vacanze

Beauty routine del rientro, come prolungare gli effetti benefici delle vacanze

Pubblicato il 01 Set 2019 alle 7:44am

Esfoliare, reidratare, ossigenare. Questi i punti principali su cui agire al rientro dalle vacanze, una volta tornati alla quotidianità. Il sole, il mare, le passeggiate in montagna, il relax, una maggiore attività fisica e una pelle scoperta hanno dato effetti positivi sul corpo oltre che sulla psiche. Vediamo allora come fare quando si rientra a casa e tutto ciò non è più possibile.

Lo scrub, a seconda delle esigenze, troviamo quello al miele e sali del Mar Morto. Al mosto d’uva e miele di castagno o di sapone di Aleppo – che stimola la produzione di collagene – o la polpa di cocco. I benefici di questi trattamenti sono innegabili, sulla piattaforma beauty di prenotazioni online Treatwell nei primi sei mesi del 2019 solo in Italia le richieste di appuntamenti in salone sono aumentate del 70%. Il secondo passo per mantenere l’abbronzatura è l’idratazione, bevendo tanta acqua e coccolando il nostro viso con trattamenti reidratante – a base di vitamine e olii essenziali profumati per dare luce al volto – e al corpo un massaggio all’olio di Argan. Anche l’ossigenoterapia è una soluzione da prendere subito in considerazione per mantenere un incarnato fresco e luminoso. Con un aerografo un esperto del settore, rilascia sul viso ossigeno pressurizzato, capace di aumentare la produzione di collagene ed elastina, a cui segue poi l’applicazione di sieri nutrienti o acido ialuronico. Riducendo la carica sebacea e svolgendo un’azione tonificante su viso e collo, l’ossigenoterapia – le cui prenotazioni in Italia sono cresciute del 40% nel solo 2019 – è indicata anche per chi soffre di acne o desidera minimizzare o prevenire le rughe del viso, del contorno occhi e fronte.

Il thalasso stone linum e il massaggio bioenergetico, veri e propri toccasana per mente e corpo. Agiscono sulle vie aeree, la circolazione sanguigna e l’umore. Per riprodurre poi l’azione levigante dell’acqua marina c’è il thalasso scrub, prezioso alleato per eliminare le impurità e rigenerare lo strato superficiale della pelle.

Per migliorare la circolazione e combattere la cellulite è possibile anche ricorrere alla coppettazione, una pratica che affonda le sue radici nella medicina cinese e che oggi è molto utilizzata anche a casa. In rete coppette di tutti i tipi e per le diverse parti del corpo. Sono in vetro, gomma o plastica. Hanno un effetto tipo ventosa, favoriscono l’afflusso di sangue in punti specifici. Eseguiti anche nei centri estetici e spa.

Per rilassarsi e prepararsi ad un inverno di stress e lavoro, cosa c’è di meglio di un massaggio shiatsu? Aiuta anche a combattere dolori articolari e muscolari, a potenziare le difese immunitarie, tramite una pressione esercitata con mani, piedi, gomiti e ginocchia che riequilibra i flussi energetici.

Ritorno dalle vacanze con cibo come souvenir per 42% di italiani

Pubblicato il 30 Ago 2019 alle 6:28am

Secondo una recente indagine condotta da Coldiretti/Ixè, le persone che rientrano in città, dopo le vacanze estive, tornano a casa con prodotti alimentari tipici come souvenir del luogo dove sono stati. (altro…)

Vacanze con cani e gatti, cosa mettere in valigia e viaggiare sicuri

Pubblicato il 13 Ago 2019 alle 6:19am

L’Italia è il primo paese in Europa per numero di animali domestici, seguita da Francia e Spagna: il 38,8% delle famiglie vive con un cane o un gatto (Rapporto Pet Economy Assalco-Zoomark 2019). Un vero e proprio popolo di piccoli vacanzieri a quattro zampe pronto a lasciare le afose città per godere della frescura e del relax al mare o in montagna, al seguito dei loro padroni.

Ma cosa mettere in valigia per loro?

Se viaggiate in auto ricordate di partire con i vostri animali digiuni e di prevedere soste ogni 2 o 3 ore perché possano muoversi e bere acqua. Esistono vari accorgimenti per rendere il viaggio in auto più sicuro e poco traumatico, basta portare con sé, nel caso dei cani, un apposito guinzaglio antishock da affrancare da un lato ad una pettorina e dall’altro allo slot della cintura di sicurezza.

