catania

Catania, dottoressa aggredita e violentata nella guardia medica

Pubblicato il 19 Set 2017 alle 9:09am

Una dottoressa di turno alla guardia medica di Trecastagni, in provincia di Catania, è stata aggredita e violentata la scorsa notte da un 26enne. Il giovane, un italiano di 26 anni residente nello stesso paese, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Acireale. (altro…)

Catania, cornee espiantate a casa del donatore

Pubblicato il 29 Ago 2017 alle 8:44am

Una equipe di medici dell’Arnas Garibaldi di Catania ha eseguito un espianto di cornee prelevate direttamente a casa di un uomo di 68 anni, deceduto per un carcinoma incurabile al pancreas, su precisa volontà della consorte del donatore che ha espresso il proprio consenso a seguito dello stadio terminale in cui versava il marito. (altro…)

Catania, Valentina Milluzzo muore dopo aborto di due gemelli, medico non sarebbe obiettore

Pubblicato il 21 Ott 2016 alle 9:06am

Il medico accusato della morte di Valentina Milluzzo, avvenuta lo scorso 16 ottobre, dopo 17 giorni di ricovero, per complicazioni sopraggiunte, non si sarebbe dichiarato obiettore di coscienza, al contrario di quanto sostengono i parenti della donna, incinta di 2 gemelli nati morti, secondo i quali il medico non sarebbe intervenuto in quanto obiettore.

Il dato, sarebbe emerso dalle prime analisi della cartella clinica, ritenuto un fattore “importante” dalla procura di Catania che ha indagato già 12 medici.

Il fascicolo aperto dalla procura, come atto dovuto, dopo la denuncia dei familiari della donna che nella loro ricostruzione dei fatti parlano di un medico che si sarebbe rifiutato di estrarre i due feti, quando sono entrati in crisi respiratoria, perché obiettore di coscienza. Dalla procura sottolineano invece che i fatti esposta dalla famiglia dovranno essere verificati e per farlo occorrerà un’analisi attenta della cartella clinica e l’esito dell’autopsia.

“Non c’è stata alcuna obiezione di coscienza da parte del medico che è intervenuto nel caso in questione, perché non c’era un’interruzione volontaria di gravidanza, ma obbligatoria chiaramente dettata dalla gravità della situazione”, dichiara intanto il direttore generale dell’ospedale Cannizzaro, Angelo Pellicanò.

“Escludo – aggiunge – che un medico possa aver detto quello che sostengono i familiari della povera ragazza morta, che non voleva operare perché obiettore di coscienza. Se così fosse, ma io lo escludo, sarebbe gravissimo, ripeto perché il caso era grave. Purtroppo nel caso di Valentina è intervenuta uno shock settico e in 12 ore la situazione è precipitata”.

Catania, donna trovata sgozzata in casa: preso lʼex fidanzato della figlia che ha confessato

Pubblicato il 31 Lug 2016 alle 9:51am

Una donna di 55 anni, Marina Zuccarello, è stata trovata sgozzata nella sua casa di villeggiatura a Madonna degli Ammalati, frazione di Misterbianco (Catania). Il cadavere è stato trovato dal marito, che era uscito di casa per comprare giornale e sigarette.

Si è costituito a Cosenza l’ex fidanzato di una delle due figlie della vittima, Agostino Siciliano, un 28enne di Taranto, che dopo il delitto si è dato prima alla fuga ma ha poi confessato, di aver commesso l’omicidio, perché la vittima intralciava l’unione tra lui e la figlia.

Catania da’ l’ultimo addio ad Adele Puglisi, la manager italiana uccisa nell’attentato di Dacca

Pubblicato il 09 Lug 2016 alle 7:37am

La città di Catania ha riabbracciato finalmente Adele Puglisi. Il feretro della manager catanese, rimasta vittima, insieme ad altri 8 italiani, nell’attacco terroristico di Dacca, è tornato l’altra sera nella città etnea.

A Palazzo degli Elefanti è stata allestita la camera ardente per permettere ad amici e familiari della vittima italiana di poter dare l’ultimo saluto ad Adele.

I funerali della donna saranno celebrati oggi alle ore 17:00 nella Cattedrale di piazza Duomo.

Giovane mamma massacrata a coltellate in auto, l’ex compagno confessa

Pubblicato il 08 Ott 2015 alle 10:44am

Luca Priolo ha confessato ai carabinieri di Milano di essere lui l’assassino dell’ex convivente, Giordana Di Stefano.

Il corpo della giovane Giordana, straziato da profonde ferite di arma da taglio, è stato trovato senza vita all’interno della sua automobile, una Audi, parcheggiata in via Monte Peluso, strada di campagna alla periferia di Nicolosi, in provincia di Catania.

La madre della giovane si era rivolta ai carabinieri denunciando la scomparsa della figlia.

La ragazza nel 2013 aveva denunciato l’ex compagno e padre di sua figlia – una bimba di 4 anni – per stalking. Oggi avrebbe dovuto tenersi l’udienza preliminare del procedimento a carico del 24enne.

Catania, 20enne uccisa a coltellate trovata morta in auto: anni fa denunciò episodi stalking

Pubblicato il 07 Ott 2015 alle 1:36pm

Ragazza di vent’anni, Giordana Di Stefano, trovata morta a coltellate nella sua auto a Nicolosi, nel Catanese. (altro…)

Catania, duplice omicidio, anziano sgozzato, moglie lanciata dal balcone

Pubblicato il 30 Ago 2015 alle 1:48pm

Una coppia di anziani settantenni è stata uccisa nella sua villa nel Catanese. A scoprire i loro corpi senza vita, gli agenti della polizia stradale. (altro…)

Catania: omicidio in villa, moglie in stato di fermo ha inscenato una rapina

Pubblicato il 28 Ago 2015 alle 11:47am

Non sono stati di ladri, ma la moglie, Vincenzina Ingrassia, ad uccidere ieri il marito Alfio Longo nella loro abitazione di Biancavilla. (altro…)

Sicilia, dagli scarti degli agrumi un’energia pulita

Pubblicato il 11 Apr 2015 alle 9:12am

La regione Sicilia ha inaugurato un importante progetto pilota, di energia alternativa, pulita, nella città di Catania. (altro…)