Halloween una festa mostruosa, una ricorrenza anche nostrana

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 31 Ott 2016 alle ore 9:41am

halloween
Oggi 31 ottobre si celebra la festa di Halloween, la festa più paurosa dell’anno.
Una ricorrenza divenuta una tradizione anche nostrana per festeggiare la Notte delle streghe, tra sfilate in maschera, feste, danze ed eventi legati al tema del brivido. Una festa nata soprattutto a scuola e per questo, un po’ come il carnevale, amata tanto dai bambini.

Halloween è una festività di origine celtica celebrata la notte del 31 ottobre che nel XX secolo ha assunto negli Stati Uniti le forme accentuatamente macabre e commerciali con cui è divenuta nota.

L’usanza si è poi diffusa anche in altri Paesi del mondo e le sue manifestazioni sono molto varie: si passa dalle sfilate in costume ai giochi dei bambini, che girano di casa in casa recitando la formula ricattatoria del trick-or-treat (dolcetto o scherzetto, in Italia).

Caratteristica della festa è la simbologia legata alla morte e all’occulto, di cui è tipico il simbolo della zucca intagliata, derivato dal personaggio di Jack-o’-lantern.

La notte prima di Ognissanti, All Hallows’ Eve ossia Halloween, celebra il punto di incontro tra regno dei vivi e quello dei morti ma anche la fine della stagione estiva e l’entrata nell’inverno.

Le iniziative in programma sono davvero tante, e in tutte le città, per grandi e piccini. Ce ne è davvero per tutti i gusti, tra gastronomia, musica, storia e arte. Addirittura un menù ad hoc per una serata mostruosa a base di zucca, dolci, e coreografie che spaziano da teschi, a bare, scheletri a zucche, ragnatele e chi più ne ha ne metta.

Basta solo fare un po’ di ricerca in rete ed il divertimento è assicurato.

Molti i travestimenti fai da te. Basta infatti un po’ di trucco per trasformarsi in uno zombie, una strega, un vampiro. Un cappello, una scopa, un mantello e con pochi soldi ci si trasforma un personaggio mostruoso.