Milano

Healthytude: la prima settimana interamente dedicata alla salute sbarca a Milano dal 16 al 23 giugno

Pubblicato il 24 Mag 2019 alle 10:45am

Healthytude è la prima settimana interamente dedicata alla salute e al benessere e si svolgerà a Milano dal 16 al 23 giugno. Alimentazione, sport e tempo libero, prevenzione, nutrizione, lifestyle e le ultime novità hi-tech al servizio delle persone saranno i temi principali al centro di un ricco programma di eventi che animerà l’Innovation Design District di Porta Nuova, trasformato per l’occasione in polo del benessere.

Informarsi, partecipare, acquisire nozioni nuove e importanti sulla salute sarà anche molto divertente attraverso esposizioni, talk show, workshop, esibizioni sportive, lezioni con maestri di diverse discipline e sessioni di yoga collettive. A parlare i maggiori esperti del settore, guidati da un comitato scientifico presieduto da Enrico Gherlone, rettore dell’Università Vita – Salute San Raffaele di Milano.

Healthytude nasce dalla volontà di Campus Fandango Club e EY di dare voce a un settore strategico che negli anni ha avuto tassi di crescita importanti.

Al Mudec di Milano la mostra dei principali esponenti della Pop Art, Roy Lichtenstein

Pubblicato il 03 Mag 2019 alle 8:37am

Roy Lichtenstein, uno dei più importanti esponenti della Pop art, in mostra al Mudec di Milano. ‘Lichtenstein. Multiple Visions’, aperta dal 1° maggio all’8 settembre, racconta con circa 100 opere (stampe, anche di grande formato, sculture, arazzi, video e fotografie), come gli elementi di diverse culture siano confluiti sia nel lavoro dell’artista statunitense che nel suo stile di riproduzione seriale dell’immagine.

Il percorso della mostra è tematico, diviso in otto sezioni: nella sezione ‘Storia e Vernacoli’ emergono le influenze della cultura americana del periodo del far west e degli indiani d’America, mentre in ‘Interiors’ appaiono ambienti di vita quotidiana, ma anche lo studio ovale della Casa Bianca. In ‘Action comics’ ci sono le sue opere forse più note al pubblico, con i soggetti maschili e femminili rappresentati in stile fumetto. E poi è la volta della ‘Figura Femminile’ con la sua evoluzione che corrisponde a quella che nella società americana va dalla casalinga felice alla paladina femminista con l’arrivo fino agli anni Settanta.

Per saperne di più visita la pagina www.mudec.it

Milano, accumulatori seriali è allarme

Pubblicato il 22 Apr 2019 alle 8:38am

Si vedono nei programmi tv, vivono in case affollate da oggetti che ne occupano ogni angolo. Sembrano tanto lontani da noi e dalla nostra realtà e invece li abbiamo anche nelle nostre città. (altro…)

Piano City Milano, dal 17 al 19 Maggio, una grande sala di pianoforte a cielo aperto con oltre 450 eventi live

Pubblicato il 21 Apr 2019 alle 8:16am

La città di Milano torna ad essere una grande sala di pianoforte a cielo aperto. Da venerdì 17 maggio a domenica 19, infatti, sotto la Madonnina si tiene il “Piano City”, il festival di pianoforte che quest’anno mette in calendario oltre 450 eventi in giro per la città.

Due i perni principali del festival: il Piano Center della Gam per i concerti diurni e serali e il Piano Center della Palazzina Liberty per quelli notturni, che saranno poi affiancati da case, terrazze, grattacieli, parchi, giardini, cortili e musei.

L’inaugurazione ufficiale è prevista per venerdì 17 maggio ore 21. Ospite d’onore il pianista islandese Ólafur Arnalds, che salirà sul palco della Galleria d’Arte Moderna Villa Reale. Arnalds porterà le suggestioni della natura estremistica della sua isola direttamente nel centro di Milano, attraverso la sua musica sperimentale che spazia tra folk ed elettronica. Un concerto spettacolare che prenderà vita intorno a tre pianoforti.

Lo spettacolo “Charlie e la fabbrica di cioccolato” arriva in Italia! In scena dall’8 novembre solo a Milano!

Pubblicato il 15 Apr 2019 alle 11:30am

Il musical “Charlie e la fabbrica di cioccolato” sarà in scena a partire dall’8 novembre, e per tutta la stagione 2019/2020, solo a Milano, presso la Cattedrale della Fabbrica del Vapore.

Dalle ore 9 di oggi, lunedì 15 aprile, sarà possibile acquistare in prevendita i biglietti dello spettacolo su TicketOne.it.

