cancro all’intestino

Ricerca rivela, olio d’oliva antitumorale naturale contro il cancro all’intestino

Pubblicato il 05 Mag 2019 alle 6:37am

Un cucchiaio di olio extravergine di oliva al giorno, si sarebbe rivelato essere un ottimo alleato naturale contro il cancro all’intestino. Questa scoperta, che sa veramente dell’incredibile, arriva da uno studio condotto da parte dell’Airc (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) e l”Università degli Studi Aldo Moro di Bari, pubblicato sulla rivista scientifica Gastroenterology, che certifica come l’ olio di oliva, sia ricco di acido oleico, una sostanza in grado di regolare la proliferazione cellulare, e di spegnere le infiammazioni intestinali responsabili appunto dello sviluppo del cancro all’intestino.

Un enzima presente nell’epitelio del colon infatti, chiamato Scd1, il cui funzionamento principale è quello di regolare la produzione di acido oleico nel corpo umano, sarebbe in grado di attivare con una dieta arricchita di questo prezioso elemento, riducendone al minimo tutte quelle sono le cosiddette flogosi dell’ intestino individuate come responsabili principali della formazione di polipi benigni e maligni. I ricercatori, per avvalorare la loro tesi, hanno inattivato il gene che codifica l’enzima Scd1, dimostrando così che in assenza di acido oleico nella dieta si assiste anche ad una comparsa di infiammazione colica, e poi allo sviluppo di tumori spontanei nell’ intestino, mentre aggiungendo l’acido oleico, si ripristina la normale fisiologia intestinale con riduzione drastica delle flogosi, e conseguente protezione da formazioni tumorali.

Bere caffè, riduce il rischio di cancro intestinale del 40%

Pubblicato il 23 Apr 2018 alle 7:08am

Bere molte tazze di caffè al giorno può sortire effetti benefici a livello intestinale proteggendo dal rischio di cancro del colon-retto.

Al fine di ottenere una riduzione significativa, fino al 40% del rischio di cancro all’intestino, secondo un nuovo studio, bisognerebbe assumere una quantità di caffè pari a circa 6 o più tazzine al giorno.

Questo il dato che emerge dalla ricerca condotta dai ricercatori statunitensi del National Cancer Institute di Rockville nel Maryland, i quali hanno scoperto che per ottenere anche solo una riduzione del rischio di circa il 15% bastano quattro tazze di caffè al giorno.

Per arrivare alle loro conclusioni i ricercatori hanno analizzato i dati provenienti da un largo studio su dieta e salute condotto a partire dalla metà degli anni Novanta del secolo scorso. Lo studio ha coinvolto quasi 490mila soggetti di entrambi i sessi e i risultati sono stati pubblicati sull’ultimo numero della rivista American Journal of Clinical Nutrition.