massacro civili

Siria: Isis attacca Deir Ezzor e uccide oltre 400 persone, soprattutto donne e bambini

Pubblicato il 17 Gen 2016 alle 11:23am

I militanti dello Stato islamico avrebbero rapito oltre 400 civili in Siria, a Deir Ezzor, nell’Est del paese e secondo l’agenzia Sana, ucciso 300 persone, “in maggioranza donne, bambini e anziani”.

L’Osservatorio nazionale per i diritti umani parla invece di almeno 135 morti, 85 civili e 50 combattenti del regime siriano.

Se confermati i primi dati, si tratterebbe di una vera e propria carneficina di massa, messa in atto un solo giorno in quasi cinque anni di guerra civile in Siria.

L’Isis avrebbe anche comunicato che i suoi miliziani avrebbero preso il controllo di Al-Baghaliyeh, periferia nord della città e ucciso civili.

Rapporto Onu: “Damasco ha utilizzato armi chimiche contro i civili. L’Isis recluta bambini di 10 anni”

Pubblicato il 27 Ago 2014 alle 1:11pm

La Commissione Onu che si recò in Siria ad aprile, accusa oggi i jihadisti dell’Isis, e le forze governative siriane, di crimini contro l’umanità. (altro…)