Il musical è basato sull’omonimo libro di Roald Dahl (autore per la Disney, per i film di James Bond, e del celebre Matilda) e sui film “Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato” del 1971, con Gene Wilder e ritenuto una delle 50 pellicole cult della storia del cinema, e del 2005, con Johnny Depp e diretto da Tim Burton, che ha incassato circa 500.000.000 di dollari.

Il libretto dello show è di David Greig (autore per la Royal Shakespeare Company), le canzoni di Marc Shaiman e Scott Wittman (Sister Act – il film, Hairspray, l’atteso Mary Poppins Returns), e Leslie Bricusse (Premio Oscar, The Candy Man, Victor Victoria) e Anthony Newley.

La regia italiana firmata da Federico Bellone (foto in basso Mary Poppins, Dirty Dancing nel mondo, Sugar – A qualcuno piace caldo), e vedrà la produzione di Wizard Productions (Dirty Dancing nel mondo, Sugar – A qualcuno piace caldo, The Bodyguard – Guardia del corpo, Fame).

Il musical ha debuttato con la regia di Sam Mendes (American Beauty, ultimi film di James Bond, regista di un’acclamata versione del musical Cabaret) nel 2013 a Londra, restando in scena per quasi 4 anni, e raggiungendo il più alto incasso settimanale nella storia del teatro inglese, per poi spostarsi a New York.

Lo spettacolo sarà coprodotto con il Comune di Milano e vedrà il coinvolgimento di attori, orchestrali, cambi completi di scena ed effetti speciali per una produzione che lascerà completamente meravigliati!

IL TEAM CREATIVO

Regia Federico Bellone

Regia Associato Chiara Vecchi

Coreografie Gillian Bruce

Direzione Musicale Giovanni Maria Lori

Scenografia Associata Clara Bruzzese

Costumi Chiara Donato

Effetti Speciali Paolo Carta

Disegno Luci Valerio Tiberi

Disegno Audio Armando Vertullo

Parrucche Mario Audello

Direzione Casting Moira Piazza

Salone del Mobile in programma a Milano dal 9 al 14 aprile

Pubblicato il 09 Apr 2019 alle 6:54am

Da martedì 9 a domenica 14 aprile torna il consueto appuntamento con la Milano Design Week, design e arredamento, il Salone del Mobile, ma anche con tantissimi eventi, installazioni e feste per il Fuorisalone.

La manifestazione negli anni si è accreditata come uno degli appuntamenti più ambiti per gli amanti del design. Quest’anno l’edizione dedicata al riciclo e all’attenzione per l’ambiente, ma anche al rapporto tra uomo e natura e tra uomo e architettura. Tra gli eventi in programma, anche una mostra d’arte allestita a palazzo Reale, un concerto al Teatro alla Scala diretto dal maestro Riccardo Chailly, e delle installazioni dedicate al genio di Leonardo sui vecchi navigli di Milano, l’inaugurazione del Museo del design alla Triennale, l’Orto botanico di Brera, ecc.

Milano, Aqua, Leonardo da Vinci’s Water Visione: dal 6 al 14 aprile per camminare sotto al Naviglio, ingresso libero

Pubblicato il 05 Apr 2019 alle 6:42am

A Milano arriva “Aqua”: un’istallazione in vetro che permetterà di camminare sott’acqua nelle “camera delle meraviglie”.

Dal 6 al 14 aprile, infatti, in via San Marco – presso la Conca dell’Incoronata – il Salone del Mobile porterà in scena “Aqua, Leonardo da Vinci’s Water Visione”, un progetto sviluppato da “Balich Worldwide Shows”, che vuole essere un omaggio al grande genio eclettico di Leonardo da Vinci. (altro…)

Ossigeno-ozonoterapia, il trattamento medico che cura diversi disturbi e patologie dalla Fibromialgia al ringiovanimento cutaneo

Pubblicato il 28 Mar 2019 alle 6:56am

L’ozonoterapia, o più correttamente l’ossigeno-ozonoterapia, è un trattamento con azione antinfiammatoria e antidolorifica, indicato nei pazienti affetti da lombosciatalgia, lombocruralgia e cervicobrachialgia, dovute a patologie specifiche della colonna vertebrale, quali l’ernia del disco o protrusione discale. I pazienti che ne sono colpiti presentano dolore alla schiena o al collo; il dolore dalla schiena può irradiarsi al gluteo, alla coscia e lungo l’arto inferiore, mentre la sintomatologia dolorosa dal collo può estendersi sino al braccio e alle dita della mano.

L’ossigeno-ozono è una terapia molto valida con molteplici applicazioni, priva di effetti collaterali. Ricorrono all’ossigeno-ozono terapia diverse celebrities, come Nick Nolte, Pam Anderson, Kirstie Alley e il nostro amatissimo Massimo Boldi.

