Scoperta la terapia che mette ko alla leucemia: guarita bambina con cellule staminali

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 12 Dic 2012 alle ore 7:32am


E’ stata scoperta, una possibile cura contro la leucemia, grazie ad uno studio sperimentale in corso negli Stati Uniti. Essa consisterebbe nel rendere il sistema immunitario in grado di identificare le cellule tumorali.

Ebbene, la nuova terapia avrebbe dimostrato, di poter riuscire a bloccare la malattia per sei mesi sull’unica paziente su cui è stata testata; ovvero una bambina di sette anni curata dal Children’s Hospital di Philadelphia.

I risultati sono stati esposti nel corso del convegno tenuto dall’American Society of Hematology (Società americana di ematologia) di Atlanta.

La piccola Emma, è affetta da leucemia linfoblastica acuta, malattia in cui le cellule B del sistema immunitario, si trasformano in tumorali. La bambina ha iniziato la terapia ad aprile, quando i ricercatori le hanno prelevato le cellule T, e con un virus Hiv disattivato hanno insegnato loro a riconoscere le cellule B. Così, una volta reiniettate, le cellule T hanno iniziato a distruggere quelle tumorali, di cui si è trovata traccia dopo due mesi dal trattamento e tutt’ora risultano assenti dopo sette mesi.