polizia

Melissa, una giovane di 22 anni che ha deciso di denunciare il fidanzato geloso che la picchiava

Pubblicato il 09 Ott 2018 alle 6:31am

Melissa Gentz ha 22 anni, vive in Florida ma di origini brasiliane e in patria è piuttosto celebre. Ha un profilo Instagram con oltre 220mila follower ed era fidanzata con Erick Bretz, 25 anni, star della motocross brasiliana. Era, perché alcune settimane fa lui l’ha presa a calci e pugni dopo che lei ha postato un immagine che secondo lui era indecente. E lei ha deciso di raccontare tutto alla polizia, e di mostrare, in Rete, i segni di quella violenza subita.

Melissa ha usato Instagram per mostrare quello che il fidanzato le aveva fatto. Prima la foto «incriminata», quella che lo avrebbe fatto esplodere: «Ripubblico questa foto perché il mio ex l’ha cancellata, ha detto che le ragazze che hanno un fidanzato non dovrebbero mettere foto in cui mostrano la scollatura – scrive – Chiedo a tutte le donne di aver il coraggio di mettere fine a relazioni violente e abusanti come è stata la mia. È iniziato tutto con delle lamentele, per le mie foto su Instagram, poi per i messaggi che ricevevo. Un giorno mi ha presa per i capelli e mi ha detto che dovevo ricordarmi che ero la donna, in quel rapporto».

Melissa alla polizia ha poi raccontato che una sera, a fine settembre, dopo qualche birra di troppo, l’ha scaraventata a terra e le ha stretto le gambe intorno al collo, perché voleva soffocarla. Poi le ha strappato i capelli, l’ha presa a calci e infine l’ha colpita alla fronte con una bottiglia. Arrestato, è stato rilasciato su cauzione e con il divieto di avvicinarsi alla donna. Oltre a essere una star della motocross, Bretz è il figlio di un milionario, proprietario di una delle catene di supermercati più diffuse nel Paese. Melissa ha scelto di raccontare, di mostrare, per dire a tutte le donne di non «sottovalutare i segnali di violenza». In una foto, che è stata condivisa da quasi un milione di persone in Brasile, mostra i segni sul volto e scrive: «Si dice che ognuno abbia una parte del viso che preferisce. La mia è la sinistra. Sfortunatamente è quella che porta i segni della violenza. Oggi è il primo giorno che riesco a mettere un po’ di mascara, sulla parte destra. Non voglio nascondere i segni di quanto mi è successo perché nessuna donna si deve vergognare o deve sentirsi in colpa per essere stata vittima di violenza domestica». In Brasile, in tantissimi si sono mobilitati in suo supporto, migliaia i messaggi, anche di numerosi personaggi noti, che hanno condiviso la sua storia per unirsi alla sua battaglia contro la violenza che si consuma fra le mura domestiche.

Varese, ritrovata Dafne Di Scipio, la ragazza scomparsa dal «bosco della droga» sabato scorso

Pubblicato il 17 Ott 2017 alle 10:50am

È stata ritrovata dai carabinieri nella notte tra lunedì e martedì in un autogrill a Castronno, nei pressi di Varese, la giovane Dafne Di Scipio, scomparsa sabato scorso dal «bosco della droga» di Marnate. (altro…)

Morte Pietro Sanna, italiano ucciso a Londra, la polizia arresta una donna

Pubblicato il 28 Giu 2017 alle 10:30am

E’ arrivata una svolta nelle indagini sulla morte di Pietro Sanna, il nuorese di 23 anni ucciso a coltellate nella sua casa a Canning Town, zona Est della capitale britannica.

In un comunicato stampa, Scotland Yard fa sapere di aver arrestato una donna che potrebbe essere la coinquilina del giovane ucciso, la prima ad aver lanciato l’allarme.

Al momento la donna si trova nella stazione di polizia di East London. Scotland Yard ricorda di essere stata chiamata “a Ravenscroft Close, E16, intorno alle 11.40 locali di lunedì dopo che un uomo era stato trovato morto con numerose ferite da arma da taglio in una proprietà residenziale.

