Firenze

Musei Civici, in arrivo Card del fiorentino con 10 euro con ingressi illimitati

Pubblicato il 15 Ago 2019 alle 6:47am

Accesso privilegiato ai musei civici per tutti i fiorentini, residenti a Firenze o nell’area della Città metropolitana: nasce infatti la Card del fiorentino, un Pass nominativo che al costo di soli 10 euro consente per un anno intero ingressi illimitati e tre visite guidate negli spazi museali e culturali della città di Firenze.

La novità, contenuta in una delibera approvata nella seduta della giunta su proposta dell’assessore alla cultura Tommaso Sacchi, che vuole da un lato avvicinare ancora di più i fiorentini al loro grande patrimonio artistico e culturale, e dall’altro contribuire alla conoscenza della straordinaria offerta culturale dei musei civici, che conservano al loro interno numerose opere storiche e contemporanee, artistiche e scientifiche.

A Firenze nato ospedale pubblico per la cura dei denti

Pubblicato il 17 Lug 2019 alle 6:48am

Una vera e propria rivoluzione nel panorama nazionale. Permetterà, finalmente, di dare una risposta in termini numerici ancora più importanti al servizio dentistico pubblico che solo a Firenze, in un anno, garantisce circa 50mila prestazioni ambulatoriali.

Nasce infatti a Firenze l’ospedale pubblico per le cure odontoiatriche, il primo in Italia come questo.

La struttura, che è stata progettata per accogliere sino a 300 pazienti al giorno. E’ inserita nel complesso immobiliare Piero Palagi, l’ex Iot sul viale dei Colli, e sarà inaugurata il prossimo settembre.

Da quel momento in poi, i cittadini disporranno di una importante opportunità per la curare denti e altri problemi odontostomatologici. In particolare coloro che hanno maggiori difficoltà principalmente per problemi sociali e economici, potranno contare su un servizio a gestione esclusivamente pubblica.

Claudio Baglioni, un gran finale a Firenze per il tour trionfale “AL Centro”, che ha già fatto 410.000 spettatori

Pubblicato il 25 Feb 2019 alle 1:46pm

CLAUDIO BAGLIONI chiuderà il TRIONFALE tour “AL CENTRO” con un GRAN FINALE, il prossimo 26 aprile al NELSON MANDELA FORUM di FIRENZE, con la 50esima notte di note in una delle più importanti ARENE INDOOR d’Italia. (altro…)

Dermatologia bambini, al Meyer di Firenze, un laser all’avanguardia tutto per loro

Pubblicato il 04 Feb 2019 alle 5:00am

Il Meyer di Firenze ha investito su un laser tecnologicamente all’avanguardia in grado di curare i bambini che soffrono di problemi dermatologici e che, fino ad ora, erano costretti a rivolgersi a strutture private sul territorio o andare fuori regioni per curare la loro condizione di salute. (altro…)

Ermanno Scervino sostiene la lotta contro il tumore al seno con una sfilata esclusiva per Corri La Vita Onlus

Pubblicato il 06 Apr 2018 alle 6:13am

Ermanno Scervino annuncia il suo sostegno all’Associazione CORRI LA VITA Onlus con una sfilata esclusiva, a cui farà seguito un cocktail, che si terrà giovedì 19 aprile alle ore 18.00 nella suggestiva cornice del rinascimentale palazzo Antinori a Firenze.

CORRI LA VITA Onlus è un’associazione voluta nel 2003 da Bona Frescobaldi (presidente), con la finalità di raccogliere fondi a sostegno della lotta contro il tumore al seno. Ermanno Scervino, maison è da sempre sostenitrice di iniziative benefiche a livello internazionale, e per questo motivo, ha deciso di supportare l’Associazione con una sfilata primavera/estate 2018.

Ad affiancare le modelle diverse giovani ragazze fiorentine, espressione di femminilità giovanile e contemporanea dello stile tipico della maison. I cui capi sartoriali saranno abbinati a meravigliosi gioielli Chopard. Il prestigioso brand svizzero, protagonista attivo delle attività socio culturali della città di Firenze, sarà infatti sostenitore dell’evento. Ad immortalare il tutto Costantino Ruspoli, il grande fotografo di moda celebre per le sue storiche collaborazioni con le maggiori testate e case di moda a livello mondiale, che fotograferà € modelle, testimonial ed invitati.

Madrine d’eccezione della serata: Fiona May, due volte campionessa mondiale di salto in lungo, e sua figlia Larissa Iapichino, giovane promessa dell’atletica italiana. L’evento sarà anche un incontro tra grandi talenti, volto ad esaltare la femminilità, la forza e la sensualità delle donne ad ogni età€.

Il ricavato della serata sarà interamente devoluto a favore di CORRI LA VITA onlus.

