I vaccini sono sicuri, misure disciplinari per i medici che li sconsigliano

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 22 Lug 2016 alle ore 6:10am


Ci saranno provvedimenti disciplinari per i medici trovati a sconsigliare i vaccini, i provvedimenti potranno arrivare fino alla radiazione dall’albo dei medici.

Si tende, secondo i medici italiani, ad anteporre l’interesse personale a quello collettivo favorendo, pertanto, la crescita delle malattie primarie soprattutto nelle scuole, qualora non fosse fatto il vaccino.

“Ritengo estremamente importante il documento sulle vaccinazioni della Fnomceo”, ha affermato il ministro della salute Beatrice Lorenzin: “è una voce molto forte che riafferma la volontà di essere dalla parte dei bambini per sconfiggere una vera e propria piaga, per una paura medievale sulle vaccinazioni”.

“Tale imperativo costituzionale si attaglia ai vaccini che, proteggendo il singolo dalla possibile comparsa di gravi malattie, tutelano la comunità attraverso il cosiddetto effetto gregge, che si realizza quando una percentuale variabile tra l’85% e il 96%, a seconda della contagiosità della malattia, induce una riduzione fino alla cessazione della circolazione degli agenti patogeni”. “I vaccini sono la più grande conquista dell’umanità in materia sanitaria e non possono essere messi in discussione da comportamenti estemporanei di persone che non hanno nulla a che fare con la scienza, a maggior ragione se si tratta di un medico”.