“We want sex” il film fuori concorso che parla della lotta sindacale delle donne

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 31 Ott 2010 alle ore 9:43am

Nigel Cole torna con il film “We want sex”, una commedia che affronta la storia dello sciopero che pose le basi per il raggiungimento della parita’ di diritti e di salario tra uomini e donne.

Infatti, un gruppo di operaie della Ford effettuarono nel 1968 a Dagenham uno sciopero per riuscire ad ottenere parità di diritti rispetto ai loro colleghi, che percepivano un salario superiore nonostante le qualifiche lavorative altamente elevate possedute dalle donne.

Queste combattive operaie riuscirono a far sentire la propria voce e a far valere i propri diritti, anche con l’ausilio di una donna ministro molto partecipe e sensibile al problema.

E’ un film godibile e coinvolgente, soprattutto per quanto attiene la sua parte più leggera e al tempo stesso delicata.

Bellissima la colonna sonora, che accompagna molto bene il racconto e si addice ai costumi e alle scenografie. La critica è soddisfatta dalla visione di questo film ambientato nel passato, seppur recente, ancora forte e pregnante ai giorni nostri.

Sceneggiatura: William Ivory; fotografia: John de Borman; montaggio: Michael Parker; musica: David Arnold; interpreti: Sally Hawkins (Rita O’Grady), Bob Hoskins (Albert), Miranda Richardson (Barbara Castle), Rosamund Pike (Lisa Hopkins); produzione: BBC Films, Number 9 Films; distribuzione: Lucky Red; origine: UK; durata: 113’.