MA COME FUNZIONA LA OSSIGENOTERAPIA? La terapia prevede l’utilizzo di una miscela gassosa di due gas, ossigeno e ozono che, se somministrato alle giuste quantità, con un programma mirato, un protocollo personalizzato, permette di curare diverse patologie: acne , flebiti, malattie neurovegetative, artrosi, piede diabetico, sindrome della stanchezza cronica, fibromialgia, oltre quelle qua sopra citate. E trova anche, un’ampia applicazione in campo estetico: per la cura di cellulite, smagliature e ringiovanimento cutaneo.

L’ossigeno ozono terapia ha molti vantaggi, dicevamo. Riequilibra il sistema immunitario, interviene in casi di reazioni eccessive del corpo come le allergie, migliora il metabolismo cellulare, la circolazione sanguigna, il micro circolo capillare, scioglie i grassi e disinfiamma i muscoli contratti. E’ una ottima soluzione per la resistenza dei batteri agli antibiotici in quanto può distruggere anche i ceppi batterici più complessi.

L’ozono è un gas che si forma naturalmente nell’atmosfera: delle scariche elettriche modificano la struttura dell’ossigeno (O2) in ozono (O3). Quindi una molecola di ozono è composta da 3 atomi di ossigeno. Uno di questi atomi è instabile e tende a separarsi dagli altri due. Proprio questa instabilità rende l’ozono benefico.

L’ozono fu scoperto nel 1832 da un medico tedesco, Christian Schonbein, che ne descrisse l’odore e l’elevata capacità ossidante, ma negli anni Ottanta, fu un medico italiano, Cesare Verga, a scoprirne gli effetti benefici con l’utilizzazione della miscela di ossigeno-ozono applicata a patologie discali. La terapia viene utilizzata da diversi anni in diverse parti del mondo, tra cui anche in Italia.

«Questo trattamento non è una terapia alternativa ma una pratica medica, naturale, biologica ed efficace», dice il professor Marianno Franzini, presidente della Sioot (Società italiana ossigeno-ozono terapia). «A supporto di ciò esistono oltre 2500 diverse pubblicazioni scientifiche che confermano la bontà del trattamento. Non solo, una ricerca della FDA pubblicata sulla prestigiosa rivista “Science” ha evidenziato come il nostro sistema immunitario produca molecole di ozono per difendersi dalle infezioni. Per tale motivo la terapia combatte alcune patologie per le quali non c’è una cura gold-standard, come le infezioni da antibiotico-resistenza, la stanchezza cronica e la fibromialgia. Inoltre l’ozono terapia rappresenta il trattamento risolutivo per il 97% delle ernie discali e delle protrusioni discali».

OZONOTERAPIA E MEDICINA ESTETICA «L’ozono terapia è molto indicata nel trattamento della cellulite dato che ne combatte le cause, mediante tre meccanismi d’azione: esercita un’azione idrofoba, cioè scinde gli acidi grassi lunghi, riattiva la circolazione veno-linfatica ed elimina il ristagno dei liquidi attraverso le urine», spiega anche Maria Teresa Baldini, chirurgo estetico a Milano, Forte dei Marmi e Roma. «La sua applicazione è semplice e indolore. Si aspira da un’apparecchiatura certificata una miscela di ossigeno-ozono che viene somministrata con microiniezioni sottocutanee nelle gambe. Alla fine del trattamento è consigliato bere mezzo bicchiere di acqua ozonizzata per intensificarne l’azione. Sono consigliate circa 10/14 sedute con cadenza bisettimanale per ottenere dei buoni risultati. L’ozonoterapia è anche indicata per ridurre le borse sotto gli occhi, due/tre microiniezioni per borsa riducono il gonfiore».

L’ozono terapia svolge una potente azione antiage, essendo in grado di stimolare la rigenerazione cellulare. Bastano infatti poche sedute per conferire alla pelle elasticità e tonicità. Consigliata anche a chi è in giovane età, in via preventiva, l’ossigeno-ozonoterapia è in grado di ridurre lo stress ossidativo e quindi la formazione delle piccole rughe.

«Per una sferzata rigenerante a tutto l’organismo e per potenziare la risposta antiossidante, si può ricorrere all’autoemoterapia (o GAET), messa a punto in Germania, ma diffusa in tutto il mondo – continua ancora la specialista -. La miscela gassosa, in concentrazioni calibrate, che viene messa a contatto con il sangue prelevato dal paziente che viene attivato con ossigeno-ozono e poi reinfuso, è un trattamento non invasivo e privo di effetti collaterali. Per ringiovanire invece, viso, collo e décolleté, si eseguono delle microiniezioni della miscela nelle zone da trattare. Il consiglio è quello di fare un ciclo di una/due sedute settimanali almeno per un mese. Il costo? Molto inferiore rispetto a quello di un filler, ma il risultato è molto più naturale e persistente nel tempo, in quanto viene stimolata la produzione naturale di collagene».