In questo modo, in caso di frenate o strada dissestata, l’animale non correrà alcun pericolo. Inoltre, per evitare la poca praticità delle ciotole tradizionali durante il tragitto, è consigliabile munirsi di ciotole dosatrici portatili, così che sia più semplice abbeverare “fido” anche in marcia.

Se si tratta poi del viaggio in treno o in aereo è necessario assicurarsi che il passaporto dell’animale sia valido e munirsi di una museruola, ne esistono di quelle fatte con materiali soft per non creare fastidio all’animale, un guinzaglio, magari con relativa pettorina che riduce lo stress per la stretta al collo e di un trasportino nel caso di gatti; anche in questo caso, ne esistono di confortevoli e maneggevoli.

Chi va all’estero poi deve far fare loro il vaccino antirabbica, che deve essere somministrato 21 giorni prima della partenza.

Altra cosa molto importante, è dotare cani e gatti di microchip. In ogni caso, comunque si viaggi, è opportuno portare con sé feromoni o tranquillanti. Ovvero sostanze naturali che aiutano l’animale a tranquillizzarsi per affrontare al meglio i possibili spostamenti.

Infine, con una spesa di circa 140 Euro totali si può organizzare un trolley tutto per loro, con giochini compresi per il mare (come frisbee galleggiante), piscine (a partire da 23,99 €) e fontanelle di ogni forma e tipo (a partire da 5 €) studiate appositamente per il relax e il divertimento di cani e gatti.

Vacanze, bambini in viaggio: attenzione a cibo, sole e altitudine

Pubblicato il 07 Ago 2019 alle 6:21am

Arrivano alcuni consigli contenuti in un vademecum realizzato dall’ospedale Sacra Famiglia Fatebenefratelli di Erba (Como), con il supporto del primario di Pediatria, Gaetano Mariani. In montagna, prima regola per i genitori è quella di non raggiungere alte quote troppo rapidamente, cosa che potrebbe causare disturbi come mal di testa, insonnia, spossatezza, perdita di appetito e nausea. L’altitudine potenzia l’effetto delle radiazioni solari, pertanto sono necessari un filtro solare elevato e occhiali da sole. Scarpe alte e comode. Al mare o in piscina i bimbi devono essere adeguatamente protetti dal sole, aspettare di aver digerito prima di tuffarsi, evitare il bagno se l’acqua è troppo fredda. È bene poi, non allontanarsi troppo da riva con loro, specie se il mare è agitato e ricordarsi sempre che sono più facili le punture da tracina (il dolore scompare mettendo la sede della puntura a contatto con il calore). (altro…)

Sono 32 milioni gli italiani che andranno in vacanza

Pubblicato il 05 Lug 2019 alle 6:00am

Saranno quasi 32 milioni di italiani che andranno in vacanza nel periodo estivo: è quanto emerge dall’indagine condotta da Confturismo-Confcommercio in collaborazione con l’Istituto Piepoli e presentata a Roma in questi giorni. Un dato positivo che segna un aumento rispetto al 2018, con +1.3 milioni di italiani propensi ad andare in ferie, e che non risente della crescita dei pessimisti (16%) rispetto agli ottimisti (8%) sul futuro economico dell’Italia. (altro…)

Farmaci salva-vacanze, quali portare con sé in valigia

Pubblicato il 20 Giu 2019 alle 6:19am

Mare o mantagna, città o campagna, Italia o estero – è importante non dimenticare mai di portare con sé in valigia i «farmaci salva-vacanza», quelli con il bollino rosso per cui non è necessaria la prescrizione medica. (altro…)

Baubeach diventa lido ecofriendly

Pubblicato il 17 Apr 2019 alle 1:09pm

Comincia il prossimo 19 aprile la stagione estiva della Baubeach, la spiaggia per cani ecofriendly di Maccarese, vicino Roma che quest’anno tra le tante novità apre anche una BauSpa organizzata da yolettatori professionisti, per cui sarà possibile tornare a casa dopo la giornata al mare, con il cane profumato e asciutto, sempre nel rispetto dell’ambiente, grazie all’utilizzo di prodotti biocompatibili. (altro…)

Vacanze a Capri per Jennifer Lopez

Pubblicato il 11 Ago 2018 alle 7:03am

Jennifer Lopez è in vacanza a Capri. Con lei c’è anche il compagno, la stella del baseball Alexander Rodriguez, detto A-Rod, 43 anni, di origini dominicane, che nel 2007 è stato posizionato fra i 50 uomini più belli del mondo secondo People. (altro…)

Treno investe famiglia a Brancaleone: morti due bambini, madre molto grave

Pubblicato il 09 Ago 2018 alle 8:49am

Due bambini sono morti dopo essere stati investiti da un convoglio mentre attraversavano i binari insieme alla loro madre lungo la linea jonica a Brancaleone. Si tratta di un’insegnante milanese in vacanza con il compagno, sempre insegnante di Milano ma originario di Brancaleone, che al momento dell’incidente era poco distante dal gruppo travolto dal treno in corsa. L’uomo stava parcheggiando l’auto per poi raggiungerli.

