viso

I migliori oli per la pelle

Pubblicato il 21 Ago 2020 alle 6:20am

Gli oli se scelti con cura, e a seconda delle proprie necessità, sono dei veri e propri alleati per la salute.

“Molte persone non inseriscono gli oli nella propria beauty routine perché temono che questi prodotti vadano a ungere e ad appesantire la pelle, ma basta sceglierli con cura per evitare il problema”, dichiara Valentina Abramo, Brand Partnership Manager di Abiby. “Gli oli di origine naturale sono ricchi di benefici e aiutano a prendersi cura del proprio corpo da testa a piedi”.

Oli per il corpo, dopo il sole Prima e dopo l’esposizione solare, è raccomandato utilizzare oli con fattori di protezione (SPF), che aiutano a nutrire e ristabilire l’equilibrio della pelle. L’importante è sceglierli con cura per evitare di ungere e appesantire l’epidermide. Per le pelli sensibili consigliati i prodotti a base di olio di riso, dalle proprietà lenitive; per quelle mature, meglio puntare su quelli a base di olio di semi di melograno o olio di rosa, dal forte effetto antiossidante e in grado di stimolare il rinnovamento cellulare. Per le pelli secche, infine, gli oli migliori sono quelli più ricchi, come l’olio di noce del Brasile.

Oli per illuminare la chioma e idratare fino alle punte Durante l’estate i capelli sono sottoposti a uno stress maggiore a causa del sole, che danneggia la cheratina andando a seccare e a indebolire il fusto, e della salsedine, che, invece, ne intacca l’integrità. Per proteggere la propria chioma dopo un tuffo e nutrirla sotto la doccia, gli oli sono ottimi alleati, perché restituiscono al capello la giusta dose di idratazione, lucentezza ed elasticità.

I prodotti più efficaci sono a base di vitamina E e di Argan, due ingredienti in grado di ammorbidire, nutrire e donare nuova lucentezza fino alle punte, meglio se con SPF per proteggere dai raggi UVB. Se scelti con fattori termoprotettivi, permettono di mettere al riparo i capelli anche dai danni causati dal calore come quello di piastra e phon.

Oli per le mani e unghie Oltre che per una giusta idratazione dell’epidermide, gli oli si rivelano degli ottimi alleati anche per la cura delle unghie, perché contribuiscono a rinforzarle, nutrirle e ad ammorbidire le cuticole. I più adatti sono quelli a base di mandorla o, per unghie e mani particolarmente secche, jojoba. Per applicarli basta utilizzare un dischetto di cotone o un pad di stoffa e lasciarli agire fino al loro completo assorbimento. Per una cura urto farne un impacco imbibendo dei guanti di cotone e dormendoci per tutta la notte.

Oli per i piedi, per combattere la secchezza e per uno scrub fai da te I piedi, soprattutto in estate, sono i più esposti ai fattori esterni: dal caldo cittadino al sole, passando per la sabbia. Per contrastare la secchezza, in particolare quella dei talloni, si può fare prima uno scrub fai da te a base di zucchero e olio, o sale e olio, e dopo applicare, o applicare l’olio subito dopo la doccia con pelle ancora bagnata. Gli oli consigliati sono quello d’oliva, argan o di cocco.

Oli per il viso Scegliere sempre oli in base all’età. I più adatti sono, certamente, l’olio di borragine, argan, mandorle dolci o olio d’oliva naturale.

Un olio anti-age molto quotato, è l’olio di rosa mosqueta.

Al posto del latte detergente Al posto del solito latte detergente, è possibile utilizzare anche l’olio di oliva. Meno light ma sempre a disposizione. Potete massaggiarlo su cute bagnata.

Invecchiamento precoce, cosa non fare o non fare per il viso

Pubblicato il 19 Giu 2020 alle 6:37am

La pelle con il passare degli anni produce sempre meno collagene, e quindi appare disidradata, spenta e piena di rughe.

La colpa è anche dell’ambiente circostante, dell’inquinamento, smog, aria condizionata, fumo, alcol, una cattiva alimentazione, un ritmo irregolare, residui di trucco non rimossi correttamente, l’uso scorretto dei prodotti per il viso e il dormire poche ore ogni notte.

Tutti questi fattori, possono velocizzare la degenerazione cellulare e le conseguenze possono essere veramente molto preoccupanti, anche in giovane età.