Restauro tomba e pala altare Michelangelo, oltre 100 donazioni da 12 Paesi del mondo

Pubblicato il 27 Mar 2018 alle 8:39am

Sono oltre cento i donatori provenienti da 12 Paesi del mondo e legati dalla passione per Michelangelo e per Firenze, che si sono mobilitati per il restauro della tomba monumentale e della pala dell’altare Buonarroti, entrambe opere di Giorgio Vasari. (altro…)

Firenze, nasce una moschea sul terreno venduto dalla Chiesa

Pubblicato il 16 Dic 2017 alle 8:10am

A Sesto Fiorentino, in provincia di Firenze, molto presto sarà edificata una moschea sui terreni di proprietà della Chiesa. A confermarlo una nota congiunta del comune di Sesto, dell’Arcidiocesi, dell’università di Firenze e dell’associazione per la moschea. Immediate le polemiche da parte della Lega e dei Fratelli dʼItalia, smorzate però dalle parole del cardinale Giuseppe Betori: “Sono lieto di poter dimostrare come la Chiesa cattolica di Firenze rispetta la libertà religiosa e promuove la libertà di culto”.

Un protocollo d’intesa, che sarà firmato il prossimo 22 dicembre dopo l’esame da parte dei rispettivi organi competenti, e che prevede che l’Arcidiocesi ceda a titolo oneroso la proprietà dell’area alla comunità musulmana della provincia di Firenze affinché possa realizzarvi una moschea e un centro culturale islamico.

L’Arcidiocesi, da parte sua, otterrà a titolo oneroso, un altro terreno di proprietà dell’università nell’area del polo scientifico di Sesto Fiorentino sul quale realizzare un centro religioso.

Emma Firenze lancia la moda per gli amici a 4 zampe

Pubblicato il 15 Nov 2017 alle 8:15am

Emma Firenze è il nuovo brand che veste i nostri amici a quattro zampe. Nel capoluogo toscano nasce infatti la nuova maison che firma un guardaroba esclusivo per i cani. (altro…)

Firenze, donna di 21 anni suda sangue, ecco perché

Pubblicato il 27 Ott 2017 alle 10:24am

Una donna di 21 anni di Firenze è affetta da ematidrosi, una malattia molto rara, anche se le prime descrizioni risalgono al terzo secolo avanti Cristo, soprattutto in caso di stress molto forti. La paziente, la cui vicenda è descritta dai medici dell’Università di Firenze sul Canadian Medical Association Journal, è arrivata all’ospedale quando il sintomo si manifestava già da tre anni. (altro…)

Stupro di Firenze, carabiniere: «La studentessa mi ha chiesto di salire, non so che mi è successo»

Pubblicato il 10 Set 2017 alle 11:02am

Risvolti nella vicenda delle due studentesse americane che hanno accusato due carabinieri di stupro a Firenze, all’uscita da una discoteca, nel loro palazzo, dove le due risiedono.

La telefonata è arrivata l’altro giorno: «Avvocato, ha visto questa cosa della violenza? È me che accusano. Io questo non lo posso proprio accettare. Faccio da vent’anni il carabiniere, non ho mai avuto un problema, non posso stare così. Voglio andare a dire come si sono svolte realmente le cose». Si tratta dell’appuntato scelto che ha preferito rivolgersi a un difensore donna, Cristina Menichetti, una penalista di Prato, città dove lui è originario.

Quarantacinque anni, metà di questi trascorsi nell’Arma, ieri pomeriggio, l’indagato, si è recato in procura a Firenze e ha confessato tutto. «È vero, ho avuto un rapporto sessuale con una delle due ragazze, ma è stato un rapporto consenziente. È stata lei a dirmi se volevo salire nel suo appartamento, e io ho fatto quello che ho fatto. Non so cosa mi sia successo, ma ormai non si può tornare indietro».

Il pm Ornella Galeotti riceve così la sua confessione e insiste per conoscere più particolari della vicenda. «Se potessi, dottoressa – aggiunge il militare – riavvolgerei il film per tornare indietro».

Il suo collega era con lei? Viene chiesto dal magistrato. «Sì, c’era anche lui, eravamo insieme. Non so dire esattamente cosa abbia fatto, ma stava lì».

Il collega, trent’anni, più basso di grado, non ha ancora deciso se presentarsi oppure no a parlare con il pm. Non accetta questa ricostruzione e le accuse mosse nei suoi confronti.

Non ne vuole proprio sapere. Eppure davanti all’evidenza dei fatti, forse sarebbe utile agire in fretta, e dire tutta la verità. Le prove ci sono. Ci sono persone che li hanno visti accompagnare le due 21enni a casa, e ci sono le riprese delle telecamere. Lungo tutto il percorso che hanno fatto.

Inoltre, sembrerebbe che i due fossero habitué della discoteca Flò. Non si sa se per lavoro, o per altro. Conoscevano tant’è il proprietario, tanto che la sera della presunta violenza, sarebbero stati chiamati proprio da lui, a causa di una lite che stava scoppiando nel locale.

I due avrebbero scambiato qualche parola con le due ragazze, proprio nella discoteca. Una battuta, una parola di troppo, un sorriso. Poi se le sono ritrovate fuori al locale in attesa di un taxi che non arrivava e si sono offerti di accompagnarle fino a casa.

Il particolare viene considerato molto importante dalla procura, anche perché si potrebbe aprire un nuovo fronte di indagine. Per accertare se altri componenti delle forze dell’ordine abbiano adescato studentesse in giro la notte per la città. Magari agevolati dal fatto di essere in divisa e quindi di non destare timori e preoccupazioni.