bullismo

Chiara Ferragni, fan spende 5.700 euro per incontrarla al bar. Somma devoluta a White Mathilda

Pubblicato il 16 Gen 2019 alle 6:46am

Dopo la bottiglia d’acqua a sei euro e il corso di make up a 650 euro, Chiara Ferragni ci riprova, lanciando una costosa iniziativa benefica. Un appuntamento con i fans al bar per donare la somma offerta per tale incontro. Ad aggiudicarsela per 5.700 euro è un fan che potrà prendere con lei un caffè, farsi una bella chiacchierata in occasione della settimana della Moda a Milano, sulle ultime tendenze di stile e sui «piccoli segreti e accorgimenti da seguire per essere sempre super trendy». Per l’incontro erano arrivate oltre 100 offerte.

L’iniziativa è stata creata dal sito Charity Stars e il ricavato, come deciso dalla Ferragni stessa, sarà devoluto a White Mathilda, un’associazione di promozione sociale che gestisce diversi sportelli antiviolenza e che collabora con le istituzioni e gli enti locali nel tentativo di vincere la battaglia contro le violenze di genere e aiutare le donne vittime di maltrattamenti, discriminazioni e bullismo.

Ma chi è il fortunato vincitore? Per ora di lui si sa solo che il suo nickname è Poulsenjr.

La scienziata anti-cancro Nazneen Rahman, accusata di bullismo da 45 colleghi. Si dimette e perde 3,5 milioni di fondi

Pubblicato il 19 Ago 2018 alle 9:22am

Una delle più famose scienziate inglesi, che lavora da anni nella ricerca contro il cancro, si è dimessa dai suoi incarichi dopo una lettera che la accusa di bullismo.

Nazneen Rahman, oncologa, è stata accusata con una lettera sottoscritta da ben 45 colleghi, attuali ed ex, e ha dovuto lasciare subito i suoi incarichi all’Icr (Institute of Cancer Research) di Londra.

La scienziata, inoltre, ha dovuto anche dire addio a 3,5 milioni di sterline di fondi per la ricerca che le erano stati messi a disposizione dal Wellcome Trust, ente benefico che finanzia la ricerca da quasi cento anni nel Regno Unito.

“Rahman – riporta la stampa inglese – è il primo scienziato ad essere sanzionato in base alle nuove regole anti-bullismo stabilite proprio dal Wellcome Trust”. “Sappiamo che l’indagine indipendente dell’Icr ha ritenuto che alcune delle accuse fossero abbastanza gravi da giustificare un’audizione disciplinare – sottolinea in una nota il Wellcome Trust – La professoressa Rahman ha scelto di dimettersi prima e l’udienza disciplinare non ha avuto luogo”.

Giugliano, tredicenne disabile violentato per strada per 4 anni da 11 minorenni

Pubblicato il 24 Mar 2017 alle 11:12am

Bambino di 13 anni affetto da una lieve disabilità mentale è stato costretto a subire per anni violenze fisiche e psichiche da parte di un branco di 11 persone, tutte minorenni.

Una storia terribile che racconta di un contesto ambientale segnato da degrado morale e tanta omertà.

Molteplici gli episodi di violenza accertati dai Carabinieri della Compagnia di Giugliano, dal 2013 ad oggi, quando all’epoca dei fatti il ragazzino aveva appena 9 anni.

La vittima veniva sottoposta sistematicamente a stupri di gruppo e aggressioni fisiche a cui non poteva sottrarsi.

Le violenze si consumavano nel campetto di calcio, in via Camposcino, nei vicoli di Corso Campano, e in una sola occasione nell’appartamento di uno degli aggressori.

Il capo, un 17enne che a breve compirà 18 anni. Il 13enne veniva costretto con la forza a inginocchiarsi e a consumare rapporti orali ai vari componenti del branco. Poi veniva stuprato ripetutamente in gruppo.

A denunciare quanto stesse accadendo è stata la madre del ragazzino, che lo ha sorpreso per strada circondato dai bulli in atteggiamenti ambigui.

Messa alle strette, la giovane vittima non ha potuto che ammettere e raccontare ai genitori dei terribili abusi che stava subendo. Da lì la denuncia ai Carabinieri di Giugliano.