Vediamo allora nello specifico che cosa non bisogna fare

Per un corretto stile di vita, ogni notte bisognerebbe almeno dormire 6-7 ore! Il corpo ha bisogno di riposare, rigenerarsi, rilassarsi e accumulare energia necessaria per fronteggiare meglio una nuova giornata.

2. Applicate sempre una crema solare anche in città Questo consiglio viene molto spesso sottovalutato, in quanto la crema solare protegge la pelle dai potenti raggi solari che ne accelerano l’invecchiamento e la comparsa delle rughe! Ogni mattina, prima di uscire di casa, applicate sempre un po’ di crema solare sul viso e procedete con il trucco abituale! In alternativa, scegliete un fondotinta con fattore protettivo giusto.

3. Non spruzzare profumi direttamente sulla pelle

I profumi e le acqua profumate, se a base di alcol, non devono mai essere spruzzate direttamente sulla pelle! La loro composizione tende a seccarla e disidratarla e a macchiare la pelle se esposta al sole! Applicate dunque, il profumo sui vostri abiti, così durerà più a lungo, o almeno nelle parti dove non batte il sole. Dietro la nuca, le orecchie, i polsi.

4. Non dimenticate poi di struccarvi quando tornate a casa La detersione è molto importante per la pelle perché l’aiuta a respirare. Pertanto deve essere ben pulita, sopratutto prima di mettersi a letto! Eliminate sempre ogni traccia di trucco con latte detergente e tonico!

5. Non seguire una corretta e sana alimentazione Una delle cose fondamentali per il benessere del nostro organismo è seguire una salutare e ricca alimentazione! Non dovrebbero, per questo, mai mancare cibi ricchi di vitamine, proteine, sali minerali e proprietà antiossidante e depurative! Bere poi almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno e consumare 5 porzioni di frutta e verdura al giorno! Evitare cibi grassi e pesanti per la nostra digestione.

6. Evitare di esfoliare troppo la pelle del viso E’ giusto applicare uno scrub ma sbagliato farlo tutti i giorni e più volte al giorno! La cute diventa secca e disidratata, dando spazio alle rughe! Ricordate quindi di esfoliare il vostro viso massimo due volte alla settimana e optare per ingredienti naturali, il più possibile, e leggeri!

Photo Credit BenessereCorpoMente.it

Mascherine, trucco e cura della pelle

Pubblicato il 28 Mag 2020 alle 6:05am

Il contatto prolungato tra pelle e mascherine può provocare alcuni fastidi. A causa della respirazione e della sudorazione, l’umidità aumenta nell’area coperta dal tessuto, contribuendo a rendere l’epidermide più sensibile, e incrementando così anche il rischio che si manifestino sfoghi cutanei. Un trattamento viso biorivitalizzante può essere allora una valida soluzione: grazie a un’azione combinata di scrub, sieri, creme idratanti e lenitive e massaggi mirati, in grado di infondere energia alla pelle stressata.

La possibilità è quella di optare per una pulizia del viso associata a un rituale dermopurificante, che contrasti rossori, impurità ed effetto lucido della zona del viso nascosta dalla mascherina e quella scoperta della fronte. Dopo un massaggio che, partendo dalle tempie, si estende a guance e mento, messi a dura prova dall’attrito con la mascherina, si può passare all’applicazione di una maschera enzimatica e di una crema lenitiva e idratante.

Quali sono gli step per una skincare quotidiana a prova di mascherina?

Lavare il viso mattino e sera per il benessere dell’epidermide e, ora che la cute viene sollecitata per lunghe ore dalla mascherina, è più che mai fondamentale non saltare l’appuntamento con la detersione quotidiana. Altro passaggio imprescindibile è l’applicazione di un prodotto idratante sia al risveglio che prima di andare a letto. Una volta a settimana si può procedere con una leggera esfoliazione, evitando prodotti troppo aggressivi.

L’attrito con la mascherina, si traduce in un’aumentata sensibilità della pelle, quindi meglio puntare su cosmetici delicati e a base di vitamina C, prezioso alleato per quanto riguarda la riparazione dei tessuti e infallibile arma contro il rilassamento cutaneo.

Concedersi con regolarità una face mask idratante e lenitiva, in tessuto che “spalmabile”, particolarmente indicato dopo aver indossato a lungo i dispositivi di protezione, se si punta a lenire le irritazioni, ridurre gli arrossamenti e coccolare la pelle a tutto tondo.