La donna si chiama Simona dell’Acqua e i suoi figli avuti dall’ex marito Lorenzo e Giulia Pipolo. E’ in gravissime condizioni, ha anche una figlia più grande di 16 anni.

L’incidente è avvenuto in contrada “San Giorgio”, tra Brancaleone e Locri. La donna e i due figli stavano attraversando i binari per raggiungere il mare. I tre, secondo una prima ricostruzione, non si sarebbero accorti del sopraggiungere del treno, che li avrebbe investiti di lì a poco.

I due bambini, un maschio ed una femmina, avevano 12 e 6 anni. La madre, di 49 anni, è stata ricoverata negli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria. Secondo una prima ricostruzione, l’incidente potrebbe avere avuto origine dopo che la la bambina è scappata dalla mano della madre mentre insieme a lei ed al fratellino attraversavano i binari.

La donna sarebbe stata poi costretta ad inseguire la figlia per raggiungerla e fermarla affinché si allontanasse dai binari insieme al fratello più grande.

In quel momento sarebbe sopraggiunto il treno regionale partito da Reggio Calabria e diretto a Catanzaro Lido che ha travolto in pieno il gruppo familiare, uccidendo sul colpo i due bambini.

“Sono sconvolto per la morte dei due bimbi travolti da un treno in corsa a Brancaleone, in Calabria. La mia totale vicinanza alla madre ferita e ai familiari. Stiamo verificando i fatti e stiamo perlustrando il luogo dell’incidente, centimetro per centimetro“. Lo scrive il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli su Facebook. “Ma state certi – si legge ancora nel post – che faremo di tutto per evitare che accada di nuovo. Investiremo di piu’ in ogni ambito della sicurezza ferroviaria, compresa la sensibilizzazione dei cittadini rispetto ai comportamenti piu’ corretti da tenere quando ci si trova nei pressi di un binario“.

Estate, come conservare i farmaci

Pubblicato il 30 Lug 2018 alle 6:13am

Attenzione al caldo estivo, alla reazione di alcuni farmaci col sole e per questo è meglio preferire compresse o pasticche piuttosto che sciroppi.

Questi alcuni dei consigli diramati da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa), per utilizzare i medicinali in sicurezza nella stagione estiva.

La campagna Farmaci & Estate è stata rilanciata al fine di riuscire a sensibilizzare con un uso corretto e sicuro i medicinali durante l’estate e le vacanze estive.

“In estate occorre qualche accorgimento in più per conservare e trasportare i farmaci nella maniera più corretta”, ricorda il direttore generale Aifa, Mario Melazzini. Il sole e le alte temperature, infatti, mettono a rischio la conservazione dei medicinali.

Per non ridurne l’efficacia e la sicurezza basta seguire alcune semplici regole:

1 – Usare formulazioni SOLIDE invece che liquide, meno suscettibili alle alte temperature. 2 – I farmaci vanno conservati in LUOGO FRESCO E ASCIUTTO, ad una temperatura mai superiore a 25 gradi. 3 – Alcuni farmaci possono indurre REAZIONI CUTANEE con l’esposizione al sole: è utile informarsi sempre con il proprio medico di fiducia, onde evitare l’esposizione tra le 11 e le 16 e utilizzare filtri solari. 4 – Ogni farmaco va tenuto nella sua CONFEZIONE ORIGINALE per sapere la data di scadenza e avere a disposizione il foglio illustrativo. 5 – In auto i farmaci NON VANNO ESPOSTI AL SOLE, è importante usare un contenitore termico e non metterli nel bagagliaio ma nell’abitacolo. 6 – Se si viaggia in aereo bisogna ricordarsi sempre di mettere i MEDICINALI NEL BAGAGLIO A MANO e portare con se le prescrizioni, in particolare se si tratta di farmaci salvavita.

La guida è disponibile anche sul sito istituzionale in formato web e stampabile. “Oltre a questi consigli pratici – conclude Melazzini – è importante leggere sempre con attenzione il foglio illustrativo e consultare il medico o il farmacista in caso di dubbi”.