Si chiama Freddie e ha combattuto fin quando ha potuto come un vero e proprio leone, il piccolo Freddie Campbell, un bambino irlandese che ha stupito tutti arrivando a spegnere la sua prima candelina.

I genitori, Eoin ed Eimaer, sapevano fin dalla sua nascita che le cose non sarebbero state facili, proprio come durante la complicata gravidanza della madre conclusa con un parto prematuro alla 26esima settimana di gestazione.

Il piccolo Freddie, che all’inizio pesava solo 950 grammi ed era grande quanto uno smartphone ha trascorso i suoi primi nove mesi di vita al St Vincent’s hospital di Dublino ma la cosa più straordinaria è che è riuscito, così piccolo e fragile, a superare attacchi e crisi che avrebbero ucciso chiunque, anche un uomo maturo. Il piccolo, infatti, ha superato un’emorragia polmonare grave, una emorragia cerebrale e tre arresti cardiaci.

Sei volte i medici hanno convocato i genitori per dire loro che era finita, che il loro bambino non ce l’avrebbe potuta fare, e invece, Freddie ce l’ha fatta ogni volta. Ha superato tutto, ma non solo, lo scorso 21 agosto è arrivato anche a spegnere la sua prima candelina.

I genitori allora per festeggiarlo hanno avviato una raccolta fondi, che ha totalizzato 45mila euro, da destinare all’unità prematura dell’ospedale. E’ stato il loro modo per dire grazie alla vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.