Il make-up non è sconsigliato, ma ad eccezione che non sia troppo presante. Perché bisogna far “respirare” il più possibile la pelle, senza occludere i pori con formule molto coprenti o prodotti “invasivi” che, rischiano anche di rimanere impresse sul tessuto della mascherina.

Poi concentrare la propria creatività sullo sguardo con colorazione di sopracciglia per arcate impeccabili. Per ciglia allungate anche senza mascara. Qualche ombretto leggero se lo si desidera, o smoke eye.

Niente rossetto?

La mascherina nasconde la bocca e per mantenere morbide le labbra si raccomanda l’uso del burro di cacao, magari colorato che sporca meno di un comune rossetto, o un gloss.

Un delicato scrub, realizzabile anche in casa con lo zucchero può certamente fare la dovuta differenza.

Protezione solare? Anche se si indossa la mascherina il fattore protettivo non deve mai mancare. Per evitare l’invecchimento cutaneo.

Beauty, le nuove tendenze del 2020

Pubblicato il 06 Feb 2020 alle 8:38am

Ecco alcune importanti novità per la nostra bellezza 2020.

Nel dettaglio le tendenze individuate tra trattamenti e nuove mode.

1) Microbioma Microbioma è il termine che ogni beauty addict utilizza per dimostrare di essere “sul pezzo”. I motori di ricerca sono già stati presi d’assalto: nell’ultimo anno, infatti, le ricerche su Google di informazioni sul microbioma sono schizzate al 110%. Da non confondere con microblading o microdermoabrasione, questa parola si riferisce infatti all’ecosistema di batteri naturalmente presente sulla superficie cutanea per assicurarne il funzionamento ottimale. Nel 2020 questi piccoli grandi amici della salute della nostra pelle entreranno ufficialmente a far parte della skincare e saranno i veri e propri protagonisti di questa stagione invernale e primavera estate. Che prometteranno di preservare l’equilibrio della cute e migliorarne l’aspetto.

2) No alle ore piccole Altro silenzioso ma prezioso alleato della salute della nostra pelle è il riposo. Dormire sarà trendy. Secondo Pinterest negli ultimi dodici mesi dell’anno, le ricerche di “metodi di ottimizzazione del sonno” sono aumentate del 116%. Si può ricorrere all’aromaterapia per distendere mente e corpo grazie alla fragranza del patchouli o della lavanda, oppure a un massaggio rilassante per una coccola capace di calmare le terminazioni nervose e distendere i muscoli.

3) Bellezza hi-tech per un’esperienza tailor-made La beauty routine attinge dall’innovazione tecnologica. Trattamenti avveniristici, dalla maschera led – in grado di sfruttare i fotoni per stimolare la produzione di collagene – ai dispositivi diagnostici per monitorare l’impatto ambientale sulla pelle, passando per i campi elettrici a corrente pulsata creati dall’elettroporazione per far penetrare nel derma sostanze come l’acido ialuronico. In linea generale, il ricorso alla tecnologia sarà fondamentale per offrire un’esperienza altamente personalizzata, accuratamente calibrata in base al tipo di pelle, di capelli, all’età o alla beauty routine di ciascuno. In questo contesto non mancheranno all’appello i social media, dove si moltiplicheranno i filtri di realtà aumentata, che già adesso su Instagram permettono di divertirsi a sperimentare “senza impegno” beauty look creativi.

4) Ciglia e capelli a tutto volume Nel 2020 capelli e ciglia sfidano la forza di gravità. Treatwell ha rilevato che nel 2019 dal parrucchiere è stato un boom di richieste per acconciature raccolte (+82%) e waves (+52%) e la volume-mania non darà segni di cedimento nemmeno nei mesi a venire. Anche lo sguardo protagonista assoluto: le extension alle ciglia – le cui prenotazioni sono cresciute del 36% negli ultimi dodici mesi – anche quest’anno continueranno a essere un vero e proprio must per occhi da cerbiatta. La tecnica più cool il Volume Russo, che restituisce un effetto “pluridimensionale” grazie all’applicazione di anche 8 ciglia artificiali su quelle naturali.