“Prospettiva arte contemporanea – La collezione di Fondazione Fiera Milano” aperta fino al 7 maggio presso Gallerie d’Italia

Pubblicato il 15 Mar 2019 alle 7:30am

La collezione d’arte di Fondazione Fiera Milano fa il suo debutto alle Gallerie d’Italia con la mostra “Prospettiva Arte Contemporanea. La Collezione di Fondazione Fiera Milano”. Organizzata in collaborazione con Intesa Sanpaolo, l’esposizione sarà visitabile dal 14 marzo al 7 maggio 2019 presso la Sala delle Colonne delle Gallerie.

Prospettiva Arte Contemporanea” presenta per la prima volta al pubblico le opere acquisite da Fondazione Fiera Milano nell’ambito di Miart, la fiera internazionale di arte moderna e contemporanea. La mostra nasce con l’intento di evidenziare la diversità di linguaggi, materiali e provenienza delle opere acquisite a partire dal 2012.

Le 43 opere in esposizione sono state selezionate da Fondazione Fiera – tra le 82 che compongono la sua collezione – per restituire uno spaccato della ricerca contemporanea internazionale attraverso il lavoro di artisti attivi dalla seconda metà del Novecento fino ai giorni nostri.

Il progetto allestitivo, a cura dell’Architetto Andrea Anastasio, si snoda come all’interno di una domus immaginaria, un susseguirsi di stanze e rientranze che rivelano e, al tempo stesso, proteggono le opere.

«La Mostra alle Gallerie d’Italia – spiega Giovanni Gorno Tempini, Presidente di Fondazione Fiera Milano – rappresenta un viaggio nella nostra collezione d’arte che, in 7 anni dall’istituzione del nostro fondo acquisizioni, ha ormai raggiunto una consistenza significativa di qualità oltre che in quantità. Fondazione Fiera Milano intende rafforzare il proprio ruolo come attore protagonista, non solo economico, ma anche restituendo un valore fruibile, sotto il profilo culturale, del proprio patrimonio alla società. Così come è stato un successo l’esposizione, conclusa a gennaio 2019, in Triennale Milano, dedicata ad un “viaggio” nei cent’anni di storia imprenditoriale e sociale italiana durante la Fiera Campionaria di Milano attraverso il nostro Archivio Storico, così con Prospettiva Arte Contemporanea mi auguro un analogo importante risultato di pubblico, grazie anche alla consolidata e fruttuosa collaborazione con Intesa Sanpaolo, per una mostra aperta alla cittadinanza nel cuore di Milano che, dallo scorso anno, è tra le prime dieci capitali al mondo per la cultura e l’arte contemporanea.»

Dal 2012 Fondazione Fiera Milano attraverso il proprio fondo acquisisce a Miart e a Investec Cape Town Art Fair – la mostra d’arte contemporanea organizzata ogni anno da Fiera Milano a Città del Capo – le opere d’arte con cui, anno dopo anno, sta arricchendo la propria collezione. Le acquisizioni vengono stabilite da una commissione presieduta dal Presidente di Fondazione Fiera Milano e composta da esperti di livello internazionale. Dal 2017 sono entrate a far parte della collezione anche le opere acquisite in passato dall’Associazione Amici di miart.

La raccolta, nella sua interezza, si trova nella storica Palazzina degli Orafi in largo Domodossola, sede di Fondazione Fiera. L’archivio digitale completo delle opere è consultabile sul sito www.fondazionefieramilano.it.

Prospettiva Arte Contemporanea costituisce un ideale prologo a miart, che vede Fondazione Fiera Milano nel ruolo di Partner e Intesa Sanpaolo in quello di Main Partner.

La mostra rientra nel palinsesto dell’Art Week, un ricco calendario di iniziative dedicate all’arte moderna e contemporanea promosso dal Comune di Milano|Cultura e miart per accompagnare la Fiera con una settimana di appuntamenti e di eventi collaterali che hanno confermato il posizionamento della città come nuovo centro culturale internazionale.

Sindrome da Fatica o Stanchezza Cronica: sintomi, diagnosi e terapia

Pubblicato il 14 Mar 2019 alle 6:28am

La Sindrome da fatica o stanchezza cronica o encefalomielite mialgica o malattia da intolleranza sistemica allo sforzo (Systemic exertion intolerance disease – SEID), comunemente indicata anche come CFS/ME è una malattia multifattoriale idiopatica descritta da un rapporto dell’Institute of Medicine (IOM), pubblicato nel febbraio 2015, come «malattia sistemica, complessa, cronica e grave», caratterizzata da una profonda stanchezza, disturbi cognitivi, alterazioni del sonno, manifestazioni autonomiche, dolore e altri sintomi da affaticamento. (altro…)