretto da Humanitas di Milano e sostenuto da Airc (pubblicato su Nature), è riuscito ad individuare la possibile chiave con cui i tumori “frenano” il sistema immunitario. Un gene, chiamato IL-1R8, scoperto dallo stesso team nel 1998, che se disattivato riattiva le difese naturali del nostro organismo contro il cancro, in particolar modo contro le metastasi al fegato e al polmone. (altro…)