5) Verso una bellezza sempre più sostenibile La domanda di prodotti beauty eco-sostenibili di pari passo con la crescente volontà dei saloni e centri estetici di ridurre il proprio impatto ambientale per garantire un servizio davvero al passo coi tempi. Il colore che non passerà più di moda sarà quello green.

Bellezza, arriva il “face taping”, il cerotto estetico, nuovo trend orientale

Pubblicato il 14 Ott 2019 alle 6:59am

E’ in arrivo il cerotto anche per il viso. Si attacca alla pelle del viso e del collo, lungo le rughe e sui punti più invecchiati, poi si esce di casa perché ai nastri serve tempo per allenare, tonificare e rassodare. Proprio come i nastri elastici indossati da atleti e sportivi, anche il taping estetico non si nasconde, al contrario va mostrato a tutti ed è la moda del momento. (altro…)

Come essere belle, luminose e naturali anche in inverno

Pubblicato il 18 Dic 2018 alle 6:05am

Ad ogni inizio stagione, vengono proposte nuove tendenze di bellezza, sia per i capelli sia per il viso che per il make-up. Ora che la stagione fredda è ormai arrivata, ecco allora alcuni semplici ed essenziali consigli da seguire.

1. Bellezza al naturale. I trend di questo inverno 2018-2019 seguono una sola regola: la naturalezza. Ciò significa che non dobbiamo puntare a una bellezza artefatta, ma semplicemente ad essere la versione migliore di noi stesse. Per riuscirci, è fondamentale curare molto la pelle e i capelli con cosmetici mirati.

2. Capelli effetto specchio. Dimenticate le onde morbide che hanno spopolato negli anni passati, i capelli di questo inverno 2018/19 sono lisci e sopratutto lucidissimi, effetto specchio. Un trend che negli USA ha già un nome: glass hair. Ispiratevi dunque a Kim Kardashian e Bella Hadid, che hanno scelto un caschetto liscio, luminoso e con riga centrale.

3. Colori sempre naturali. Addio allo shatush, al balayage, ai colori troppo accesi, pastello e a tutte le tinte che non danno un aspetto naturale: i capelli questo inverno 2018/2019 sono al naturale, almeno apparentemente. Sì dunque ad un biondo cenere, un castano cioccolato che da’ un tocco di lucentezza e di riflesso, il rosso rame.

4. Pettinature anni ’80. Se siete ricce potete ritenervi anche fortunate, in quanto non dovrete più necessariamente impazzire a lisciare i vostri capelli. Per ottenere l’effetto specchio di cui vi abbiamo parlato, perché saranno di moda anche i capelli ricci, voluminosi e cotonati che si portavano negli anni ’80, magari legati con uno scrunchie, l’elestico di stoffa grosso e arricciato. Vi basterà solo un po’ di spuma e qualche altro prodotto hair stile ed il gioco è fatto! Se siete lisce, potete sempre diventare ricce o divertivi ad arricciare i vostri capelli con rimedi naturali anche casalinghi, fai da te!

5. Pelle luminosa dall’effetto nude. Il make-up di questo inverno, deve essere naturale, deve conferire a tutte una pelle fresca, luminosa, come se non fosse truccate e naturalmente perfetta.

Rughe, è questione anche di idratazione

Pubblicato il 08 Mar 2018 alle 6:15am

Le rughe compaiono, non solo per l’età, ma anche per una scarsa idratazione del nostro organismo, e quindi anche della pelle.

È infatti proprio l’idratazione a giocare un ruolo fondamentale nel loro sviluppo e questo vale in particolare per le micro-rughe sulla superficie che possono diventare sempre più profonde, più grandi e più visibili quando lo strato più esterno della pelle – detto anche strato corneo – in quanto diventa sempre più secco.

Ciò che può facilmente verificarsi a seguito di condizioni ambientali più asciutte (ad esempio, una stanza riscaldata o un volo a lungo raggio). Ad evidenziarlo è uno studio condotto dall’Università inglese di Southampton insieme a quella sudafricana di Cape Town, in collaborazione con l’ateneo di Stanford negli Usa.

Per la ricerca, in questione, pubblicata sulla rivista scientifica Soft Matter, sono stati sviluppati una serie di modelli computerizzati, per creare caratterizzazioni tridimensionali delle rughe e della pelle.