L’ispettore capo Gary Holmes, che guida le indagini, ha detto che “nonostante l’arresto, l’inchiesta è ancora agli stadi iniziali. Chiedo con urgenza a chi possiede informazioni di manifestarsi. Chiedo a tutti i testimoni e a chi possiede informazioni su questo attacco fatale di contattare l’incident room il più presto possibile”.

Gli investigatori non hanno fornito altri particolari. In giornata si svolgerà l’autopsia sul corpo di Pietro. Sanna si era trasferito a Londra da un paio d’anni assieme a un fratello per lavoro.

Bimba di un anno ricoverata per gravi lesioni alla testa e segni sul corpo, si indaga sui genitori

Pubblicato il 27 Giu 2017 alle 9:20am

E’ arrivata in grave condizioni all’Ospedale dei Bambini e sottoposta alla Tac si è scoperto che presentava gravi lesioni cerebrali, la bambina di circa un anno ricoverata l’altro ieri pomeriggio a Partinico con alcuni evidenti tagli ed escoriazioni anche sul corpo e sul viso. (altro…)

Ucciso a Sesto San Giovanni, per puro caso, l’attentatore di Berlino del mercatino di Natale

Pubblicato il 23 Dic 2016 alle 1:47pm

Durante un controllo casuale di una pattuglia di polizia, a Sesto San Giovanni 1 Maggio, è stato ucciso il killer di Berlino, il tunisino Anis Amri. È accaduto alle tre della notte scorsa, proprio davanti alla stazione dei treni. (altro…)

Londra, Carnevale di Hotting Hill, 440 arresti

Pubblicato il 31 Ago 2016 alle 7:57am

Si è concluso con 440 arresti il Carnevale di Notting Hill, uno dei principali festival di strada d’Europa ispirato ai Caraibi, che ha festeggiato quest’anno il 50esimo anniversario riempiendo per tre giorni- sabato, domenica e lunedì – le strade del quartiere di Londra di residenti e turisti in maschera.

La polizia è dovuta intervenire contro manifestanti ubriachi, scontri che hanno portato a feriti e a sequestri di armi, esplosione di bombe di protossido di azoto.

Quattro i ragazzi, tra cui due adolescenti, sono stati accoltellati, e circa 1000 persone sono state soccorse.

Franco Gabrielli nomina a Capo della Polizia di Stato: conosciamolo più da vicino

Pubblicato il 02 Mag 2016 alle 6:52am

Franco Gabrielli è stato nominato dal Consiglio dei ministri come Capo della Polizia di Stato, ruolo al quale, il prefetto di Roma teneva molto. (altro…)

Giubbotti antiproiettili scaduti e auto logore, la polizia fa lo sciopero della mensa in diverse città

Pubblicato il 25 Feb 2016 alle 11:51am

Giubbotti antiproiettile scaduti, auto con oltre 200 mila chilometri, uffici sporchi e pochi abiti per gli addetti ai lavori. (altro…)

Disneyland Paris, svanisce pista terrorismo per uomo arrestato con due pistole

Pubblicato il 29 Gen 2016 alle 1:36pm

Un uomo con due pistole, munizioni e un Corano è stata arrestato nella hall di un albergo del parco divertimenti Disneyland Paris.

Secondo fonti ufficiali di polizia l’uomo sarebbe stato “individuato appena giunto in albergo, dove aveva una prenotazione”. Rivelando anche che la sicurezza dell’albergo gli avrebbe trovato addosso due pistole, un Corano e delle munizioni.

Inoltre, un metal detector avrebbe dato l’allarme quando l’uomo ho avrebbe attraversato.

La polizia lo ha posto in stato di arresto ha anche messo in sicurezza la sua vettura. E fermato una donna, che inizialmente aveva dichiarato di essere la sua fidanzata, per poi rilasciarla quando ha scoperto che era completamente estranea alla vicenda.

I documenti trovati sull’uomo attestano che vive a Parigi.

I primi rilievi escluderebbero però la pista del terrorismo. L’uomo si sarebbe giustificato dicendo di portare con sé le pistole solo ed esclusivamente per sicurezza personale.

Roma: auto in fuga non si ferma all’alt della polizia travolge uno scooter muoiono 2 persone

Pubblicato il 02 Set 2015 alle 12:18pm

Una vettura con a bordo due persone, non si è fermata all’alt della polizia e ha provocato un incidente che ha causato la morte di due persone. (altro…)