Appresa la notizia dell’arresto, i genitori degli 11 aggressori sono stati convocati presso la Caserma dei Carabinieri di Giugliano e hanno dato in escandescenze all’esterno della struttura. Alcuni hanno sferrato calci e pugni fuori al cancello d’ingresso, altri hanno lanciato oggetti in strada.

Per otto presunti responsabili il Gip ha disposto l’accompagnamento in comunità. Le accuse sono di violenza di gruppo e sequestro di persona.

Cyberbullismo, ok al disegno di legge dal Senato. Telefono Azzurro campagna #Nonstiamo zitti

Pubblicato il 04 Feb 2017 alle 6:14am

Dal Senato arriva finalmente il via libera al disegno di legge per il contrasto al fenomeno del cyberbullismo. (altro…)

Ragazzina scrive ai compagni di scuola: “Adesso sarete contenti”, poi si lancia dal balcone

Pubblicato il 18 Gen 2016 alle 12:45pm

Una ragazzina di 12 anni, prima di lanciarsi dal balcone di casa, avrebbe scritto una lettera ai suoi genitori per spiegare le motivazioni del suo tragico gesto.

La ragazza, ferita non in maniera grave, dopo essersi lanciata dal balcone del secondo piano della sua abitazione, sarebbe stata prima trasportata dal 118 all’ospedale della città e poi a quello di Udine per traumi agli arti inferiori.

Due lettere lasciate sulla sua scrivania a casa: una per i genitori, con le scuse per il terribile gesto; e l’altra per i compagni di classe, con una frase emblematica: “Adesso sarete contenti”.

Salva grazie ad una tenda del piano sottostante è rimasta sempre cosciente, e quando è stata soccorsa, ai medici del 118, alla sua mamma e agli agenti di polizia che le hanno chiesto il perché lo abbia fatto, ha risposto di non sopportare più i difficili rapporti che si sono venuti a creare con amici e coetanei della scuola.

Vercelli, si suicida a 26 anni, non basta denuncia a fermare gruppo di bulli

Pubblicato il 18 Set 2015 alle 10:23am

Andrea Natali, 26 anni, si è tolto la vita impiccandosi perché stanco di subire atti di bullismo sul posto di lavoro. (altro…)

Lecco: bullismo a scuola, madre disperata posta su Facebook foto del figlio picchiato

Pubblicato il 20 Mag 2014 alle 7:38am

Una madre disperata, ha deciso di mostrare su Facebook in che condizioni il figlio 14enne torna a casa dopo la scuola. Immagini che mostrano lividi ed abiti strappati, al fine di denunciare la violenza che subisce il ragazzo nella scuola media di Mandello del Lario, in provincia di Lecco. (altro…)

Allarme sexting: il 60% degli adolescenti pubblica foto e video intimi in rete

Pubblicato il 11 Feb 2014 alle 1:22pm

Si parla di 6 ragazzi su 10 tra i 14 e i 20 anni che amano praticare il “sexting” su Internet, o ricevere e inviare foto e video spinti. I mittenti sono amici per il 38,6%, e partner per il 27%. Ma la cosa più inquietante è che lo fanno anche per il 22,7% con sconosciuti conosciuti online. (altro…)

Roma: ragazzo di circa 15 picchiato e derubato alla fermata del bus da una baby gang

Pubblicato il 16 Ago 2013 alle 10:22am

Un ragazzo di circa 15 anni, alle prime ore di questa mattina, mentre aspettava il bus in via Collatina, vicino al centro commerciale Roma Est, è stata avvicinato da una baby gang e poi picchiato e derubato del cellulare e dei soldi che aveva con sé, ovvero una somma di circa 60 euro. (altro…)

Il 23% dei minori è vittima dei cyber-bulli

Pubblicato il 17 Gen 2013 alle 9:00am

Il web si conferma punto di riferimento nella vita di ragazzi e adolescenti. Dall’indagine condotta da Telefono Azzurro e Eurispes,emerge che il 23,6% dei ragazzi tra i 12 e i 18 anni e’ stato preso di mira dai cyber-bulli.

Le vittime hanno trovato pubblicati sul web pettegolezzi o falsita’ su loro stessi. Inoltre l’8% dei bambini tra i 7 e gli 11 anni gioca a soldi online e un adolescente (12-18 anni) su 20, il 4,9%, ha visitato siti web che esaltano il suicidio, con consigli su come farlo.