“Lo strato più esterno della nostra pelle è composto principalmente da cellule morte legate da lipidi”, afferma Georges Limbert, autore principale della ricerca. “Questo strato molto sottile svolge un ruolo chiave nel determinare le caratteristiche delle micro-rughe della pelle, anche nelle persone più giovani”. “Con la diminuzione dell’umidità relativa, questo strato esterno diventa più secco e più rigido – conclude – quando questo accade, le micro-rughe sulla superficie della pelle, indotte da azioni dei muscoli facciali come il sorriso, diventano molto più profonde, più grandi e, quindi, più visibili. Ciò può accadere nel giro di poche ore, quindi la risposta immediata è mantenere la pelle idratata”.

Come migliorare i tratti del viso con il Contouring e il video tutorial

Pubblicato il 25 Dic 2017 alle 7:30am

Il contouring è una delle tecniche più utilizzate del momento dai migliori make up artist del mondo, per ridefinire in modo armonico i volumi del viso grazie a dei giochi di luci ed ombre. Ogni forma del viso, infatti, richiede una diversa stesura di chiaro-scuri, a seconda delle geometrie che la caratterizzano. (altro…)

Come illuminare il viso con rimedi naturali, ecco alcune maschere fai da te

Pubblicato il 11 Lug 2017 alle 9:09am

Le macchie della pelle e il colorito irregolare e spento, possono essere causati da eccessiva esposizione solare, inquinamento atmosferico, condizioni di salute, pelle secca, stress, alimentazione e stile di vita inadeguati, uso prolungato di farmaci e cosmetici.

Molte persone si impegnano a fondo per ottenere risultati soddisfacenti, una pelle luminosa, cura e impeccabile, ma non tutte ci riescono. A volte spendono anche cifre astronomiche senza raggiungere alcun risultato.

Ebbene, qualcosa si può fare anche a livello domestico, risparmiando tempo e denaro. Ricorrendo a semplici rimedi naturali fai da te per le macchie della pelle che ti aiuteranno in modo efficace ad ottenere una pelle luminosa, sana e pulita, in poche semplici mosse. Provare per credere!

Ecco alcune ricette di maschere fai da te

Maschere all’arancia

L’arancia è ricca di vitamina C, elemento di primaria importanza per la salute e la bellezza della nostra pelle. Inoltre, ha proprietà schiarenti che favoriscono una carnagione chiara ed uniforme.

E’ stato scientificamente provato che il consumo costante di arance fresche o di succo d’arancia appena spremuto migliora sia l’elasticità che la struttura della pelle di viso e corpo.

Aggiungere un pizzico di curcuma in polvere a due cucchiai di succo d’arancia, mescolare ed applicare su viso e collo prima di andare a a letto, può rivelarsi un impacco molto efficace anche per mani e gambe, risciacquandolo dopo 20-30 minuti. Ripetere il trattamento tutti i giorni, ogni sera.

Altra soluzione, altra maschera è quella che si prepara polverizzando alcune bucce d’arancia secche nel mixer. Mescolando un cucchiaio della polvere ottenuta, ad un cucchiaio di yogurt, fino ad ottenere un composto omogeneo . Applicate abbondantemente sulla pelle del viso e del corpo e lasciate riposare per circa 15-20 minuti. Risciacquate con abbondante acqua tiepida.

Un rimedio ideale per schiarire le macchie scure delle pelle e le cicatrici della pelle del viso e del corpo. Ripetere il trattamento una o due volte la settimana, non di più.

Maschera con farina di ceci

La farina di ceci è ottima per una carnagione più chiara ed uniforme. Il trattamento da noi indicato contribuisce a rimuovere anche il sebo in eccesso, mantenendo inalterata l’idratazione naturale della salute della pelle:

Mescolate la farina di ceci, aggiungendo poca acqua o acqua di rose fino ad ottenere un impasto denso e compatto. Applicatelo su viso, mani e gambe o altre parti del corpo. Lasciate agire fino a quando la maschera non si sarà seccata. Poi rimuovetela con abbondante acqua tiepida.

La maschera di farina di ceci è particolarmente indicata per pelli miste e grasse.

Secondo il cervello il lato del viso più attraente è il sinistro

Pubblicato il 24 Apr 2012 alle 9:47am

Secondo il cervello, il lato più attraente del viso è quello sinistro. A rivelarlo è una ricerca che è stata condotta da Kelsey Blackburn e James Schirillo della Wake Forest University. (altro…)